giovedì 10 maggio 2012

Caro Silvio Ferrari, non sono "solo" 12.000 ma ben di più. Diciamo che ci siamo voluti tenere bassi, e mo ti spiego il perchè.



Beh, diciamo che n'ero più che sicuro che non l'avreste digerita quella faccenda dei 12.000, anche perchè sono "cose" ben lungi dal vostro pensare, e vale a dire il produrre un qualcosa che possa fermare l'emigrazione dei giovani genovesi per altri lidi (11.000 all'anno) ... almeno questo è quello che finora ho notato nel vostro programma.

... e due sere fa ho visto un dibattito alla TV (PrimoCanale) e a contendersi la bontà del loro candidato a Sindaco di Genova, c’erano MarcoBeltrami, il braccio destro di Enrico Musso e Silvio Ferrari, lo “scopritore” di Marco Doria.

Entrambi (per mia opinione strettamente personale) s’accomunano per il modo gentile, l’educazione e l’indubbia conoscenza del loro settore, ma escluso il turismo.
D'altronde mica si può avere la presunzione d'essere a tutti i costi dei grandi tuttologi ... che poi non esistono nella normalità delle cose.
Però Marco Beltrami è sicuramente meno “volpone” del Silvio Ferrari anche perché quest’ultimo calca la scena politica dal tempo che fu … cosicché nel bel mezzo della trasmissione tra un anda e rianda senza né vincitori e né vinti, ha tirato fuori una presunta “bugia” addebitabile a Enrico Musso, il quale avrebbe promesso ben 12.000 nuovi posti di lavoro (nel quinquennio) per merito della cultura e del turismo.

C’è subito da dire che tutti teniamo a passare per i più evoluti e non appena si presenta la minima occasione, ecco che subito “lanciamo” fuoco e fiamme per apparire i più “bravi” (quelli dell’Innominato?), mentre nel contempo cerchiamo di “frantumare” le eventuali altrui possibilità.
Capita a volte che le “presunte barzellette” prevalgano sui ragionamenti e perfino sull’esigenza di capire.

Quindi ti rispondo io, mio caro amico Silvio Ferrari, ma ti garantisco che l'avevo già programmato.

Nessuna bugia anzi, il buon Enrico c’è andato anche di bassa e mo ti spiego per bene il perché.
Cosa che tu dall’alto della tua palese intelligenza saprai accogliere e sicuramente ben comprendere, e per aiutarti ti faccio un semplicissimo esempio.
D’altronde, a prescindere dalle proprie appartenenze politiche, sia te che io abbiamo a cuore la nostra città, e che male fa se l’eventuale benessere proviene dalla destra, dalla sinistra o da qualsivoglia colore dell’arcobaleno.
L’importante dovrebbe essere che ci si possa togliere dalla “bratta” nel tempo più veloce possibile, e chi o che cosa può produrre questa situazione se non la cultura con il turismo?
Non è forse vero che anche nelle altri parti del mondo ciò è avvenuto senza poi tanti patemi?

Comunque sia … la storia e la motivazione di quei 12.000 nuovi ingressi lavorativi nella città, eccola qua; è solo una questione di piccoli numeri, un copy and paste e naturalmente solo un po’ di comprendonio, cosa di cui non difetti per niente.

A Barcellona
In 15 anni (dal 1990 al 2005) sono passati da 18.000 posti letto a 52.000, quindi il triplo, e di conseguenza sono anche moltiplicati gli occupati (dati Barcelona turisme).
Naturalmente sono aumentati nella stessa misura quelli del settore ristorativo, del commercio e in buona parte è aumentata l'occupazione nell'indotto.
Poi sono passati da un milione di turisti a sette milioni e da 3.7 milioni di pernottamenti a più di 13.

A Genova
Attualmente (dati Camera di Commercio) disponiamo di 116 alberghi che con B&B, agriturismo etc. si raggiunge all'incirca la cifra di 200 locazioni e 8.000 letti.
I dipendenti del settore alberghiero sono 1.100 mentre quelli della ristorazione/bars sono 15.500 ... (a Barcellona solo le cameriere addette al ripristino delle stanze sono 1.600).
Quindi il totale è di circa 17.000 occupati (Genova).

