domenica 3 giugno 2012

'Na Cacada ?


Il Destagionalizzatore fu indiscutibilmente la strunz stranezza più sensazionale concepita dal Paolo Rubini, il GM dell’Enit, ma quella che il medesimo s’è recentemente “studiata” e che vi racconterò poi, la batte di certo.
Vabbè, diciamo che l’è un bel testa a testa che si protrarrà fin sul traguardo finale.
Esso (il destag … e qualcos’altro) fu “inventato” come strumento di marketing territoriale e creato appositamente per gli operatori italiani, stranieri e inserito nel sito dell’ente turistico nazionale.

Era e credo sia tuttora, nel senso che esiste ancora (beata pazienza), una sorta di “bussola operativa” che incrociava, in ogni mese e per ogni regione italiana, il ciclo della domanda estera, mercato per mercato, con il nostro prodotto più adeguato per rispondere.
Un progetto innovativo che l’Agenzia, gratuitamente, aveva messo o a disposizione delle Regioni e degli operatori, per indirizzare e rendere più efficaci gli investimenti promozionali dedicati alla destagionalizzazione.
E qui mi fermo nella descrizione della “genialata” a cui probabilmente nessuno (forse) ha mai dato retta e seguito.

Anche se qualche bontempone che ci crede nella bontà del progetto, o è obbligato a farlo per motivi che non conosco ma che posso immaginare, c’è sempre.
Comunque sia, dopo il “lancio” dello “schizzo” non se n’è saputo più niente, e tantomeno risulta (a me) che qualcuno ne abbia più parlato sul web o fatto uso (soprattutto nell'eclatante maniera che era stata posta).



Detto questo passo all'idea più recente, nonché antagonista al primato del Destagionalizzatore.

Circa dieci giorni fa, il “buon” Paolo s’inventa la nuova campagna dell’Enit-Agenzia che prenderà il via in occasione degli Europei di calcio 2012 in Polonia e Ucraina e intitolata “Italia turistica del goal: visita e scopri la regione del tuo campione”. 

Il progetto prevede la realizzazione di una cartina turistica dell’Italia con l’indicazione delle regioni di nascita di tutti i calciatori che giocheranno nella nazionale di calcio durante i prossimi Europei.
Ogni giocatore diventerà così il testimonial del suo territorio.
La campagna internazionale sarà diffusa in tutto il mondo tramite gli strumenti tradizionali e, via web, con un link al portale Italia.it. 

Solo che, coll’aiuto dell’amico frap1964, s’è subito pensato (chissà perché noi “si” mentre il Paolo Rubini “no”, che oltretutto per produrre ‘ste cose si garantisce anche un lauto stipendio ... e noi una cippa) che “probabilmente” il CT dell’Italia calcistica, Cesare Prandelli, non avrebbe potuto accontentarlo poiché le scelte logistiche (i convocati) non è che vadano proprio nella stessa direzione del Paolo Rubini ... solitamente.

Quindi a conti fatti, il risultato è che le Regioni rappresentate saranno “solo” 11, praticamente siamo alla metà del territorio italiano.
Per le altre Regioni se ne riparlerà tra quattro anni (prossimi europei di calcio) sempre che dalle escluse ne venga fuori qualcuno con i piedi giusti, sennò ... ai posteri.

Toscana - 5
Campania - 3
Piemonte - 3
Lazio - 3
Lombardia - 2
Veneto - 2
Emilia Romagna - 1
Abruzzo - 1
Puglia - 1
Sicilia - 1
Sardegna - 1

Fuori tutte le altre.

Nelle Regioni con unico rappresentante:

Borini rappresenta l'Emilia ma gioca nella Roma.
De Sanctis rappresenta l'Abruzzo ma gioca nel Napoli.
Cassano rappresenta la Puglia ma gioca nel Milan.
Balotelli rappresenta la Sicilia ma gioca nel Manchester City.
Sirigu rappresenta la Sardegna ma gioca nel Paris St. Germain.

Per tutte le altre Regioni la situazione è analoga.

Dei 23 convocati gli unici ad essere nati in una città collegata alla squadra in cui giocano sono:

* De Rossi (Roma), Roma, Lazio
* Marchisio (Juventus), Torino, Piemonte

Iniziativa più assurda di questa Paolo Rubini non poteva proprio pensarla ... e anche il "famoso" Destagionalizzatore deve lasciare il primato a questa nuova "novella" qua ... forse!
Con l'indagine sul calcio-scommesse nel mezzo poi... davvero un colpo di genio!!
E vuoi sapere chi paga 'sti lampi di genio?
Te ... e tiè, beccati questa!

