martedì 22 marzo 2011

Anche Ugo lo sa che la Brambilla ...

Ugo è un cane intelligente e tutte le volte che mi appropinquo (ammazzate oh, che parolona) nei pressi del computer di casa per scrivere qualcosina e dare il mio piccolo apporto quotidiano (naturalmente critico) al turismo nazionale, lui è lì; sul tappetino e mi guarda.
E neanche i suoi amichetti là, al di fuori in giardino, riescono a distoglierlo dal suo “gravoso” impegno; credo che per Ugo sia un piacevole “lavoro” ascoltarmi mentre gli spiego il perché il turismo in Italia non và.
Eh si, non va affatto bene.
Una carezza, un biscottino di quelli che non fanno mai male e tante parole, naturalmente le mie.
Ah, se solo Ugo potesse parlare, ma sono certo, anzi stracerto, che con quegli occhioni, lui già lo fa.
Credo anche che Ugo, a forza di sentirmi parlare di turismo, se ne capisca molto più di tanti che lì c’avvezzano e fanno i professoroni.
Comunque sia o comunque sarà, oggi gli ho letto l’ultima della Brambilla che dice così: Il ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla interviene nel dibattito infuocato di questi giorni sull’incoming lampedusano, compromesso dagli sbarchi di migliaia di profughi. “Nei prossimi giorni vareremo misure di compensazione a sostegno dell’attività turistica dell’isola di Lampedusa – ha detto il ministro – L’isola di Lampedusa vive di turismo. Sono già allo studio misure di compensazione che nei prossimi giorni verranno rese note proprio per promuovere la stagione estiva dell’isola. Entro pochi giorni contiamo di risolvere, secondo il piano predisposto dal ministro Maroni, il problema degli sbarchi, fermandoli, per poterci dedicare alla promozione ed al sostegno di tutta l’attività turistica dell’isola attraverso misure che saranno messe a punto da un apposito comitato”.
Da notare l’espressione di Ugo una volta finita la sopraddetta dichiarazione, ipotizzando l’ovvia sonora risata che m’è sfuggita di conseguenza.
Ilarità che s’è subito smorzata al pensiero di quanto letto, e non per l’affermazione in se stessa che credo giusta se effettuata da un ministro del turismo per questi casi; no, per carità.
Ma perché ahimè e oramai, sono troppo abituato alle "boutade" di propaganda della Brambilla.
Vedi raddoppio dell’incidenza del turismo sul Pil; il portalone sempre pronto ma che a quanto pare in verità non lo è; l’abbassamento delle tasse turistiche … eccetera eccetera, ma con tanti e tanti eccetera ancora.
Per non parlare delle statistiche e dei dati sulle presenze turistiche che per lei sono sempre notoriamente maggiori della realtà.
E anche di gran lunga!
Lo stesso Matteo Marzotto, il presidente dell’Enit, aveva detto che si sarebbe dato da fare per Lampedusa; promettendo addirittura, in occasione della BIT di Milano, la sua presenza nell’isola per poter capire e dare il suo sostegno a questo problema di non poco conto.
E mi dicono che lì non l’hanno mai visto (questo fino a tre/quattro giorni fa).
Ora che il problema sia veramente grave lo sanno anche i sassi, ma di vere soluzioni non se ne sono ancora sentite; intendo quelle di una certa consistenza e fattibilità.
Ma solo parole e promesse che a dirle non costano niente, se non per riempire qualche fondo vuoto di giornale o pagina web.
Veramente troppo poco, e lì, dove vivono di solo turismo, si sono già perse molte prenotazioni per la prossima Pasqua.
E' anche intuibile che la pubblicità che involontariamente scaturisce da questo ambaradan, sarà un gran bene per l'isola di Lampedusa, mentre l'attuale pernottamento che sicuramente stà avvenendo per mezzo delle forze dell'ordine, girnalisti, associazioni eccetera eccetera contribuirà alla manzanza dei turisti.
Eh no, caro Ugo, anche tu lo sai che così non si fa, ed è da mo’ che la si mena in questa maniera!
Vero?
Bau, che vuol dire, SI!

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono appena rientrata in Italia, mi collego e che mi leggo, dai Luciano, sei stra-forte.
E che dire di Ugo, è un portento!
Non riesco a fermarmi dal sorridere e la gente mi guarda qui all'aeroporto con fare sospetto.
Mi hai reso la giornata ancora più gioiosa.
Ciao, con infinita amicizia

Renata

vinc ha detto...

Un cane come Ugo lo voglio anch'io.
Però prima lo mando da te ad imparare il turismo.

;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Renata

Ben tornata grazie e a presto.

Luciano Ardoino ha detto...

@Vincenzo

Con loro è più semplice perchè vogliono solo imparare.


;-)

frap1964 ha detto...

Leggiti il testo dell'intervento di MVB: mette allegria (mi rifiuto di vedere il video della conferenza stampa: tanto legge).

http://www.governo.it/backoffice/allegati/62877-6670.pdf

Sui recenti dati di Bankitalia (saldo al minimo storico):
Forti di questi risultati riteniamo di dover dare sempre maggiore impulso all’incoming dall’estero ed abbiamo definito una calendario di azioni con decorrenza immediata.

Non ho potuto non aggiornare l'ultimo mio post (notare che sull'espressione di SB ci avevo imbroccato ancor prima di vedere lo spot). ;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Ti è sfuggito quel 50% dell'Italia del patrimonio artistico culturale mondiale che il SB ha detto nel video.
Credo che domani inserirò i siti Unesco in un post, sperando che la finiscano di dire queste stupide cose.
Sarebbe sufficiente che dicessero che il nostro è il più grande del mondo ma non certo che ne disponiamo della metà.
Oibò!
;-)

frap1964 ha detto...

Caspita... è vero!

http://it.wikipedia.org/wiki/Patrimonio_dell'umanit%C3%A0

Ma il 50% sicuramente è opera di MVB.
;-)

frap1964 ha detto...

E se fai una ricerchina via Google ti accorgi che "la boiata" è stata ampiamente e bovinamente rilanciata da diversi giornali.

:-D :-D :-D

frap1964 ha detto...

E inoltre, sempre dal discorso di MVB:

Devo dire che anche io ho fatto la mia parte seguendone personalmente sia le riprese che il montaggio.

Eh... ma si vede!
E i testi chi li avrà curati, Bondi e la Gelmini in coppia? :-D

Luciano Ardoino ha detto...

Beh, se non sbaglio il record era dello Scajola ma poi l'ha superato la Brammbilla con il 70%.
Comunque avevo già scritto quì le varie "cosette" su chi l'aveva sparata più grossa.
(http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2011/02/come-litalia-distrugge-il-turismo.html)
;-)

frap1964 ha detto...

Dunque secondo la WHL noi abbiamo 42 siti su 45 classificati come "culturali".
Ora, 42/704 a casa mia fa meno del 6%.
Praticamente hanno toppato "solamente" di un ordine di grandezza.

http://whc.unesco.org/en/list

Il fatto che tu abbia un cane di nome Ugo e MVB invece un asino, quale animale omonimo, deve avere un qualche significato recondito, imho. ;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Sapevo che lo avresti notato.
Oibò!
;-)