mercoledì 24 giugno 2009

Precipitevolissimevolmente

E’ tardi, lo so, la Brambilla ha perso troppo tempo nel cercare di capire il turismo, non credo ci sia ancora riuscita né tanto meno penso possa farlo in un prossimo o lontano futuro , ma lasciamola per un attimo da parte, tanto in qualche dove a ridire le stesse cose sicuramente la ritroviamo.
Signor Ministro siamo alle solite, manca la fiducia e per ridare fiato alle trombe servono parecchie cose coordinate.
A casa nostra gli stipendi sono tra i più bassi d’Europa mentre siamo, ma guarda un po’, i primi per via di tasse e contributi che finiscono in gran parte, non nelle tasche dei lavoratori, bensì in quelle pubbliche e previdenziali.
Debito pubblico, costi sociali, imprese sempre meno capitalizzate nel confronto mondiale e “palanche” da investire in innovazione se ce n’erano poche prima della crisi, figuriamo adesso.
Di ricette se ne sentono molte ma nessuna è stata risolutiva mentre l’incertezza si è consolidata.
D’accordo, stiamo aspettando la manovrina estiva, la Tremonti ter, per dare aiuto alle aziende che non licenzieranno e di aumentare le compensazioni tributarie tra debiti e crediti delle imprese ma credo, riportando parole del premio Nobel dell’economia Edward Prescott, che un taglio delle tasse farebbe aumentare di 6.000 euro l’anno il consumo pro capite in Italia.
Ma la bassa età pensionabile nazionale ci impossibilita a tutto questo.
Non ci resta, come più volte detto e scritto, il turismo, sempre se riusciremo a catturarlo, a trattenerlo e a farlo spendere.
Un momento, non certo attraverso il ladrocinio!
Mentre instancabilmente arriveranno le “nuove” sciocche statistiche; forse non hanno altro da dire o probabilmente pensano che qualcuno ancora non l’abbia capito (?), che attesteranno che detto è dovuto ai ritardi nei collegamenti, l’inefficienza dei trasporti, agli eccessivi prezzi del ricettivo, della mancanza di qualità eccetera eccetera, il turismo può aiutarci e quindi è bene crederci e puntarci attraverso l'abbassamento delle tasse specifiche del settore.
Se poi la Brambilla con tutto il vecchiume che da anni ce la raccontano, che uniti al loro seguito, dovessero occuparsi di altre cose; beh, faremo anche prima e molto meglio.
Cordialmente
Luciano Ardoino
Fonte: http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2009/06/precipitevolissimevolmente.html

25 commenti:

Anonimo ha detto...

"Se poi la Brambilla con tutto il vecchiume che da anni ce la raccontano, che uniti al loro seguito, dovessero occuparsi di altre cose; beh, faremo anche prima e molto meglio."

Condivido anche se non ti conosco ancora, prometto che ti leggerò!

Stella di mare ha detto...

E' cambiato dinuovo il programma, adesso l'aumento programmato sarà non più il doppio in 4 anni ma il 50% in cinque:
infatti...
Il premier si è soffermato poi sul ruolo del turismo nell'economia italiana: "Il turismo è un settore molto importante, vorremmo cambiare musica. In questi anni - ha detto il Cavaliere -, l'Italia è stata scavalcata da Francia, Spagna, Stati Uniti e anche dalla Cina. Gran parte di questa discesa è dovuta al fatto che non c'è più stata promozione all'estero. L'obiettivo -ha concluso il premier - è di arrivare a un incremento del 50% nei prossimi cinque anni".

(24 giugno 2009)

vinc ha detto...

Non mi dispiace per niente dirlo anche se è contro quello che avevo detto.
Anche questa volta Luciano ci aveva informati di quello che sarebbe successo e devo dire che avevo avuto qualche dubbio ma come al solito è andata come aveva detto.
Brambilla e collaboratori andatevene a casa, segue...
24/06/2009 - 17.51
RICOSTRUZIONE ABRUZZO: ALLARME ALBERGATORI, PRENOTAZIONI CROLLATE 90%


(IRIS) - ROMA, 24 GIU - "I negozi sono chiusi, gli alberghi in seria difficoltà. Continuando a dire che l'Abruzzo trema, si continua a danneggiare territori che non hanno avuto neppure una crepa, e si mette in ginocchio l'economia di intere comunità". E' l'allarme lanciato dagli albergatori abruzzesi nella riunione degli Stati Generali del Turismo. All'incontro, aperto dal sindaco di Roccaraso Armando Cipriani, hanno partecipato in oltre 100, fra amministratori locali e operatori turistici delle aree di Alto Sangro, Cinque Miglia, Parco Gran Sasso, Parco Maiella, Parco d'Abruzzo e Altopiano delle Rocche.
:-)

Francesco Pedroni ha detto...

