lunedì 19 marzo 2012

GITANDO.ALL: LA QUALITÀ DEL TURISMO IN MOSTRA A VICENZA DAL 22 AL 25 MARZO



L’unica fiera dedicata al turismo accessibile presenta come sempre un ricco calendario di eventi dedicati al mercato, all’informazione, alle opportunità di occupazione. Personalità e testimonial d’eccezione in un momento unico di innovazione nel turismo
 
Gitando.all, la fiera del turismo accessibile organizzata da Fiera di Vicenza e Village for All – V4A® con il sostegno della Regione Veneto, giunge alla sua quarta edizione e propone, dopo l’exploit di visitatori dello scorso anno, un calendario di iniziative di grande rilievo e di ospiti d’eccezione che promettono un ulteriore incremento di visitatori e di interesse.

L’evento si svolgerà a Vicenza dal 22 al 25 marzo, in contemporanea come sempre con Gitando, la fiera del plein air che da 48 anni è uno dei fiori all’occhiello del polo fieristico vicentino.

L’obiettivo, ambizioso ma raggiungibile, è quello di replicare il grande successo della scorsa edizione che ha visto protagonisti a Vicenza oltre 250 espositori e 31mila visitatori. Gitando.all si propone di riconfermarsi un punto di riferimento per il settore del turismo per tutti, tanto per il pubblico quanto per gli operatori, fornendo da una parte una grande opportunità dal punto di vista commerciale, dall’altra contribuendo allo sviluppo del settore anche alla luce degli sforzi che in tutto il mondo, dall’Europa al Brasile, si stanno compiendo per costruire sistemi turistici in grado di fornire servizi di qualità per tutti. Proprio la qualità sarà uno dei temi centrali delle manifestazioni che si svolgeranno contemporaneamente all’evento: lavoro, mercato, cultura saranno come sempre i tre pilastri portanti della quarta edizione di Gitando.all.

PERSONAGGI E TESTIMONIAL
Com’è ormai consolidata tradizione, personaggi del mondo della politica, dello spettacolo e della cultura non hanno voluto fare mancare il loro appoggio a Gitando.all.
Primo tra tutti, il Presidente della Repubblica, che come già nelle due precedenti edizioni ha conferito a Gitando.all l’onore della Medaglia di Rappresentanza, sigillo che viene attribuito a eventi o manifestazioni considerate particolarmente meritorie.

Hanno confermato la loro partecipazione a Gitando.all anche testimonial di eccezione. Tornerà a Gitando.all Andrea Stella, velista in solitario che lo scorso anno, con la traversata “I diritti solcano l’oceano”, ha portato a Miami il Manifesto del turismo accessibile e che nella scorsa edizione ha incontrato oltre 600 ragazzi delle scuole.
Sarà presente a Vicenza anche Antonella Ferrari, attrice di teatro e di fiction televisive. Già attrice in “Centovetrine”, Antonella Ferrari è anche testimonial dell’AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multpla.
Tra i personaggi istituzionali, parteciperanno a iniziative di confronto e approfondimento anche i Parlamentari Europei Carlo Fidanza e Amalia Sartori e Matteo Marzotto. Al Meeting internazionale parteciperà anche il Ministro del Turismo, Piero Gnudi.
Protagonista della domenica, sarà Patrizio Roversi, turista (accessibile) per caso: insieme a Antonella Ferrari e Andrea Stella, discuteranno di turismo per tutti insieme a tutti i visitatori di Gitando.All.

LA FIERA
L’evento si rivolge agli imprenditori del sistema turistico: dalle strutture ricettive e turistiche, ai trasporti pubblici e privati, ai produttori e distributori di materiale per lo sport per le persone con disabilità, alle associazioni turistiche, agli enti pubblici, alle associazioni di categoria.
Uno spazio significativo è riservato alla presentazione di best practices a livello internazionale nel turismo per tutti.

