lunedì 13 giugno 2011

La Cina ci sorpassa negli introiti monetari turistici e nessuno lo dice

E’ questo che appare da tempo sul sito dell’UNTWO, l’Organizzazione Mondiale del Turismo che, guarda caso, è presieduto dalla Michela Brambilla da un po’ di tempo, e che c'è arrivata in questa maniera.
Guarda caso perché né lei né alcuno dei suoi “ossequianti” ha rilevato questa “bella” informazione nonostante sia stata elaborata da tempo.
Però, e statene certi, non mancheranno mai le loro “boutade” sulle percentuali “immaginarie” col segno più.
E il loro conseguente “MA COME SIAMO BRAVI”.
Comunque sia, l’Italia retrocede nella spesa turistica dei Paesi che la vanno per la maggiore nel mondo al quinto posto, pari pari con le presenze.
Eccovi di seguito i cambiamenti in seno alle classifiche internazionali.
Nel 2010 nella classifica delle prime dieci destinazioni di arrivi di turisti internazionali la Cina ha anche rafforzato la sua posizione. Infatti ha superato la Spagna è oggi il terzo e dopo la Francia e gli Stati Uniti, mentre in termini di entrate si posiziona al quarto posto, superando l'Italia. L'unico altro cambiamento nella classifica dagli introiti provenie da Hong Kong (Cina), che è salita dal 12th al 9th posizione. La Francia continua a guidare la classifica delle destinazioni turistiche più importanti del mondo in termini di arrivi e al terzo posto nelle entrate mentre gli Stati Uniti è al primo posto delle entrate e la seconda negli arrivi.  
Noi, come detto, siamo quindi quinti in entrambe le classifiche perdendo appunto (spesa) la quarta posizione a favore della Cina.
Beh, visto che nessuno l’ha rilevato, e neanche la presidentessa dell’Untwo, lo facciamo noi, che queste cose le seguiamo molto attentamente.
Lo scopo?
Semplice, evidenziare che tra il loro dire ed il loro fare c’è di mezzo il mare, anzi, l’oceano.
E chissà perché quest’informazione è rimasta sconosciuta?
O forse vuoi vedere che non l’hanno saputa perché non sono stati informati pur essendo la Michela Brambilla la presidentessa dell’organizzazione che l’ha scritta?
Boh (?) vai a sapere, e rimanendo nel dubbio voltiamo un’altra infelice pagina del turismo italiano, di cui “loro” da tempo sostengono che debba raggiungere quella vetta che un tempo passato ci vedeva primeggiare … si, ma a parole.
E pensare che l'incidenza del turismo sul PIL doveva raddoppiare ... dissero.

3 commenti:

Luciano Ardoino ha detto...

E via con altri successi.

Pian pianino vedrai che risaliamo la classifica ..... però se la levano di li.

;-)

vinc ha detto...

Raddoppieremo il PIL del turismo in cinque anni .........

sergio cusumano ha detto...

Un'altra bella figura della MVB
E vai!