@Vincenzo
Se è per questo anch'io ero scettico sulle parole di Luciano ma i fatti ancora una volta confermano che ...è meglio starlo a sentire. Credevo che mettessero maggior impegno, almeno in Abruzzo.

Comunque ti invio questa notizia che ho preso dal web che conferma che stanno lavorando veramente male per quanto riguarda l'Abruzzo e non solo.

Il presidente del Consiglio on. Silvio Berlusconi e il ministro del Turismo, on.Michela Vittoria Brambilla, illustreranno alle ore 17 nella Sala Galeoni di Palazzo Chigi il nuovo logo ed immagine dell'Italia.
Durante la conferenza sarà inoltre illustrato l'accordo tra il ministero del Turismo, Alitalia e Trenitalia - rispettivamente rappresentate da Andrea Stolfa, direttore Marketing e Strategie Alitalia, e Mauro Moretti, ad di Ferrovie dello Stato - per una programmazione strategica in ambito turistico. Attraverso un comitato ministeriale appositamente istituito, l'accordo mira a mettere a sistema le politiche turistiche nazionali con quelle delle due compagnie di trasporto.
Infine verrà illustrata, con il presidente della Regione Gianni Chiodi e l'assessore al Turismo Mauro Di Dalmazio, la Campagna estiva di rilancio dell'immagine e del turismo per l'Abruzzo, realizzata in stretta collaborazione tra governo e regione.
Il piano di rilancio prevede una serie di iniziative che si concretizzeranno già nei prossimi giorni. Tra gli obiettivi primari, far conoscere il territorio ed incentivare i flussi turistici verso la regione con misure promozionali ad hoc.

Rembrandt ha detto...

"L'assessore al Turismo Mauro Di Dalmazio, la Campagna estiva di rilancio dell'immagine e del turismo per l'Abruzzo, realizzata in stretta collaborazione tra governo e regione"????
Ammazzate che stretta collaborazione!!!!

Rembrandt ha detto...

E' un continuo di brutte figure.
Bisogna renderci conto che finora non c'è stata una sola cosa che ha prodotto lavoro o commercio turistico.
Dobbiamo solo che ringraziare gli operatori che si sono dati da fare.

sergio cusumano ha detto...

Berlusconi ha dichiarato che la causa è dovuta al poco marketing che l'Italia ha fatto negli anni addietro.
Sarà anche vero ma non è certo la causa principale,

Anyway ha detto...

@Sergio
E' impensabile che Berlusconi possa intendersi di tutto.
Il fatto è che gliela raccontano anche a lui per salvaguardarsi la poltrona.

sergio cusumano ha detto...

...e per dare un senso al loro "lavoro" e la colpa a fattori che appartengono alla preistoria.

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

Grazie e speriamo di poter leggere presto anche le tue idee.

Anonimo ha detto...

@Luciano
Ho appena fatto un giretto nel web ed ho visto un tuo interbento sul blog della R. Milano in merito alle solite statistiche che ben conosciamo.
Ricordo benissimo quando hai detto e scritto quei dati nella stessa identica misura che le statistiche redatte da quella società ha appena emesso.
Che logica ha tutto questo?
E' una presa in giro o che cosa?

Plinio il Giovane ha detto...

"la Campagna estiva di rilancio dell'immagine e del turismo per l'Abruzzo".
Ma questa gente sanno i tempi di programmazione per una campagna promozionale, certo che l'Abruzzo è in una situazione di emergenza e può andare bene, ma lo stesso metodo di impostare la campagna promozionale a strettissimo tempo in cui deve essere applicata , non serve quasi a nulla. Programmare con mesi emesi di anticipo, puntando su mercati interessati, e provare su nuovi non si può come al solito navigare a vista.
Un esempio io sono partito con la promozione di Settembre con pacchetti promozionali.
Non si può vivere solo di last minute, io sono dell'idea che il last minute è l'ultima arma quella della disperazione.
Saluti Plinio

Luciano Ardoino ha detto...