Gitando.all è una fiera dedicata all’utilizzatore finale: i potenziali visitatori, che potranno accedere gratuitamente ai padiglioni, sono dunque cittadini, famiglie, turisti desiderosi di scoprire un’idea per la propria vacanza che possa rispondere alle loro specifiche esigenze.
L’evento si svolge nei Padiglioni F –B –G –A2 del Quartiere fieristico di Vicenza, con una superficie espositiva di 21mila metri quadrati.
Durante i quattro giorni della fiera, sono previsti eventi di intrattenimento e dimostrativi, come già nelle edizioni precedenti, ma con alcune novità di rilievo.
Gitando.All riproporrà il tradizionale percorso da effettuare in carrozzina manuale, aperto a tutti, grandi e piccoli, per vivere direttamente l’esperienza del confronto con le barriere architettoniche, in maniera ludica e divertente: una sfida da cogliere, ma anche un’occasione imperdibile, sia per i ragazzi delle scuole sia  per tutti i visitatori, autorità incluse.
Sarà riproposta anche la possibilità di cimentarsi con lo sport per tutti, insieme a dimostrazioni effettuate da atleti con disabilità nelle discipline del tennis-tavolo, tennis e basket in carrozzina. 

Per un’esperienza sensoriale, il Museo Tattile Statale Omero di Ancona allestirà una mostra di sculture e opere d’arte “da toccare”: un modo di fruire l’arte che rappresenterà una scoperta per tutti e che si integrerà con il percorso tattile, già presente nelle passate edizioni, che consentirà la fruibilità della fiera anche alle persone non vedenti. Non mancheranno le attività, i giochi e gli spettacoli per i visitatori più giovani.

GLI EVENTI SPECIALI
Meeting internazionale Best Practices del Turismo accessibile europeo: esperti italiani e internazionali oltre a rappresentati delle istituzioni tra cui Antonio Tajani e Matteo Marzotto, si confronteranno sui temi del turismo accessibile, presentando i risultati ottenuti e discutendo delle soluzioni più efficaci.
Convegno “Viaggiatori comunque -(Ri)partire alla ricerca dell'autonomia”: il 24 marzo alle ore 10, un incontro tra medici, persone con disabilità, associazioni e istituzioni sul tema del viaggio e del turismo come mezzo per sperimentare e riscoprire l’autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità. Modalità e strumenti (spazi, attrezzature, personale) idonei a sviluppare esperienze di viaggio/turismo accessibile e a scopo riabilitativo. Sono previsti crediti ECM per Medici, Fisioterapisti e Tecnici Ortopedici.
Sezione Poster: una sezione dedicata alla presentazione di progetti di Turismo Accessibile, Design for all, Inclusive Design, Universal Design e Sport per tutti. Un’apposita area espositiva sarà riservata, all’interno di Gitando.all, alla presentazione dei lavori proposti da Tecnici, Associazioni, Istituzioni.
Buy Italy for All: in una vera e propria borsa europea del turismo accessibile, il 22 marzo gli operatori turistici potranno incontrare tour operator italiani e internazionali interessati al mercato del turismo accessibile, presentando la propria offerta in una reale opportunità di espansione del mercato e dei contatti.
Incontro-racconto: quattro autori con disabilità o scrittori che hanno posto persone con disabilità al centro della loro opera incontrano gli studenti delle scuole secondarie, raccontando i loro libri e, attraverso di essi, le loro storie nell’ambito dello sport, del lavoro, dell’integrazione.
Raduno dei Camper Accessibili: organizzato in collaborazione con la rivista PleinAir e Village for all – V4A® avrà come testimonial Laura Rampini che sarà presente sabato 24 alle ore 18 all'area incontro racconto dove si parlerà del “camper per tutti tra realtà ed utopia”.

Gitando.all ha ottenuto il patrocinio di Regione Veneto, ENIT, Confindustria Assotravel, UNIPLI, ANCI, Confindustria Ancona.

Turismo, divertimento ma anche opportunità di sviluppo per il mercato
e valorizzazione delle risorse. Tutto questo è Gitando.all.

