giovedì 15 marzo 2012

Enit: Pier Luigi Celli come la signorina Rottenmeier di Heidi, e noi come il popolo e le vestali della Principessa Ifigonia?


Se all’Heidi le sorridevano i Monti, vuoi vedere che al tecno intellettuale con uno nugolo di passati e recenti prestigiosi incarichi così (e chissà se anche futuri in considerazione della giovin età “quasi 70”) Pier Luigi Celli, gli sorridono gli Gnudi?

E’ infatti ambizione del ministro del turismo, Piero Gnudi, porre per il prossimo triennio il Pier Luigi Celli alla presidenza dell’Enit.

Poi ci sono le “caprette” che fanno “ciao”, che se vai a ben vedere dovrebbero (deduzione ipotetica e fantasiosa) essere “quelli” che si reputano felici e contenti della scelta e l’eventuale nomina.
Insomma, quelli che dicono SI.
E qui entra in scena il popolo e le vestali della Principessa di Ifigonia che appunto e soventemente si dichiaravano “felici e contenti”.

Che sia un caso, un piccolo caso, oppure un casino?
In che maniera e del perché il popolo e le vestali si pronunciassero così, basta andare a leggere qui per farsene un’idea.

Personalmente non ci tengo per niente a dichiararmi “felice e contento”; sia per quanto riguarda la nomina del Celli all’Enit, così come per l’eventuale mia emulazione delle vestali e popoli affini.

Questione di gusti.


E come la signorina Rottenmeier, che involontariamente non permise all’amabile Klara di poter muovere autonomamente i primi passi, il Celli probabilmente si comporterà di conseguenza (se eletto), e l’Enit ritornerà nuovamente in carrozzella o se preferite in“carrozzone”.
E proprio ora che un po’ meglio la va all'Enit, ma non certamente come la si vorrebbe, dovrebbe e potrebbe. Si può indubbiamente fare di meglio, neh!

Tanto sia l’Enit che noi siamo già abituati da tempo a questa “belin” di definizione.

E allora perché non inserire alla presidenza dell’ente preposto per marketizzare il turismo nel mondo uno come Peter (si, il pastorello) che le “caprette” (quelli che si dicono felici e contenti e che dicono SI) le conosceva bene?
In poche parole uno che di turismo se ne capisce, e se ne capisce senza mai aver fatto uso di calcolati calci nel culo al suo indirizzo per farsi "spingere" avanti.

Peter che per l’occasione distrusse volontariamente la carrozzella di Klara, lasciandola precipitare giù dai pendii dei Monti, e dando così l’opportunità a Klara di muovere i primi passi per poter vivere finalmente felice e contenta.
E non gaudente nella stessa maniera del popolo e delle vestali.

Almeno credo!

Quindi concludendo.
Che c’azzeccano Heidi, Peter, Rottenmeier e Klara con il popolo e le vestali della Principessa Ifigonia (?) … e Pier Luigi Celli coll’Enit?

E le caprette che dicono “ciao” o si?

Beh, le "capre capre capre ... " ci saranno sempre e bisogna pure adattarci, oppure no?

P.S.: Ah dimenticavo, c'era anche il nonno di Heidi e Nebbia (il cane San Bernardo) ... ma questo ve lo racconterò la prossima volta!


17 commenti:

Anonimo ha detto...

Giovedì, 15 Marzo 2012

In un comunicato Valtur si legge: «In merito alle notizie riportate dalla stampa relative alla richiesta da parte della Direzione Investigativa Antimafia del sequestro dei beni di Carmelo Patti, l'imprenditore a cui faceva capo Valtur, i commissari straordinari di Valtur precisano di aver soltanto ricevuto la notifica del decreto del tribunale di Trapani che ha fissato l'udienza del 20 aprile per trattare la richiesta del pm di misure di prevenzione nei confronti dei beni patrimoniali del cav. Patti. L'amministrazione straordinaria procede regolarmente nel suo iter che prevede a breve il deposito del programma ed il bando di gara».

vinc ha detto...

Solo tu potevi abbinare Heidi al Celli.
E ifigonia?


;-)

Renata ha detto...

@Luciano

Eccolo

http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-03-15/ecco-traduttore-vocale-microsoft-091445.shtml?uuid=AbE8YF8E

Abbraccioni

Renata

frap1964 ha detto...

Acci... piiii... cchia, qui c'è un mondo fantaaaastico... ;-)

Anonimo ha detto...

Sul palco insiste Celli sulle parole formazione e ricerca, e sull`esigenza 'di dare risposte a famiglie che ci affidano i figli e ci permettono di avere uno stipendio che non è eccessivo ma adeguato'.

http://rassegna.governo.it/testo.asp?d=80341721

Anonimo ha detto...

Il ruolo dei manager nell’impresa è oggetto di dibattito; ci si chiede se i manager servano effettivamente alle organizzazioni oppure no e quali siano le competenze che deve possedere un bravo manager. L’intervista a Pier Luigi Celli sottolinea come in Italia le aziende sia private che pubbliche necessitino di più meritocrazia per alimentare la qualità manageriale e di manager dalla visione ampia, caratterizzati da una varietà di saperi, orientati all’innovazione e capaci di gestire persone e relazioni.

Ruffo ha detto...

Istruttivo e divertentissimo


:)

Grazie!


E non demorda nel qual caso dovessero nominare P.G. Celli presidente Enit.

