sabato 27 giugno 2009

La "Ballonata" degli Stati Generali del Turismo PDL

Vabbé, ve lo spiego di nuovo ma poi non né parliamo più!
Stati Generali del turismo del PDL e riunioni serali negli uffici regionali (Liguria); sono/ero il responsabile tecnico del turismo locale e quindi eccomi lì.
Prima però una premessa: della politica non me ne frega niente, perlomeno di quella vista in Italia, “mi/ci/vi prendono per il fondello” ma volevo solo dare una mano; chissà mai che con quell’esperienza maturata in giro nei Ministeri del turismo di altre nazioni…
Ma questa è un’altra storia.
Presiede il fratello del Ministro Scajola, un certo Maurizio, che credo sia stato anche direttore generale del turismo regionale nel quinquennio 2000/2005 (meno 54.145 degli arrivi, meno 1.636.193 nelle presenze).
Che dire; certo non è un fenomeno ma forse avrà imparato, speriamo bene!
E che dopo questa "performance" in campo turistico, ricopre la carica di Direttore Generale della Camera di Commercio di Savona (?); beh, con i risultati che ho ottenuto io, scusatemi, dovrebbero darmi 10/20/30 Camere di Commercio, ma lasciamo perdere.
Violento quel poco d'intelligenza di cui dispongo e per un'attimo dimentico la meritocrazia nazionale...
1a riunione… cominciano le presentazioni e se ricordo bene procedono approssimativamente in quest'ordine: io sono architetto (edilizia); io faccio l'avvocato (civile); a me invece piace il turismo e volevo imparare; io svolgo l'attività come avvocato (penale); io faccio ogni tanto la settimana bianca; io l'anno scorso ho partecipato alla riunione campana sulle…; io ho insegnato alle superiori e sono in pensione; io veramente non ne capisco molto ma…; io sono proprietaria di un'agenzia turistica, bla bla bla, e che devi arrivare a minacciare di rappresaglia per farla zittire; era arrivata a parlare della gioventù dei nonni.
Ma voi siete pazzi?
Ed è pari pari come se io andassi a cercare di discutere di medicina con il Prof. Veronesi; sicuramente un bel calcio nel didietro lo rimedierei.
Comunque ad ognuno viene fornita una cartellina, fogli bianchi e penna blu.
Nessuno scrive o appunta; solo qualche scarabocchio e la discussione viaggia sul nulla, ma resisto. 2a riunione…e da 18 rimaniamo in 11, i fogli sono messi tutti all’ingresso e le biro (rosse) sono contenute con un elastico nel bel mezzo dei tavoli riuniti.
Viene letta una “brutta” dove tutte le cose elencate non sono state assolutamente discusse nella prima.
Che abbiano già preparato il tutto?
3° riunione…ci assottigliamo sempre di più a mo di cabina telefonica, cartella sparita e…i fogli?
Beh, quelli portateli da casa!
Tralascio per pena la descrizione sul dibattito turistico, ma si elencano tanti complimenti all’indirizzo del Maurizio e del suo operato durante quel quinquennio; uno, il più "paraoculista" che lavora ma non si può contattare (?) in Regione e con un biglietto da visita diverso da quello degli altri impiegati della medesima, se ne esce dichiarando che “stiamo ancora beneficiando del prodotto realizzato da Lei durante la Sua gestione”.
Ma complimenti decché, visti i risultati?
Ma si, ho capito!
4° riunione…siamo finalmente in tanti (25) e ci vuole un’ora per sistemare un’aula per accoglierci tutti e mentre leggono i risultati delle discussioni (?) e di quello preso in considerazione (?), mi ricordo della mia prima relazione sul turismo ligure; cavolo è uguale!
Solo che allora ero a militare ed è datata 1972!
Andate aff…inchè ci siate tutti, per ricevere i miei distinti saluti!

Luciano Ardoino
Fonte: http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2009/06/la-ballonata-nel-senso-di-grande-balla.html

27 commenti:

Stella di mare ha detto...

In faccia a chi?

sergio cusumano ha detto...

@Luciano
So d'essere un'artefice di questo post perchè molte volte ti ho richiesto la descrizione dell'accaduto che già avevi accennato.
Mi spiace però sentirti un pò incavolato nel racconto.
Credo che tu abbia fatto bene ad inserirlo per avvisare altre persone di cosa succede in quelle "Ballonate".
Con sincera amicizia
Sergio

Francesco Pedroni ha detto...

Se non fossi tu a raccontarlo non ci crederei, giuro.

Rembrandt ha detto...

@Luciano

Quindi si può immaginare a cosa servano questi Comitati; Stati Generali o Commissioni.

Anonimo ha detto...

A mantenere la speranza a degli illusi che un domani potranno aprirsi anche per loro delle porte.

vinc ha detto...

Mi piacerebbe conoscere cosa c'era scritto nella relazione fatta dagli stati generali.
Volete vedere che se ci provo, indovino?

Cisono ha detto...

@Vinc

Lascia perdere, dai.

vinc ha detto...

Da Draghi e il turismo...
"Presto per l'exit strategy" Non è ancora il momento per attuare una exit strategy dalle politiche di incentivi e di aiuti all'economia messi in campo dai governi per combattere la crisi, ma bisogna "discuterne per essere preparati". "Non è ancora il momento" ha spiegato Draghi che ha citato "la fragilità dell'economia" e il processo di ristrutturazione e rafforzamento dei bilanci bancari che non è ancora completato. Inoltre "una exit strategy deve essere credibile e per farlo deve avere un sistema bancario riparato". Per Draghi comunque occorre discutere perché, quando arriverà il momento, bisogna essere pronti data la complessità della vicenda.

