sabato 6 giugno 2009

Turismo maccherone, tu m’hai provocato e io te distruggo.

Berlusconi: “Abbiamo un nuovo ministro, la Brambilla, che è molto efficace, un vero cane da polpaccio … terribile e quando ti agguanta, non ti molla più; me te magno mi vien da dire parafrasando il mitico Sordi.
Ma in cosa s’accomunano l’Albertone con la Brambilla ed i maccheroni?
Beh, se diamo un’ipotetica similitudine tra il maccherone ed il turismo, ambedue vengono distrutti; chi da uno e chi dall’altro mentre in tutti e due i casi c’è una preparazione all’avvenimento che poi ti darà il solo personale profitto e ti riempirà la pancia.
La Brambilla si è presentata all’appuntamento della conduzione del turismo nostrano trovandosi di fronte ad una situazione grave e sicuramente ben oltre le sue possibilità; forse le stesse che l’Albertone ha avuto di fronte allo yogurt, il latte, la mostarda e la marmellata dello sketch e il paragone con i “maccheroni” vicini e fumanti non ha retto, come pure non tengono le ipotetiche produttività adottate dal nuovo Ministro del turismo italiano nei confronti delle vicine nazioni (i maccheroni).
Infatti, ci surclassano in “bontà” delle innovazioni e nei piani adottati per “mangiare” meglio!
“Maccheroni, maccheroni, questa è robba da carrettieri… io non magno maccheroni, io sono americano sono… vino rosso, io non bevo vino rosso… lo sapete che sono americano, gli americani non bevono vino rosso, non magnano maccheroni, gli americani magnano marmellata, marmellata… questa è roba da americani!
Yogurt, mostarda… ecco perchè gli americani vincono gli apaches, combattono gli indiani… gli americani non bevono vino rosso, bevono il latte!
Apposta non se ‘mbriacano, avete visto mai n’americano ‘mbriaco voi?
Io non l’ho visto mai n’americano ‘mbriaco… gli americani sono forti! mazza l’americani! non potete combattere contro l’americani… l’americani magnano marmellata, marmellata… maccheroni, naggia… te distruggo sa, maccherone… che mi guardi con quella faccia intrepida?
Mi sembri un verme maccherone… questa è roba da americani, vedi? yogurt, marmellata, mostarda… la mostarda! What se no la mostarda? un po’ de latte, questa è robba che magnano l’americani, vedi?
Robba sana, sostanziosa, maccherone… mazza che zozzeria… gli americani, oh… maccherone, m’hai provocato e io te distruggo adesso maccherone, io me te magno.
Questo lo damo ar gatto (latte), questo ar sorcio (yogurt), questo ammazzamo e cimice (mostarda) e io bevo e’ latte (vino rosso), so americano oh..verme io me te magno!“
In definitiva è probabilmente la stessa cosa che succederà nel turismo nazionale; finito come un piatto di maccheroni al sugo.
Solo che l’Albertone ci farà sempre sorridere mentre la Brambilla probabilmente, piangere!

Luciano Ardoino
Fonte: http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2009/06/turismo-maccherone-tu-mhai-provocato-e_06.html

35 commenti:

vinc ha detto...

Credo che l'omogeneità sia per il fatto che Sordi se magnava il maccherone mentre la Brambilla se magna quel poco che è rimasto del turismo.

Stella di mare ha detto...

E tutti e due finiscono con la pancia piena, la loro.

sergio cusumano ha detto...

E a noi non resta che piangere...dal bravo Troisi Massimo.

Plinio il Giovane ha detto...

Il mio commento di ieri non c'è più ma la battuta me la ricordo :

" Spaghetti Brambilla" dove c'è Brambilla c'è Caos "

Plinio

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Plinio,
ho levato il post per non creare problemi nel dove inserire i commenti.
"Ca(o)s"ino.

sergio cusumano ha detto...