Per informazioni
Ufficio Stampa Village for All
Daniele Pallante 339 18 02 281 – Alberto Manzo 347 277 26 16
www.villageforall.net – pro.villageforall.net
www.buyitalyforall.com
e-mail: stampa@villageforall.net


8 commenti:

B. C. ha detto...

Ultime da Paolo Rubini


TORINO - «Dobbiamo cercare di fare squadra. L’articolazione attuale del turismo è veramente complessa. La competenza è delle regioni, altrove invece è mediata dal potere centrale. Ma questo è un falso problema. Conviene a tutti fare strategie comuni, come accade per le imprese che rinunciano a farsi concorrenza. Il Convention bureau Italia agisce proprio in questo senso, è un semplificatore: chiunque voglia organizzare un evento nel nostro Paese, contatta noi, che siamo i referenti unici, mentre prima non sapeva a chi chiedere». Lo ha detto il direttore generale dell’ ENIT, Paolo Rubini, nel corso della Convention Federcongressi&Eventi che quest’anno si è svolta a Torino, presso il “Centro Congressi Torino Incontra”, sul tema. Stay hungry, stay foolish, la celebre frase di Steve Jobs, cioè l’innovazione.

B. C. ha detto...

TORINO - «Dobbiamo cercare di fare squadra. L’articolazione attuale del turismo è veramente complessa. La competenza è delle regioni, altrove invece è mediata dal potere centrale. Ma questo è un falso problema. Conviene a tutti fare strategie comuni, come accade per le imprese che rinunciano a farsi concorrenza. Il Convention bureau Italia agisce proprio in questo senso, è un semplificatore: chiunque voglia organizzare un evento nel nostro Paese, contatta noi, che siamo i referenti unici, mentre prima non sapeva a chi chiedere». Lo ha detto il direttore generale dell’ ENIT, Paolo Rubini, nel corso della Convention Federcongressi&Eventi che quest’anno si è svolta a Torino, presso il “Centro Congressi Torino Incontra”, sul tema. Stay hungry, stay foolish, la celebre frase di Steve Jobs, cioè l’innovazione.

I lavori sono cominciati con la sessione plenaria introduttiva La sfida dell’innovazione moderata dal vice-direttore del Tg La7 Andrea Pancani. Molti e autorevoli i relatori oltre a Rubini, oltreché DG di ENIT anche consigliere delegato del Convention bureau Italia; Cristina Scaletti, assessore alla cultura, commercio e turismo della Regione Toscana e rappresentante del progetto interregionale Mice in Italia, di cui la Toscana è capofila; il politologo e sondaggista Alessandro Amadori, direttore di Coesis Research; Edgarda Fiorini, presidente di Donna Impresa Confartigianato; Luca Nicotra, segretario di Agorà Digitale; e Angelo Peppetti del settore Credit Retail dell’ABI. Dopo un saluto di Guido Bolatto, direttore del Centro Congressi, Peppetti ha riepilogato le iniziative delle banche a sostegno di famiglie e imprese, per queste ultime ora è disponibile una linea di finanziamento per un controvalore di 70 miliardi di euro. «Però», ha affermato, «la liquidità che viene dalla BCE non può essere usata per progetti a lungo termine. Bisogna intervenire seriamente a livello europeo per aiutare le banche a concedere il credito a lungo termine. Indebolire le banche significa indebolire il credito».

«Ogni anno è stilata una classifica dei paesi dal punto di vista dell’ottimismo», ha fatto eco Amadori. «L’Italia è da cinque anni in coda (i primi sono Cina e India). C’è un’Italia fatta da imprenditori che vogliono competere e sono anche fortemente ottimisti. Occorre che parliamo a loro e a quanti come minimo non hanno un atteggiamento negativo”. «Monitorare quello che succede nel territorio e capire quanto rappresenta il segmento delle PMI è uno degli aspetti che dovremmo ritenere centrali nell’ambito delle priorità strategiche», ha affermato Cristina Scaletti. «L’attuale sistema nazionale non si concentra sull’aspetto identitario in maniera forte, e di conseguenza non riesce a imporsi come brand nazionale. Ciò non giova a nessuno, neppure alle PMI che cercano sostegno. Qui a Torino si ha la sensazione che le botteghe storiche si siano mantenute, ed è una sensazione che ci rassicura tutti».

