sabato 21 novembre 2009

Palle di Natale


La Brambilla avrà tanti difetti; anzi, senza “l’avrà”, ma non le manca di certo la capacità di voler impressionare.
E per non venir meno a questa ritenuta qualità, ha estratto dalla paglietta la “bestia” da offrire a noi, poveri “fessi” d’Italia; almeno, è forse ciò che lei crede.
I “maghi”, quelli normali, usano il cilindro col coniglietto, ma Michela si sa, preferisce stupire.
L’idea è vecchia come il cucco e comprende quella di mettere in una “logica” sequenza una miriade di str…anezze complete di sillogismi e ghirigori che ti trascinano il pensiero sul quanto lei è brava.
Mangime per polli.
Solo che nel mucchio, o forse nell’agitazione dei resoconti, molte cose non quadrano, come nel caso nell’ultima intervista rilasciata sul giornale di casa (Il Giornale del 15/11/2009) dal titolo “Scacciamo le comari di sinistra che gufano sull’Italia”.
A parte l’infelice intestazione, la ministra afferma d’essere riuscita a “costo zero” ed in soli 15 giorni, di mettere on line una versione demo del famoso portale (www.italia.it) già completa ed in 5 lingue.
Si, ma completa di errori madornali come, il caricamento lento: 4.21s per caricare la homepage che pesa 1952.6k, effetti pacchiani e da circo, la Basilicata al posto della Campania, eccetera eccetera.
Mentre sul “costo zero” o quant’altro, ecco qualche autorevole dubbio dal web qui, o più dettagliatamente qui.
Ma nulla al confronto, poiché di seguito la ministra afferma in rapida successione che gli occupati del turismo sono 3 mln, mentre l’Inps c’informa che le imprese ricettive contano una forza lavoro dipendente pari a 241.299 unità, i pubblici esercizi 639.293, l’intermediazione 36.441 e il termale 8.849 per un totale di 925.882 (media annua).
Dichiara inoltre, forse per avvalorare il suo “dotto operato”, che la Francia ha chiuso il 2009 con un segno meno a due cifre, mentre i dati che ci vengono forniti dal responsabile francese Novelli, sono completamente diversi (-1%).
Stesso discorso per Spagna e Grecia.
E’ bene ricordare che i dati delle presenze turistiche sono camuffabili con estrema facilità; ognuno dà i suoi, per lo più politicizzati, e non sono quasi mai concordanti.
Dulcis in fundo ci dice che il suo portale “4zampe”, a causa dell’alto successo ottenuto, è andato in “crash” per via dei molti contatti imprevisti.
Tanti, ma così tanti accessi che è stata obbligata a triplicare immediatamente i server su cui girava per poter consentire i click… così, perlomeno racconta.
Attualmente, secondo Alexa, il portale “4zampe” conta 50/100 contatti al giorno e la proiezione trimestrale, al tempo del fatto, lo dava sui 300/500, o poco oltre.
Beh, che dire; meglio star zitti, ma quest’anno a Natale per l’albero, le “balle” le ho già.

23 commenti:

palingenius ha detto...

La foto con l'alberello e' sublime!

Anonimo ha detto...

sono poche quelle palle
la brambilla ne dice di piu'

Giovanni Cerminara ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giovanni Cerminara ha detto...

Vorrei tanto capire se il ns "ministro" si riferiva a presenze o arrivi nei rispettivi paesi...Aggiungo ma non è che prenotavano anche i cani?
Comunque: l'ha visto il nuovo portale italyhotels.it!!!

vinc ha detto...

@Giovanni Cerminara

Il territorio nazionale gode di splendide risorse, che facilmente possono facilitare e invogliare i turisti a far visita al nostro Paese?
Il marketing territoriale s’impegna principalmente verso due versanti?:

* unire tra loro il mondo delle imprese (tra cui le strutture ricettive) inserite nel settore turistico e il territorio con le sue caratteristiche?
* cogliere i vantaggi da questa relazione per per migliorare e aumentare non solo la domanda ma anche l’offerta?

Se italyhotels.it ha tutto questo è un buon portale, altrimenti....
;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Giovanni Cerminara
Buongiorno,
sono stato a curiosare sul suo blog ed anche se non molto propenso ai complimenti, questa volta li devo proprio fare.
Ultimamente, a dire il vero, questa prerogativa la vado perdendo, sarà l'età; boh, comunque è un altra storia.
In merito ad italyhotels.it, non capisco il come possano aver aspettato tanto per farlo, ma soprattutto perchè in concomitanza con quello che ben conosciamo.
Non sono la persona più idonea per dare dei giudizi sulla bontà o meno di un portale turistico e quì nel blog ci sono senz'altro persone più preposte (frap1964) a cui giro il pallino.
Sempre che voglia bocciare, però.
Personalmente ritengo che il marketing stia crescendo molto più della qualità ricettiva e non sia l'ultima mossa per uscire dalla crisi.
Siamo sempre alle solite: pubblicizzare molto bene un prodotto che poi non si dimostra all'altezza delle aspettative

Anonimo ha detto...

Il portale degli alberghi non è male!!!

Anonimo ha detto...

De gustibus
B.C.

sergio cusumano ha detto...

Era proprio necessario o fa parte di un piano mirato di marketing il nuovo portale (già premiato, an'vedi) degli alberghi nazionali?
Due portali sugli animali, due portali sugli alberghi, mentre sui portatori di handicap, niente.
Vabbè che si arrangino, no?
Ah, dimenticavo; il portale è già sparito o forse non è mai entrato in circuito web.
Come ha fatto a ricevere il premio se non c'è?