Grande mitico Alberto Sordi.
Spero che il paragone non lo faccia rivoltare nella tomba, anche se ne hai dato delle valutazioni opposte.
Però tutti e due magnano: uno bene l'altro male.

Albertosordidipendente ha detto...

Scusate ma è un omicidio preterintenzionale, colposo e doloso paragonare l'attore più grande di tutti i tempi con la _rossa_.

Stella di mare ha detto...

@AlbertoSordidipendente

L'amministratore del blog ha fatto bene a paragonarli perchè bisogna vedere gli opposti per ........
ciao.

Stella di mare ha detto...

Credo che in queste tre risposte effettuate da un blog americano alla domanda che seguirà ci siano tutte le risposte al turismo e quindi....
What do you think about Italy and Italian people?


I am completely head over heels for Italian people. I went to Italy this past summer for two weeks. Although I only got to talk to a few, I got the expression that everyone's really relaxed and the guys love to joke. Also before I left, I always heard that Italian men love to flirt, but man, it's like a national pasttime there. I barely got out of the airport before someone came up to me. haha. It's also interesting to see how affection Italian men are, even compared to their women. Everyone hugs and kisses each other. It's sweet but I would never see that from a heterosexual American man. Italian women are so well-dressed and beautiful. However, it seems like that keep to themselves more compared to the men. Maybe it's because I'm a American girl that I was given the cold shoulder... but oh well. Thankfully it didn't happen too much. Most people were very friendly when I tried, I'm sure quite terribly, ask for things in Italian. And I love the fact that dinners last like three hours, it really gives you a chance to take time out of the day and spend lots of time with family and friends; I think this is a wonderful aspect of the culture. To say the least, I'm definately going back someday.

16 years ago I left L.A. and moved to Italy. The reason? My fascination for Italy and I have to say that I'm not disappointed or regret my decision. The country is probably the most beautiful in the world (considering the size) and offers you the most spectacular views. The people are very friendly but could sometime be a bit false and intrusive but if you ever need help, be sure you'll get one (specially in the center and south). Bottom down, Italy is great!

The third craddle of our modern Western culture. Beautiful country offering Alps to spectacular sea scapes. Passionate people...likeable and loveable. Akin to the French without the French snootiness. Hard working and beautiful people. Fantastic cooks and care givers. Profoundly family oriented. THE makers of some of the most sought after cars in the world. Their government stinks as do their unions. I love Italy and Siciley and the people therein!
Semplice, vero?
E allora cosa si inventa la Brambilla?

sergio cusumano ha detto...

Niente male!

Nicolò, il violinista ha detto...

Vorrei sentire qualcuno che non conosce l'Italia o che non abbia letto molte cose sulla nostra nazione. Sia belle che brutte è lo stato che fa parlare più di se.

vinc ha detto...

A quarant'anni dalla nascita del turismo di massa, che prometteva di cancellare le distanze e portare a dialogo le culture più lontane, una specie di Concilio Vaticano II in bermuda e cappelletto, è ora di chiedersi se quella promessa non fosse da marinaio, e se il Mediterraneo non sia un caso al contempo eccezionale ed esemplare della parabola del turismo come vettore politico. Il Mediterraneo difatti è nel suo insieme la prima destinazione turistica in assoluto, con circa il 33% del mercato mondiale: 220 milioni di viaggiatori ogni anno; vi si affacciano 4 delle prime 10 potenze mondiali nel settore (Francia, Spagna, Italia e Turchia) e la maggior parte dei siti protetti dall’Unesco. Una risorsa colossale per l’Europa, che trattiene il 75% del traffico turistico all’interno dei suoi confini terrestri o marittimi; un’immensa area di investimento, per un settore commerciale, il turismo appunto, che pochi ricordano essere il primo per fatturato al livello mondiale...
fresco, fresco.

vinc ha detto...