@Plinio
Mah!
Quello che scrivi è talmente basilare per qualsiasi tipo di marketing, anche a breve raggio.
Ho più volte sostenuto che non abbiamo una programmazione turistica come tutte le altre nazioni mondiali, ed oltre a questa importantissima mancanza o defezione, non riusciamo neanche a fare quella mensile.
Personalmente sono disgustato che il turismo debba dipendere da queste persone incompetenti, adatte solo ai proclami e barzellette varie.
Sono veramente incazzato perchè non vedo sbocchi alla realtà turistica mentre questi fanno...

vinc ha detto...

@Luciano

Arieccoti!
I meravigliosi professori continuano a mandarci delle notizie su quello che intenderanno fare in futuro e per il futuro ma dell'oggi?
Facile dire facciamo, facciamo e faremo ma i risultati sono sempre peggio.

Anonimo ha detto...

Il Presidente del Consiglio ha dichiarato che bisognerebbe denunciare chi parla di pessimismo.
State attenti voi che parlate sempre male della Brambilla!!!
Quando governava la sinistra lui cosa faceva?

sergio cusumano ha detto...

@Anonimo
Ci armeremo di buoni avvocati visto che tra di noi qualcuno c'è.

Stella di mare ha detto...

25 giu. - Per promuovere il turismo in Italia 'siamo partiti dalla creazione di un nuovo logo Italia', visto che 'l'immagine dell'Italia era appannata' e 'mancava di un profilo definito', mentre il turismo rappresenta una 'grande opportunita', soprattutto occupazionale'. Lo ha detto il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, presentando il nuovo logo per sostenere il turismo. L'immagine riproduce la parola 'Italia' accompagnata graficamente da una specie di onda tricolore. 'Per la sua ideazione - ha detto ancora - ci siamo orientati su due concetti forti: eccellenza del Made in Italy ed essenza del Made in Italy. Per i paesi esteri - ha aggiunto Brambilla lo slogan sara' Magic Italy'

cisono ha detto...

La parola “Italia” accompagnata graficamente da una specie di onda tricolore: è il nuovo logo presentato a Palazzo Chigi dal ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, durante una conferenza stampa alla quale ha partecipato anche il premier, Silvio Berlusconi. Per promuovere il turismo, ha affermato il ministro, «siamo partiti dalla creazione di un nuovo logo Italia», visto che «l’immagine dell’Italia era appannata» «e «mancava di un profilo definito», mentre il turismo rappresenta una «grande opportunità, soprattutto occupazionale».

sergio cusumano ha detto...

Ma quante belle parole, facili da dire ma difficili da realizzare (per loro).
Chiaramente mi riferisco alla MVB & Co.

Nicolò, il pianista ha detto...

Continuano ad arrivare intyerviste dove la MVB dichiara che il turismo va bene.
Rimango allibito di fronte a cotanta "dimestichezza" nel saper raccontare le burle.

Stella di mare ha detto...

E la Tremonti ter?

sergio cusumano ha detto...

La prossima settimana cara Stella e speriamo sia introdotta l'Iva al 5% per il turismo.
Sarebbe l'ultima opportunità per il corso della stagione.

Plinio il Giovane ha detto...

Commento di una ragazza che presiede un Blog del PDL:

NascondiMaria Sole Molinari Ecco il nuovo logo dell'Italia per il turismo..
a me piace
Brava Michela e Bravo Silvio..Foto bacheca
4 ore fa · Commenta · Mi piaceNon mi piace più · Condividi

A te e altri 10 piace questo elemento.A 10 persone piace questo elemento.
Cristina Napolitano alle 10.15 del 25 giugno
a me pare una barretta di cioccolato senza zuccheri aggiuntiMostra gli altri 22 commentiAlfredo Caputo alle 12.16 del 25 giugno
così scrisse Mons. Giovanni della Casa .... complimenti a Piergiorgio Mariano Simoncelli alle 14.25 del 25 giugno
signorina, non so quanto lei possa capire di marketing, e turismo, benchè io sia un affezzionato sostenitore del PDL questo logo è fatto malissimo e la signora Brambilla sta lavorando senza alcuna capacità, speriamo che Silvio se ne accorga altrimenti sono c.....
Plinio
Scrivi un altro commento...

Stella di mare ha detto...

Trovare 10 prs. che condividono il logo dell'Italia reputo sia un record del mondo.
:-)

Nicolò, il violinista ha detto...

Si è da mettere sul libro dei Guinness (guinness book of world records) e nessuno mai lo potrà battere.