mercoledì 4 aprile 2012

Nessun calo delle prenotazioni di Costa Crociere. Ma va?


Si vabbé, ci sono alcuni che ogni tanto c’apostrofano di perfezionismo, di purezza e depositari della verità, e magari lo fanno con una buona dose di sarcasmo.
Sarà vero, sarà perché loro non c’arrivano o sarà per quel che sarà, ma quello che in questo blog c’è scritto, poi s’avvera sempre al cento per cento.
Tiè beccatevi questa!

Dicono anche che lodarsi non sta bene, che non si fa e che può dare una dimensione sbagliata, beh; sapete che vi dico: Ecchisenefrega!
Tutto sbagliato tutto da rifare è chiaramente (basta il nome) un blog di critica (ironica, educata e cortese, per carità), ma che contempla anche la costruttività.
Se poi noi c’azzecchiamo di più o abbiamo la sfrontatezza di dirlo ai quattro venti, beh; forse un qualcosa vuole pur dire.
Poche balle!

Comunque … all’indomani del “disastro” della Costa Concordia, ahinoi quasi ripetuto con la Costa Allegra, siamo stati i primi (embè?) e gli unici (ari-embè?) a sostenere che non ci sarebbe stato nessun danno per le future prenotazioni della Costa Crociere.
E s’era spiegato anche il perché.
Adesso, che le acque si sono calmate, ecco che tutti, ma proprio tutti, cominciano a dire che lo sapevano di già.
E se vai cercare qualche risultato di questo gran bel dire e previsione saccente sul web e che risalga a quei tempi … ci trovi solo ed esclusivamente questo blog qua.
Vedere per credere!

A farla in breve ecco il responso.

"Quello del Giglio è stato un evento straordinario, che non ha minato gli equilibri del nostro sistema". Roberto Martinoli, delegato italiano di Ecc e Clia e a.d. di Grandi Navi Veloci, non nasconde il dolore per la tragedia che ha colpito Costa Concordia, ma parla di ripresa delle prenotazioni.
Dalle colonne de La Stampa Martinoli parla di un settore che continua a interessare la clientela e cita i risultati di una ricerca di Ubs effettuata subito dopo l'incidente dell'isola del Giglio: "L'impatto sul mercato internazionale - dice - non c'è stato, anzi è stato registrato un aumento di traffico. Il viaggio in crociera è considerato sicuro e, nell'ultimo rapporto del cda della Carnival, ho letto che la situazione si è normalizzata". Secondo Martinoli occorre però considerare che la crisi economica ha ridotto la capacità di spesa, generando  anche un clima di incertezza "che, di fatto, ha aumentato le prenotazioni last minute".

Finora, comunque, i bilanci delle compagnie sono stati positivi: "I titoli di settore - spiega Martinoli - sono crolalti nell'immediatezza del naufragio della Concordia, per poi reciuperare sino a tornare, ora, ai livelli precedenti, con un rally del più 10-più 15 per cento. Gli analisti danno fiducia al settore. Dunque, direi che il 2012 non riserverà sorprese: il settore continuerà a crescere".


Costa Crociere torna a sorridere. La compagnia croceristica, in seguito alla tragedia dell’Isola del Giglio, sta facendo registrate boom di prenotazioni, molte delle quali per le vacanze di Pasqua. Dopo il naufragio della Costa Concordia, l’azienda ha lanciato diverse offerte, con sconti che in alcuni casi arrivano anche al 50%. La gente ne ha così approfittato, visto che occasioni simili non capitano tutti i giorni.
Rispetto al 2011, infatti, Costa Crociere ha fatto registrare un incremento a Pasqua, anche se non è l’unico periodo in cui si registrano aumenti. Tutta la primavera 2012 ha visto una crescita delle prenotazioni, in barba alla crisi economica e alle sciagure che hanno colpito il colosso del mare, vedi naufragio dell’Isola del Giglio e incendio al largo Seychelles.

Le offerte di Costa Crociere partono da meno di 500 euro se si scegli di andare in Grecia, Croazia o Spagna, con bambini gratis, il tutto a quasi la metà del prezzo rispetto a prima dei fatti di cronaca. La gente ha quindi superato la paura e ha deciso di godersi una crociera per Pasqua 2012.

Se poi andate a leggere i giornali o a guardare le TV, uuuuuuhhh ne trovate altri in quantità … adesso però!




2 commenti:

Renata ha detto...

Ok, ma voi siete voi e gli altri non sono un .....


:-D

Abbracionissimi

Luciano Ardoino ha detto...

@Renata

Sempre concisa e precisa, vero?

Ma di che scuola sei?

;-)