Anonimo ha detto...

Ma il suo protetto Enrico Musso non è in quella commissione?

frap1964 ha detto...

@Anonimo delle 15:03
Bisogna anzitutto entrare nel merito dei compiti effettivi del Presidente di ENIT, come previsto dallo statuto dell'Agenzia (vedi articolo 7).
Il Presidente:

a) ha la rappresentanza legale dell'Agenzia;
b) cura i rapporti con le istituzioni internazionali, comunitarie e nazionali;
c) convoca e presiede il CdA, formulando l'ordine del giorno della riunione;
d) predispone la relazione di accompagnamento al bilancio preventivo ed al conto consuntivo, esponendo i risultati conseguiti e lo stato di attuazione dei programmi e dei progetti relativi all'attività promozionale dell'Ente;
e) vigila sull'esecuzione delle delibere adottate dal CdA;
f) provvede per le materie e per gli atti delegati dal CdA nel rispetto della normativa vigente;
g) formula al CdA la proposta per la designazione all'Autorità vigilante dell'incarico di Direttore generale;
e) concede il patrocinio e l'autorizzazione all'utilizzo del logo dell'Agenzia sulla base dei criteri adottati dal CdA

Il Coordinatore degli assessori regionali al turismo è il vice-presidente.
Il Presidente può avvalersi di un Presidente onorario con funzioni di alta rappresentanza, che agirà, su incarico del presidente stesso, prevalentemente nell'ambito delle attività internazionali finalizzate alla promozione del turismo italiano.

Al Cda spettano tutti i poteri inerenti al perseguimento delle finalità dell'Agenzia, in particolare i compiti di programmazione, organizzazione, indirizzo, nonché istituzione del relativo controllo strategico.
Il CdA si riunisce almeno due volte l'anno, per l'approvazione del bilancio consuntivo e per quello di previsione dell'anno seguente.
E' il CdA a nominare il direttore generale ed a definire gli indirizzi strategici.

Da tutto ciò si evince come la capacità di "gestire persone", che poi sarebbe il plus professionale di P.L.Celli è qui totalmente inutile.
La conoscenza del comparto turistico è invece ovviamente fondamentale nella definizione degli indirizzi strategici dell'Agenzia.
Come si fa a presiedere un CdA con questi compiti se non si ha la benché minima conoscenza del settore?

Il punto, molto semplicemente, è questo qui.

frap1964 ha detto...

Tra l'altro la dotazione organica dell'Ufficio Personale è attualmente sovradimensionata in modo a dir poco ridicolo. Ci manca solo il Celli...

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Stra OK!

E' appunto come mandare Heidi a fare la Principessa Ifigonia.


;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Renata

Visto

<3

@Ruffo

Grazie!

@Vincenzo

Beh, anche tu non scherzi

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo 20:08

Embè?

frap1964 ha detto...

Circa la dotazione organica, quella teorica sarebbe di 220 persone.
Al 31/12/2009 secondo la relazione della Corte dei Conti risultavano essere effettivi in 112 di cui 98 dipendenti e 14 dirigenti + il DG + 1 giornalista (A. Pinna) = Tot. 114.
A guardare i dati sul sito, oggi risultano essere effettivi 93 di cui 84 dipendenti e 9 dirigenti + il DG + 1 giornalista (A. Pinna) = Tot. 95.
E sono così suddivisi:

Risorse Umane : 12 Dip. + 01 Dir.
Finanza e Bilancio: 13 Dip. + 01 Dir.
Pianific. e contr.: 12 Dip.
Sist. Inf. e Gen. : 17 Dip. + 01 Dir.
Dsct : 01 Dip.
Ufficio stampa : 01 Dip. + 01 Gio.
Promoz. e Commer. : 17 Dip. + 01 Dir.
Program. e Comun. : 08 Dip. + 01 Dir.
Sedi estere : 03 Dip. + 04 Dir.
Dirett. Generale : 01 Dir.

Nell'area amministrativa (prime 3 righe) sono in 37 Dip. + 02 Dir.
Nell'area servizi (successive 3 righe) sono in 19 Dip. + 01 Dir. + 01 Gio.
Nell'area Promozione, Commercializzazione, Programmazione e Comunicazione sono in 25 Dip. + 02 Dir.
Nelle sedi estere 03 Dip. + 04 Dir.

Mi piacerebbe sapere cosa fanno 12 Dip. + 01 Dir. alle Risorse Umane.
Dove lavoro io sono 1 + 1 per quasi 200 persone.
Anche 25 persone tra Finanza, Bilancio, Pianificazione e Controllo sembrano un tantino sovradimensionate.
Mah...

Luciano Ardoino ha detto...

Quel 12+1 è tutto un programma.

:(

Neanche un mese fa ho finito una logistica di una compagnia turistica internazionale con oltre 3.000 dipendenti.
Ebbene nelle risorse umane, nonostante siano presenti molte realtà non totalmente complementari, sono presenti 6 prs. nella sede centrale e altre 6 dislocate per ognuna delle sub.

Fenomeni?

frap1964 ha detto...

Ohibò... stai a vedere che non siamo soli, soli... ;-)

Luciano Ardoino ha detto...

Ohibò, mò gli scrivo ad AssHotel, ringraziandoli di non averci lasciato soli.

Che c'abbiano letto e capito o compreso?

E Federalberghi?

Lasciamo perdere, va!