Pertanto se a Barcellona in 15 anni hanno triplicato l’ambaradan, questo vuol dire che nei primi 5 anni hanno per forza di cose raddoppiato, e il motivo è che quando si parte con un nuovo prodotto (innovazione) si ha immediatamente il miglior risultato.

Di conseguenza un semplicissimo bel copincolla della programmazione di quella città (Barcelona turisme di Pere Duran) e possiamo anche noi raddoppiare.
Pere Duran è una persona veramente in gamba, ma non è che qui di quel valore non ce ne sia.
E con quei 17.000, a cui vanno conseguentemente aggiunti quelli della ristorazione, commercio e indotto, ecco che il risultato diventa nettamente maggiore (e di molto) ai “famosi” e per te impertinenti 12.000; tali e quali a quelli che Enrico Musso ha volutamente abbassato anche per non dare troppo nell'occhio.

O forse che noi genovesi siamo così scemi che non riusciamo neanche a copiare?

P.S.: La differenza tra voi (Marco Doria) e noi (Enrico Musso) sta tutta qua.
Noi ci preoccupiamo di fermare l'emorragia emigratoria con dei professionisti di quel dato settore che è veramente riconosciuto come l'oro del terzo millennio, e che tu, caro Silvio, quei professionisti li conosci abbastanza bene.
Ricordi di avermelo accennato non molto tempo fa (circa un mese)?
Mentre voi state a criticare delle cose di cui non ne capite un tubo di niente e probabilmente molto lontane dalle vostre prerogative conoscitive ... e per poi fare 'ste belle figure.

Con immutata stima e rispetto

luciano ardoino

21 commenti:

vinc ha detto...

@Luciano


Trappolina e ci sono caduti come pere.

Si vede che ancora non ti conoscono

sergio cusumano ha detto...

Sono dei temerari a mettersi contro proprio sul turismo!!!!!!

B. C. ha detto...

Temerari?
No forse masochisti?

Jennaro ha detto...

Per combattere la contraffazione anche nel web ci vorrebbe la dicitura "copia conforme all'originale"...

:-)

vinc ha detto...

@Jennaro

vinc ha detto...

@Jennaro


?


:)

Luciano Ardoino ha detto...

@Vincenzo

?

:)

frap1964 ha detto...

Mi auguro che nel programma per Genova sia stato introdotto anche questo aspetto fondamentale. ;-)
Ditemi che non è vero: è identico a quell'altro e in questo momento irraggiungibile (sic!).

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Oh cavolo, giuro che me n'ero completamente dimenticato.

Mo che faccio?

Però nel mio ho inserito le colonnine per i bisognini dei canidi anzichè farli fare pipì alle basi dei palazzi storici genovesi dell'Unesco (i Rolli).

Basterà?

;-)

frap1964 ha detto...

Per la cronaca il dominio è registrato a nome di Michela Vittoria Brambilla - LEGA ITALIANA PER LA DIFESA DEGLI ANIMALI E DELL'AMBIENTE ONLUS.
E il sito sembra essere identico a quello sviluppato da Viamatica e pagato con soldi dello Stato.

Luciano Ardoino ha detto...

Oh oh, vuoi vedere che il buon Moschini non s'è aggiornato?

Però il sito m'ha dato vacanzea4zampe.info is not available

:(

Che c'abbiano già ripensato?

;-)

frap1964 ha detto...

Sarà un caso... ma pure il sito personale di MVB è irraggiungibile. ;-)

frap1964 ha detto...

Idem il sito di LEIDA.

Luciano Ardoino ha detto...

@frap


Gatta pardon, cane ci cova!

;-)

CptC ha detto...

@Luciano

GRANDE

Luciano Ardoino ha detto...

@CptC


:)

frap1964 ha detto...

Da non credere.
E il sito è proprio un clone.

frap1964 ha detto...

Il sito della federazione (nel cuore...), che ospita anche un blog di MVB, non sembra invece aver subito il defacing.

frap1964 ha detto...

Nel frattempo si scusano per il disaggio. :-D

© turistia4zampe.it
Tutti i diritti riservati

Ma riservati a chi?

Luciano Ardoino ha detto...

Il blog di LorenzoC ha molte cose intelligenti.

E "cavilloso" al punto giusto!

;-)

Luciano Ardoino ha detto...

Probabilmente credono che l'accrescitivo (due "G") da maggior consistenza alle scuse!


;-)