Molti l'hanno presa come una sciocchezza ma a mio parere non è così.
E cioè:

Vittorio Sgarbi non finirà mai di stupirci. Il sindaco di Salemi (Trapani), noto non solo per la fascia tricolore che indossa come primo cittadino ci ha dato altre “perle” da infilare nella sua collana delle novità.
Da critico ad imprenditore dell’aria il passo è breve. Sgarbi, infatti, ha pensato bene di spiccare il volo con “AliSgarbi”, una mini compagnia aera composta di quattro ultraleggeri, che in Sicilia collegherà la Val di Mazara con la Val di Noto.

Però non lasciate trapelare alcuna emozione, voi che fate quattro conti con il portafogli. Infatti, il tour prevede un costo di 1500 euro, comprensivo di soggiorno presso l’Eremo di Giubiliana a Ragusa oppure l’hotel Kempinsky di Mazara del Vallo. Inoltre la vacanza prevede un giro panoramico su Kamarina, la Valle dei Templi di Agrigento sulla nostra meravigliosa Eraclea Minoa, Segesta e il cretto di Burri, con pernottamento per tre notti nelle strutture alberghiere.

Non so voi ma mi sembra una buona idea.

Stella di mare ha detto...

Controcontrordine signori.
Per la Coldiretti è tutto cambiato in merito agli agroturismi.

http://www.unonotizie.it/5342-il-turismo-e-le-vacanze-100-milioni-per-i-viaggi-nei-week-end.php

Aspettiamoci il controcontrocontrordine...

sergio cusumano ha detto...

E' domenica ma sono in ufficio perchè mi stanno arrivando i primi dati della Francia (costa mediterranea). Penso che ci sarà da ridere se mantengono queste percentuali.
Alcuni operatori hanno dati con segno + sull'ordine dell'8%.

Rembrandt ha detto...

@Sergio

Puoi essere più preciso o devi aspettare i finali?

sergio cusumano ha detto...

@Rembrandt
La prcentuale che vi ho dato prima continua a tenere ma mi ci vorrà una settimana per definirli.
Sono dati interni

Stella di mare ha detto...

Ho seguito i telegiornali francesi e danno buone presenze nel territorio di cui parli.

Rembrandt ha detto...

Obama ha appena dichiarato che per fare o parlare di buoni affari non è necessario incontrarsi a tavola.
Questa andrebbe bene per quel Vavassori che sosteneva...e che mi ha dato del maleducato.
Allora avevo argione!

Stella di mare ha detto...

Non volevo ma sono andata a votare.
Scusa Luciano non c'entra nulla con il blog ma volevo dirlo a quelli che considero degli amici.
Sono stata in bilico se farlo o no per due giorni ma alla fine ho deciso. Ora mi sento meglio.

Cisono ha detto...

Questo è sul sito (home) della MVB
"I soldi per le vacanze ci sono, le idee anche. "Ora manca solo di mettersi a lavorare", dice il neo ministro al Turismo, on. Michela Vittoria Brambilla, "perché questo settore deve ripartire alla grande".

"Ora manca solo di mettersi a lavorare"...allora è vero che fino ad adesso non ha fatto nulla?

Luciano Ardoino ha detto...

@Marina

Quello che hai scritto non è una discussione politica.
Per il fatto che sei andata a votare ti dico; brava!
Sperando però che la tua scelta sia ricaduta sul giusto partito o coalizione.
Naturalmente scherzo!
A presto

Luciano Ardoino ha detto...

@Cisono
ho visto la home page da te incriminata e confermo le tue parole.
Infatti è molto strano che dopo un anno dichiari che adesso bisogna mettersi a lavorare...lapsus freudiano che scopre le vere carte?

Luciano Ardoino ha detto...

@Rembrandt
Ho letto le dichiarazioni del Presidente USA e confermo la sua e tua opinione.

Anonimo ha detto...

