giovedì 16 luglio 2009

Ma va là

In Italia chi governa, e non solo, da i numeri (matematici) ma spesso anche altri numeri.
Siamo infatti la nazione che quotidianamente distribuisce valanghe di complicatissime cifre mentre è anche vero che, se vogliamo sopravvivere, qualche conto dobbiamo pur farcelo.
Prezzi, tasse, statistiche, dati e chi più ne ha più ne metta, ma quello che succede nel settore che, più di ogni altro, ha il maggior valore nel Pil nazionale, embé, è un mistero: il turismo.
Ma in quanto consiste la percentuale del turismo nel nostro paese in base al totale del Prodotto Interno Lordo?
Vediamo se per caso ce né qualcuno che dice le stesse cose dell'altro, ma come vedremo...
Il Sole 24 Ore 10,1%
PriceWaterhouseCoopers 10,6%
Aica (Confind. – Catene. Alberghi) 11,4%
Adolfo Urso (Gov. italiano) 10-12%
Venturi Confesercenti 11%
Unione Camere Commercio 9,7%
B. Bocca (Federalberghi) 12%
Confindustria 10%
…e qui mi fermo!

Ora calcolando che un punto di Pil vale all’incirca 15 miliardi di euro (30 mila miliardi delle vecchie lirette) e non 15 chilogrammi di patate, ci si dovrebbe chiedere: ma chi ce li mette questi qui a dare i numeri?
Se poi per un attimo pensiamo che il turismo è la prima azienda nazionale, quindi quella che produce con l'indotto la più alta percentale del Pil nazionale; vabbé è tardi, buonanotte Italia.

Luciano Ardoino

17 commenti:

vinc ha detto...

Così possiamo avere un giusto metro di valutazione!
Credo che la stessa cosa succeda anche sui numeri degli impiegati nel settore.
Ho letto a volte che sono 2 milioni, a volte 2,5 milioni mentre altre con una munerazione diversa.
E' un grande bailamme!!!

Stella di mare ha detto...

Federalberghi

Roma, 16 luglio 2009

COMUNICATO STAMPA n.1

ESTATE 2009: 1 ITALIANO SU 2 IN VACANZA

MA CROLLA IL GIRO D’AFFARI (-15%)

E quello che diceva la Brambilla e Union camere?

Cisono ha detto...

1 su 2, ma non erano 3 su 4?

Stella di mare ha detto...

BOCCA: “UN ANDAMENTO CHE PREOCCUPA,

SE AFFIANCATO ANCHE AL FORTE CALO DEGLI STRANIERI”

Stella di mare ha detto...

Sempre da Federalberghi:

“Come sostenuto nei giorni scorsi dal Ministro del Turismo, gli italiani riusciranno in numero maggiore a fare vacanze nei mesi estivi, ma non con l’incremento dell’11% indicato, bensì solo con un più modesto +1,5%, a fronte di un -18% di spesa media pro-capite, un -16,5% di durata media della vacanza ed una iperconcentrazione di vacanzieri ad agosto con quasi il 55% della quota di domanda”. È questo il commento del Presidente della Federalberghi e di Confturismo, Bernabò Bocca, (nonché Vice Presidente Vicario della Confcommercio) alla lettura dei dati sul turismo presentati oggi.

sergio cusumano ha detto...

C'eravamo tanto amati.
La MVB e Bocca; finita?

Rembrandt ha detto...

Si stà sempre più isolando e questo non è aziendale.
Credo che sia agli sgoccioli, per fortuna.

Cisono ha detto...

Non so, ma se qualcuno (Berlusconi) interverrà sarà sempre alla fine della stagione e il 2008/09 se ne sono andati.

Francesco Pedroni ha detto...

E' riuscita a peggiore una situazione che era allo sbando totale.
C'è molto pessimismo tra di noi ma quello che stiamo subendo ha dell'incredibile e non mi vengano a raccontare che è solo per il motivo della crisi.
La Francia stà lavorando alla pari del 2008.

Nicolò, il violinista ha detto...

Mi ha fatto perdere l'appetito e questa sera non mangio.
Che vada bene almeno come cura dimagrante la MVB?

Luciano Ardoino ha detto...

Cari amici oggi è stato aperto il portale italiano e mi sono subito collegato.
Per prima cosa ho aperto la pagina della Liguria e mentre leggevo l'elenco delle cittadine da visitare ho notato che Portofino (quella più conosciuta a livello mondiale) non è presente nella lista.
Che dire...meglio non dire!

sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Ho dato uno sguardo al nuovo portale turistico dove sotto la dicitura dei consigli per muoversi con i vari mezzi, aria, terra e mare manca quella riferita ai Campers o Roulottes. Sono un amatore di questi spostamenti e ci sono rimasto alquanto male perchè questi mezzi non possono essere compresi nelle auto.

