giovedì 2 settembre 2010

C’è nessuno?

E’ permesso, posso entrare?
Chissà se qualcuno entrando nel Ministero dello Sviluppo Economico o alla Consob, ultimamente si sia trovato in questa situazione.
Eh già, perché da oltre 4 mesi (120 giorni solari), lo Scajola con queste parole se n’è andato: “Un ministro non può sospettare di abitare una casa pagata in parte da altri... Siccome considero la politica un´arte nobile, con la p maiuscola, per esercitarla bisogna avere le carte in regola e non avere sospetti... Mi devo difendere, e per difendermi non posso fare il ministro come ho fatto in questi due anni...”.
Non entro nel merito, è stato detto e ridetto già tanto su questa storia, e anche perché oramai alla mia età un po' ne ho viste che non mi stupisco quasi più di niente … con quello che segue.
Ma in tempi di crisi mondiale il non avere nessuno in un Ministero così importante, ma soprattutto non sentirne attenta e continua menzione dall'establishment, dall'opinione pubblica e dai “professoroni” del turismo … vabbè, quest’ultimi lasciamoli stare, tanto hanno da dire le solite cose e non cambia mai niente.
Si, è vero che l’interim l’ha preso il Presidente del Consiglio, ma dico; “non ha già abbastanza da fare con le beghe delle coalizioni politiche per prestare la massima attenzione alle attività produttive?”
In verità ci sono stati alcuni tentativi, e da quello che trapela, si dice tre.
Il primo (telefonico ?), e meno male che non è andato a buon fine, è stato rivolto a Luca Cordero di Montezemolo, che però ha rifiutato, forse perché lì non ha individuato nessuno come Marchionne o Jean Todt che facessero, in vece sua, andar bene la “baracca”; e ne sono stracontento.
Il secondo fu infelicemente rivolto alla Emma Mercegaglia, e tutti sappiamo com’è andata a finire, mentre il terzo addirittura a Raffaele Bonanni; ma dico: “Siamo pazzi?”.
Poi qualche promessa a breve termine, ma rimasta tale, di seguito all’interessamento del Presidente Napolitano per via di una lettera inviatagli da qualche politico dell’opposizione, e quindi più niente.
Possibile che in giro non ci sia nessuno da poter individuare e in grado di poterlo fare; o forse s’aspetta di far ritornare il Claudio Scajola?
Ma per piacere!
Stessa sorte alla Presidenza della Consob, che altro non è che un organo di controllo sulle società e la Borsa (poca roba?), e che da oltre due mesi non trova il sostituto di Lamberto Cardia.
Bene, anzi male; due posizioni che dovrebbero risultare anche molto importanti per il turismo e nisba, nulla da fare.
Anche se c’è qualcuno che da lì sostiene che non ci siano grossi problemi per mandare avanti le cose.
Allora perché prima c’erano e li pagavamo profumatamente?
Bernabò Bocca, più o meno, si limita a dare dei “numeri”, e con lui probabilmente anche tutti gli altri delle varie associazioni preposte al turismo, mentre la Brambilla, quadrupedi a parte, dicono sia “forse” più interessata a difendersi dall’accusa d’essere l’organizzatrice della contestazione al raduno Finiano di Mirabello di domenica p. v. con l'ausilio di "amicizie", che a richiedere un nuovo Ministro dello Sviluppo Economico.
Scajola non è che la “vedesse” molto bene, e l’interim del suo Presidente, considerando il connubio tra i due, la può senz’altro agevolare, almeno il pensiero o anche il solo sperare.
D’altronde il suo ministero è senza portafoglio, e noi senza un Ministro all’industria, un presidente alla Consob… e senza turismo.
Ma quest’ultima cosa è da mo’ che si sa.

2 commenti:

frap1964 ha detto...

Ho come l'impressione che 'sto ministero diventerà, a breve, la moneta di scambio per far "rientrare" qualche "dissidente finiano".
In alternativa anche con rotazione "interna" su altro ministero con/senza portafoglio (su quello del turismo ci conterei poco, però...).
Potrebbe ad esempio passarci Brunetta e mollare Funzione pubblica e Innovazione a un qualche "dissidente".
Ma siccome lo Sviluppo Economico muove parecchi soldi, mi sa che il Berlu preferisca tenerci qualcuno di controllabile/ricattabile (e Renatino non mi pare esattamente il tipo giusto, in questo senso).

Luciano Ardoino ha detto...

""(su quello del turismo ci conterei poco, però...)""
Chi può contraddirti?
Sono perfettamente d'accordo sul Brunetta.
Cosa ne pensi di metterci Paolo Rubini?
Se pensiamo che si è paragonato a Marchionne e Passera ...
Dai scherzavo!
;-)