Stella di mare ha detto...

@sergio cusumano

il premio?
sulla parola, naturalmente.

Giovanni Cerminara ha detto...

Parole esatte...il marketing si dovrebbe muovere all'interno di un più semplice/complesso sistema di qualità. Il marketing lo si fa all'interno delle strutture, ma se nn esiste la qualità ti si ritorce contro attraverso quella tanto agognata presenza sul web, mi ruferisco ai social network, reviews.
Per quanto riguarda il sito del italyhotels, non vedo nulla di diverso rispetto ad altri portali, non ho visto esaltata la presenza dei social networks al suo interno. Ma è ancora troppo presto evidentemente per parlarne, anche perchè ora è off-line. Ai posteri l'ardua sentenza. :)

Francesco Pedroni ha detto...

Si, ai posteri.
Anche se è facile programmarne l'utilità.
Chi ha deciso di Amadeus.
Per amor del cielo, niente di male, ma chi ha scelto la fornitura?
Quanto pagano gli albergatori per questo portale che è un doppione dell'altro o forse anche peggio?
Quante domande e chissà mai se riceveremo risposta.

Luciano Ardoino ha detto...

Mah, non riesco a capire il come abbia fatto a ricevere già un premio pur non essendo ancora nel web.
Chi ha giudicato il prodotto?
Infatti è stato insignito del marchio dell'Anno Europeo della Creatività e dell'Innovazione varato dall'Unione Europea per il 2009.
Misteri?

Anonimo ha detto...

L'anno Europeo della creatività e innovazione e cioè il premio dato al nuovo portale Italyhotels.it ha questa causale:
L’iniziativa, lanciata dalla Commissione europea ha scelto come tema, per il 2009, la creatività e l’innovazione attraverso lo slogan “Immaginare, creare, innovare”.

La campagna di sensibilizzazione che impegnerà i 27 paesi membri dell’Ue, vuole essere uno stimolo e suggerimento per affrontare le problematiche attuali. In particolare, l’iniziativa è volta ad accrescere l’importanza della creatività e dell’innovazione come temi per uno sviluppo personale, sociale ed economico facendo fronte alle sfide della globalizzazione.

Durante i 12 mesi, in ogni stato membro dell’Ue saranno organizzate campagne, conferenze, mostre, progetti, dibattiti pubblici, sia a livello nazionale che locale.

Come ha detto Ardoino anch'io non capisco che cosa vuol dire e cosa c'entri con un portale.
Grazie
B.C.

frap1964 ha detto...

Francamente non ho capito dove starebbe la parte creativa ed innovativa di 'sto sito qui.
Mah...

Piuttosto, e sembra davvero incredibile, MVB ne ha detta una quasi giusta sul WiFi nelle strutture turistiche.
In realtà se facessero semplicemente decadere la Pisanu sarebbe un gran bel passo avanti per il Paese.

Luciano Ardoino ha detto...

@frap
Alla buon ora!
Hai ragionissima ma se consideri che questa era una priorità inviatale anche attraverso un colloquio telefonico con G. Medail circa 18 mesi fa, beh, scusami ma mi c'incazzo.
Infatti era la primissima cosa da fare oltre a levarsi dai piedi molta gente che circolava in quei corridoi.
Purtroppo non credo che i sostituti siano granchè meglio, mentre il tempo perso ci porta sempre ad inseguire.

Stella di mare ha detto...

Il prezzo che noi paghiamo alla sua inesperienza!

Plinio il Giovane ha detto...

La signora sta lavorando, sabato doveva essere alla Fiera di Rimini ma ha dato forfait insiema a Bocca.
E' stata impossibilitata per motivi istituzionali. Boh.
Voglio un premio anch'io se per fare un sito così bisogna studiare tanto, io a fare questo blog ci ho messo 5 minuti l'anno scorso http://hotelacattolica.blogspot.com
saluti

frap1964 ha detto...

«Sono totalmente d’accordo con Blambila. Lei è un campione. Se tutti i ministri europei sono così...». :-D

P.S. Non sapevo che il 17/11 la MVB fosse stata da Vespa coi cani... e che per due gg. in Parlamento Lega e PDL si fossero messi a discutere sul taglio della coda ai cani (sic!).

frap1964 ha detto...

MVB da Vespa: "Io ho il dovere di fare una sintesi della posizione del governo..." (ri-sic!)

Luciano Ardoino ha detto...

@Plinio
Saranno andati a ritirare il premio in Germania, e per quanto riguarda il premio: hai fatto troppo presto...loro premiano chi ci mette molto ma molto più tempo.

@frap
Il fatto è che non sono riusciti a mettersi d'accordo.
Due giorni a discutere in parlamento per il taglio della coda a 5 razze di cani; mica a tutte.
Per quanto riguarda la serata da Vespa; bah, ho resistito per ben 3 minuti. Ma forse non faccio testo perchè ho ben poca pazienza con chillillà.

frap1964 ha detto...

Ecco, allora sappi che è anche riuscita a dire che il portale turistia4zampe ha avuto quasi più click di italia.it (verifica su alexa... ;-D )

Luciano Ardoino ha detto...

Infatti, se non ricordo male aveva "sparato" una cifra incredibile in pochissimo tempo.
Roba che neanche Google riesce a fare.