giovedì 30 settembre 2010

Liguria: gli alberghi a 2 e 3 stelle offrono camere a 1 euro

Se di notte un gatto in amore ti rompe i timpani e qualcos’altro, beh, al massimo gli lanci una scarpa delle più vecchie, che però speri di ritrovare la mattina seguente per riformare la coppia.
Si sa mai che per andare a funghi vadano ancora bene.
Mentre se il tuo vicino regolarmente fuma il sigaro sull’ascensore impregnandoti i polmoni di smog e d’insopportabile lezzo, mah; glielo togli di bocca e lo acciacchi sul pavimento; il sigaro naturalmente.
Però devi guardare bene che non sia più grosso; il vicino naturalmente.
Se però gli alberghi liguri di 5 stelle durante la bassa stagione attuano dei prezzi più bassi di quelli con meno stelle impossibilitandoli così a una giusta concorrenza; che cosa fai?
Aspetti il 1° ottobre (si deve per legge), e dopo aver presentato alla Provincia la forbice dei nuovi prezzi minimi e massimi delle camere d’albergo per il prossimo anno, l’allarghi facendola partire dal minimo di 1 euro; metti la doppia a quel miserrimo costo, e sei a posto.
A posto un cavolo; ma almeno hai messo in risalto quello che tutti avrebbero già dovuto sapere e possibilmente correggere da anni, e che invece campa cavallo.
E mi riferisco agli enti, associazioni, sindacati, camere di commercio, tecnici, grandi “guru” e a loro, a quelli che fanno i decreti, i decretini e le leggi; i politici.
Ma si può arrivare al 2010 e non rendersi conto che questo è come una filastrocca ripetuta all’infinito, e per di più puzzolente?
Lo scrivo per riallacciarmi al gatto e al sigaro, sennò che senso c’era?
Eh si, oggi leggo il fondo sul Giornale, dove appunto c’è scritto che la “protesta” è partita da tre strutture: il Primo Sole di San Michele di Pagana, che offre camere a prezzi che partono da 1 euro; l’Hotel Riviera di Rapallo che addirittura “sale” a due euro per la doppia e l’Hotel Astoria sempre di Rapallo, con cui ho avuto un simpaticissimo confronto delucidatore con la proprietaria, e che propone la camera singola alla bella cifra di 1,50 euro.
Ora, se non ricordo male qualche tempo fa non era così, le regole erano diverse, ma sicuramente migliori; anche perchè di peggio non credo si possa.
Quindi chi ha avuto la sfrontatezza di cambiarle e produrre un “danno così”?
Ma ce lo vedi un cliente che paga la stessa cifra, se non addirittura meno in un 5* che in quello … ok, l’ho già detto, ma forse è meglio ridirlo.
Vabbè, non è importante sapere chi è stato (acqua passata non macina più); ma quelli del settore, come hanno fatto ad accettare una cosa così?
Fatto o non fatto, il problema è che in mezzo alla moltitudine di str…anezze che sono contemplate nel nostro turismo ligure, questa c’è, e chissà quante volte in passato l’ho detto a quelle orecchie dei gran mercanti o a chi fa il sordo per qualche minuto, che basterebbe calcolare il minimo come il 50% del massimo, o giù di li per non avere più questo stupido problema?
Qualità, innovazione, web 2.0 e quant’altro di probabilmente produttivo sono come regole di trigonometria applicata, che senza la base della tabellina del dieci …beh, non si puo' far niente.
E quì?
Contano, ma una volta arrivati a nove ...  ricontano.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Peggio di così!!!