Stella di mare ha detto...

Questo non lo commenta nessuno?
Credo che anche questa volta Luciano abbia avuto ragione nel sostenere che la MVB conosce delle cose che le permettono quella poltrona


E' il suo ultimo giorno da eurodeputato. Raccoglie le sue cose, prima dell'addio a Strasburgo. Marcello Vernola, pugliese e figlio di papà (dc, ministro dei Beni culturali) si è reso protagonista di una plateale contestazione a Berlusconi dopo non essere stato ricandidato. Superlativo il ricordo che ha affidato ai giornali delle ragioni che - a suo avviso - hanno interrotto la brillante carriera politica. Secondo Vernola, Denis Verdini, coordinatore del partito, alle sue rimostranze per l'ingiustizia che stava per subire, gli domandò: "Tu mica c'hai le poppe?".

Verdini ha smentito.
"Ho buona memoria e ricordo anche che con una nota di colore - quasi a rincuorarmi - riferì che quando si tenne quello stravagante seminario politico per belle donne, sua moglie gli avesse chiesto di tornarsene a casa: "Oramai che ci fai lì?"".

Chiunque potrebbe dire che lei parla per vendicarsi.
"Chiunque ha delle responsabilità in quel partito sa che io dico la verità. Il senatore Quagliariello e il ministro Frattini mi confidarono le loro perplessità a tenere lezioni di politica a una platea così originale ed eccentrica". (...Frattini "si perplime", ma poi accetta - per senso dello Stato - a "formare" Angela Sozio e la D'Addario... NfR)

Le cui fila era stato chiamato in qualche modo a infittire.
"Avevo aderito ai Circoli della libertà della Brambilla, divenendone membro dell'esecutivo nazionale. Alle politiche Michela ci chiese di proporre per la candidatura nomi di ragazze corredando i curricula con book fotografici".
Book?!?
"Donne di bella presenza. Il corredo fotografico doveva servire a rendere percepibile il lato estetico della candidatura".

Lei selezionava e inviava alla Brambilla.
"E la Brambilla inoltrava a Berlusconi".

Qual è stato il criterio adottato?
"Io indicavo donne che avessero una storia da proporre, una cifra culturale o imprenditoriale. Per esempio ho proposto Gabriella Genisi, organizzatrice del festival letterario di Polignano a mare. Un appuntamento culturale molto noto a cui, siamo nel luglio 2007, non manco di partecipare Sandro Bondi".

Quando iniziano i suoi problemi in Forza Italia?
"L'adesione a quei circoli mi rese nemico acerrimo di Raffaele Fitto. La nomenklatura di Forza Italia subì come un grave affrontò la corsa solitaria al potere, allora pareva inarrestabile, della Brambilla".

Non era gradito.
"Ricordo perfettamente che alle Europee le ragazze da candidare dovevano essere otto. E ricordo altrettanto nitidamente le voci sui nomi di Patrizia D'Addario e Angela Sozio".

Chi glieli aveva comunicati il numero delle veline e i nomi?
"Ambienti bene informati. E ho la convinzione che lo fossero davvero. Capito che il mio destino era segnato, chiesi udienza a Berlusconi che mi ricevette nella caserma di Coppito. Mi disse: "Ho in mente una rivoluzione. Voglio candidare ragazzi e ragazze"".

E capì.
"Capii che per me era finita, anche se lui mi aveva garantito la ricandidatura. Con il senno del poi compresi quella domanda che mi aveva fatto lasciandomi interdetto: "Ma quand'è che mi presenti le tue amiche baresi?"".

vinc ha detto...

Sarà tutto vero o probabilmente è l'incazzatura per non essere stato ricandidato?
Però sotto sotto un pò ci credo.

Anonimo ha detto...

Scusate ma credo che per continuare ad essere Ministro del turismo la Michela Vittoria Brambilla qualcosa del Berlusca deve conoscerlo per forza!!!
E' da molto che vi seguo ma siete troppo buoni anche se scrivono che siete molti duri.
L'educazione è importante ma voi lo siete troppo.

Stella di mare ha detto...

@Anonimo

grazie per la bontà

Nicolò, il violinista ha detto...

@Anonimo

ç^Z@&";!