Dott. Ardoino leggo da alcuni mesi in silenzio il suo blog ed è facile capire che lei è ligure, ha più volte avuto modo di affermarlo su queste pagine.
Quello che vado a chiederle è una sua personale opinione sul turismo di questa regione e sulla possibilità di incremento turistico.
Nel caso di un suo diniego alla mia richiesta resto ugualmente un suo ammiratore.
Complimenti per il blog, per le sue ottime considerazioni e le simpatiche trovate per dare un contributo di miglioramento al turismo.
Con stima

http://giovannifalcone.blogspot.com/ ha detto...

http://www.thaindian.com/newsportal/uncategorized/are-himalayan-peaks-falling-prey-to-drug-smugglers-lead_10089418.html

Luciano per favore prova a guardare questo link e quando hai tempo la traduci grazie

Stella di mare ha detto...

Heilà è la giornata delle richieste.
Sulla liguria mi associo e per quanto riguarda il commento di Giovanni Falcone vado a collegarmi con il sito.

vinc ha detto...

Ho letto il caso Falcone e ne sono rimasto impressionato.
Sul tuo sito personale ci sono alcuni cenni di questa brutta situazione che adesso capisco.

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

Le cause del "disastro" turistico ligure sono molteplici ed il solo pensarci mi irrita.
Più volte ho sostenuto che per descriverle tutte non basterebbero le pagine della Traccani ma maggior spiegazione viene dal fatto che la giunta attuale non stà dando dei buoni risultati ma qualche miglioramento c'è, anche se sono di più le perdite di tempo dovute all'impreparazione dei preposti.
L'opposizione (PDL) finchè il sottoscritto giornalmente su di Il Giornale ne accentuava le banalità dei vari assessori, associazioni, etc. aveva un qualcosa da dire, ma da quando me ne sono disinteressato; il silenzio... a conferma che nulla sanno. I risultati ottenuti durante i 5 anni della loro gestione sono stati pessimi ma quello che più mi stupisce è che continuano ad eleggersi professori del settore e nessuno li allontana.
Molte volte avrei voluto scrivere un qualcosa sulla mia regione ma non certo se anonimamente richiesto; anche se con squisita educazione e gentilezza.
Cordialmente
luciano

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Giovanni,
credo, ma non solo, che questo articolo dovresti inviarlo a Frattini ed a qualche testata giornalistica che tu ben sai.
E' datato 27 agosto 2008 e mi stupisco di non averlo mai trovato.
A presto per la traduzione.
luciano

sergio cusumano ha detto...

Caro Luciano,

ho letto cosa hai fatto per quel ragazzo alle Seychelles e quanto cerchi di fare per il figlio di Giovanni Falcone.
Sei una bella persona, complimenti!!
Sergio

Anonimo ha detto...

Capisco e grazie lo stesso.
Con stima

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

Prego e grazie dei complimenti.
luciano

simon ha detto...

Dai i progetti ideati non sono malaccio..penso soprattutto all' impegno di de-stagionalizzare il turismo in Italia puntando sull' enogastronomia...vedremo come questi progetti saranno realizzati!
Ciao ciao

Luciano Ardoino ha detto...

@Simon

Certo l'enogastronomia è base fondamentale per l'Italia, anche se è internazionalmente risaputo.
Però lo stesso Presidente Marchesi è rimasto un pò scettico sulla creazione della Commissione eno-gastronomica ed ha dichiarato a Bonilli che cos'altro potranno raccontarsi che già non si sono detti.
Sono sempre le stesse persone che si incontrano da 30anni.
Però questa volta sotto il direttivo di un giornalista cinematografico.
Per la destagionalizzazione basterebbe guardarsi intorno e con tutte le meraviglie che abbiamo non credo sia difficile attuarle ma se pensano di risolvere il problema con le cure termali che è una parte del turismo in chiaro declino; vabbè, forse hai ragione ma permettimi qualche dubbio.
Speriamo nel tuo ottimismo caro Simon, ma di quali progetti parli?
A presto