Il discorso del mantenimento e della valorizzazione del nostro capitale creativo, nel turismo come in tutti i settori, ha preso piede in molti interventi. «Noi abbiamo poche grandi imprese», ha spiegato Amadori. «Dunque occorre che le piccole imprese collaborino molto fra loro. E ci vuole un supporto all’internazionalizzazione».

Nicotra si è soffermato sulle carenze tecnologiche del nostro Paese: «In Italia i casi di arretratezza tecnologica sono ancora tanti. Spesso è difficile collegarsi alla rete o sfruttare gli hardware più recenti. Cultura e politica chiuse collaborano per impedire l’innovazione. Edgarda Fiorini ha esposto la propria esperienza di imprenditrice e di Presidente di Donna Impresa, dicendo che «esiste la consapevolezza che le reti sono fondamentali. La condivisione di esperienze, progetti e idee è il presupposto per il successo. All’interno di Donna Impresa stiamo percorrendo questa strada, per uscire dalla visione limitata dell’“uno alla volta”, che lascia tutti singoli e privi di appeal verso l’esterno».

B. C. ha detto...

Da: http://www.agoramagazine.it/agora/spip.php?article25593

vinc ha detto...

@Luciano

Ci vai?

http://www.ivg.it/2012/03/convegno-turismo-alassio/

:)

vinc ha detto...

Praticamente è questo e c'è la Roberta Milano

Alassio. Turismo, Crescita, Lavoro. Sono le tematiche al centro di una serie di convegni organizzati dal Partito Democratico: il primo appuntamento si svolgerà ad Alassio domani, lunedì 19 marzo, nell’auditorium della biblioteca civica dalle 15,30.

Parteciperanno all’incontro (dal titolo “Dove c’è turismo, c’è lavoro”) Armando Cirillo del Pd Nazionale, la docente e consulente Roberta Milano, il sindaco Roberto Avogadro, l’assessore comunale Rinaldo Agostini, la presidente dell’UPA Franca Cappelluto, l’assessore regionale Angelo Berlangieri. Modera Giovanna Risso.

Spiegano dalla segreteria provinciale del Partito Democratico: “Il Pd Savona ha avviato un proprio percorso di approfondimento sul tema, più che mai attuale in questa fase di grave crisi, dello sviluppo economico e della situazione sempre più preoccupante del Lavoro nella nostra Provincia. Il tema del lavoro, dello sviluppo e più in generale del rilancio delle possibilità economiche della nostra Provincia è al centro della nostra azione politica che non può prescindere da una riflessione sul Turismo che, nel savonese, rappresenta una vera e propria industria”.

“Partire dal lavoro del Pd nazionale per coniugarlo alle esigenze locali: è lo scopo dell’incontro con gli opeatori turistici alassini e savonesi. Questo mondo vasto e variegato in continua evoluzione cui non sempre il nostro partito ha saputo parlare un linguaggio comprensibile, ma con cui oggi ci vogliamo relazionare con una sensibilità nuova, aprendo a rapporti innovativi e paritari di ascolto, elaborazione e decisione” proseguono dal Pd provinciale.

“Con questo spirito – concludono – siamo partiti con l’incontro a livello regionale tenutosi il 20 maggio scorso a Loano e continuiamo con questa iniziativa di Alassio, volutamente in una località non in campagna elettorale e altrettanto volutamente nel ponente savonese, per il peso di questa nostra Riviera sul bilancio turistico regionale”.

Luciano Ardoino ha detto...

@B.C.

Beh, almeno se n'è accorto il "buon" Paolo che senza una trasversatilità non si fa niente.
Che l'abbia capito con delle sedute di "buon" manageriamento?
Comunque sia, se la va come spero e sospetto, dopo le amministrative di Genova, 'sti signori ne vedranno delle belle.

Luciano Ardoino ha detto...

No Vincenzo, non ci vado neanche da morto.

E per poi sentire che cosa?

Oppure per dire che?

Forse per richiedere il perchè dicano tutte 'ste belle cose sull'importanza del turismo ... quando nessuno (quasi) dei candidati a Sindaco della città di Genova (capoluogo della Liguria) dice mai una volta la parola turismo?

Ma per amor del cielo!

La Roberta Milano?

Si, vabbè, ciao!

Ginetto ha detto...

Io ci vado