Francesco Pedroni ha detto...

Si va bè però c'è qualcosa di strano.
Leggete quà.
Se il Pil italiano non continua a scendere nel secondo semestre, la sua caduta a fine anno si attesterà intorno al -5%. La previsione per l'economia italiana nel 2009 arriva dal Governatore di Bankitalia, Mario Draghi, ma la replica del ministro dell'economia Giulio Tremonti non si è fatta attendere. Intervistato dal Tg2, Tremonti ha ricordato che "la stessa istituzione qualche mese fa aveva detto -2%".

Nicolò, il violinista ha detto...

Fanno di tutto per far si che il popolo abbia fiducia di loro.
Come può un governatore della banca d'Italia non saper calcolare il Pil annuale?

Francesco Pedroni ha detto...

Quindi se a questi livelli ci sono degli errori di svariati miliardi di euro, immaginiamoci quello che può avvenire nel piccolo dei partiti.
E noi?

Anonimo ha detto...

Gentile Ardoino non ci conosciamo ma da alcuni giorni seguo i dibattiti sul suo blog.
Non sono abituato a scrivere dei commenti ma questa volta non ho saputo trattenermi.
Apprezzo molte cose di quello che scrive come trovo divertenti ma anche pertinenti i commenti in generale.
Voglio ringraziarla anche perchè ritengo che -Tutto sbagliato tutto da rifare- sia l'unico blog che veramente accentui i difetti del turismo italiano senza lesinare nulla, nessuno e senza compromessi.
Grazie della sua competenza.
Purtroppo non posso firmarmi.

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

Grazie a lei.
luciano ardoino

vinc ha detto...

Per tornare al clima alterno di Draghi, prima Pil al -2% mentre dopo alcuni mesi Pil al - 5%.
Grande Curriculum ma com'è possibile?
Che fine avrebbero fatto in una nazione più seria?

Stella di mare ha detto...

Se leggi bene il post puoi facilmente capire che la meritocrazia è una grande utopia.
E' anche diventato logorroico parlarne sempre, che cambia?

Nicolò, il violinista ha detto...

Basta un nome importante?

Anonimo ha detto...

@Nicolò
Basta un nome e se non l'hai basta la partitocrazia.

Francesco Pedroni ha detto...

Almeno nelle commissioni non ci sono questi problemi poichè tutti dovrebbero conoscere la materia.
Credete che nelle altre regioni si siano verificate le stesse cose o è una prerogativa della Liguria?

sergio cusumano ha detto...

I vecchi avevano sempre ragione e vale a dire che ogni mondo è paese.
Vorrei sapere che fine hanno fatto questi documenti ed in quale altra occasione verranno ri-tirati fuori o riproposti.
Credo che la stessa cosa sia stata realizzata anche per la sanità, commercio, scuola ed università, eccetera.

Anonimo ha detto...

Egregio Dott. Ardoino,

dal tono usato per dettagliare quanto accaduto durante la preparazione degli stati generali del pdl si evince che la ferita è ancora aperta.
Ho avuto modo di conoscerla durante una convention sul turismo (non in Italia) e sono rimasto impressionato dal suo modo di esporre le causali della nostra nazione e dalla possibilità di rimediare al disastro generale.
Molte di quelle cose da lei elencate sono risultate novità assolute nel settore.
Nei suoi articoli però, mi consenta dire, che non vedo più quella produttività che so che l'appartiene.
Ringraziandola saluto cordialmente.

Stella di mare ha detto...

Perchè le persone scrivono sempre come anonimi?

Cisono ha detto...

@Stella di mare

Anche tu usi uno pseudonimo!!!

vinc ha detto...

@Stella di mare

Non usi anche tu uno pseudonimo per non farti rintracciare?

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo
No, non vi fu mai ferita ma rimarginare.
Nell’anno di appartenenza a quella corrente politica ho cercato di dare un contributo tecnico ma ero, per altro, già ampliamente a conoscenza dei risultati.
Si sa come vanno queste cose e finché non ci si sbatte col naso, con l’aggiunta di un po’ di presunzione nel voler cambiare le cose in senso produttivo…
Non ha molta importanza.
Ho pensato e ripensato a dove possiamo esserci incontrati ma le occasioni sono talmente tante che credo sia inutile continuare a rimuginare.
Il motivo che non elenco qui in Italia le varie e molteplici possibilità per incrementare il turismo è dovuto alla sordità di coloro che dovrebbero ascoltare ma come detto è un’utopia ragionare sul merito e di conseguenza non voglio regalare niente a nessuno; quando ci ho provato mi sono scontrato con persone molto presuntuose, politicizzate e banali.
Preferisco i miei “semplici” commentatori con cui discuto normalmente ed a pari livello.
Di pseudo “professionisti” ne ho piene le scatole.
Cordialmente

Stella di mare ha detto...

Si va bene uso uno pseudonimo ma tutti mi conoscete.

vinc ha detto...

Preferisco essere un "semplice" che uno di "quelli".

Rembrandt ha detto...

@Vinc
Come prima più di prima...