Portieri:
Buffon (Juventus), Carrara, Toscana
De Sanctis (Napoli), Guardiagrele, Abruzzo
Sirigu (Paris St. Germain), Nuoro, Sardegna

Difensori:
Abate (Milan), Sant'Agata de' Goti, Campania
Balzaretti (Palermo), Torino, Piemonte
Barzagli (Juventus), Fiesole, Toscana
Bonucci (Juventus), Viterbo, Lazio
Chiellini (Juventus), Pisa, Toscana
Maggio (Napoli), Montecchio Maggiore, Veneto
Ogbonna (Torino), Cassino, Lazio
Ranocchia (Inter), Assisi, Umbria

Centrocampisti:
De Rossi (Roma), Roma, Lazio
Diamanti (Bologna), Prato, Toscana
Giaccherini (Juventus), Talla, Toscana
Marchisio (Juventus), Torino, Piemonte
Montolivo (Fiorentina), Caravaggio, Lombardia
Thiago Motta (Paris St. Germain), São Bernardo do Campo (è cittadino italiano per discendenza - Veneto)
Nocerino (Milan), Napoli, Campania
Pirlo (Juventus), Brescia, Lombardia

Attaccanti:
Balotelli (Manchester City), Palermo, Sicilia
Borini (Roma), Bentivoglio, Emilia Romagna
Cassano (Milan), Bari, Puglia
Destro (Siena), Ascoli Piceno - Marche
Di Natale (Udinese), Napoli, Campania
Giovinco (Parma), Torino, Piemonte


29 commenti:

vinc ha detto...

Um milhão de cacada?

;-)

sergio cusumano ha detto...

@Vinc

Muito mais de um milhão ... estamos falando de bilhões!!!

;-)

frap1964 ha detto...

Italia in Cracovia per promozione turistica
Lunedì 28 Maggio 2012 16:39

In occasione dei prossimi Campionati Europei di calcio, l'ENIT, in collaborazione con il Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo, organizzerà a Cracovia, in Polonia, un workshop B2B per favorire l'incontro tra la domanda polacca e l'offerta turistica italiana.

La capitale polacca – sede permanente di "Casa Azzurri Polonia-Ucraina" durante tutto il periodo dei Campionati Europei – fungerà da punto di riferimento per la promozione dell'Italia e di tutto il made in Italy.

All'evento è prevista la partecipazione del Ministro Italiano del Turismo e dello Sport, Piero Gnudi.

I dati ISTAT disponibili registrano flussi in crescita da parte di questo mercato europeo (+9,55% di arrivi) rispetto all'anno precedente.

Le località più richieste per l'estate, secondo l'ultimo Monitoraggio dell'ENIT sul turismo organizzato, privilegiano le località balneari del Veneto e della Liguria, i Laghi del Nord Italia; fra i prodotti turistici buone le previsioni di vendita per i pellegrinaggi, il segmento MICE, il turismo attivo e l'enogastronomia.

Particolare attenzione viene rivolta anche alle Regioni del Sud Italia, ancora poco conosciute al grande pubblico polacco.

Si segnala anche un interesse in crescita della domanda da parte dei seniors per strutture adatte alle loro esigenze, oltre a quelle di coppie, single e famiglie.

------

Dati Bankitalia 2011 (2010)

Spesa per stato di residenza (milioni di euro)
Europa 18.873 (18.092)
Polonia 592 (638) -7,2%

Numero di viaggiatori alle frontiere (migliaia)
Europa 51.292 (50.352)
Polonia 1.305 (1.282) + 1,8%

Numero di pernottamenti (migliaia)
Europa 221.107 (214.058)
Polonia 8.758 (10.273) -14,8%

La Liguria non è rappresentata da alcun calciatore, ovviamente.
Ma poi... i polacchi vengono davvero a fare congressi in Italia?

Be', se lo dice ENIT è cosa sicuramente certa e... dichiarada.

P.S. Per la cartina magari ricicleranno quella del destagionalizzatore per sfruttare le sinergie e ottimizzare i costi. Si sa che sono virtuosi sulla spesa, no?

Luciano Ardoino ha detto...

Secondo l'osservatorio regionale del turismo (Liguria)

Polonia

Arrivi
2010 18.150
2011 19.465 perc. + 7,25%

Presenze
2010 61.074
2011 64.171 perc. + 5,07%

Luciano Ardoino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luciano Ardoino ha detto...

Polonia

Arrivi
gennaio 2011 356
gennaio 2012 337 -5,34%

Presenze
gennaio 2011 1.033
gennaio 2012 1.041 +0,77%

Arrivi
febbraio 2011 402
febbraio 2012 326 -18,91%

Presenze
febbraio 2011 1.409
febbraio 2012 1.345 -4,54%

Arrivi
marzo 2011 664
marzo 2012 631 -4,97%

Presenze
Marzo 2011 1.918
Marzo 2012 2.044 +6,57%


Totale 3 mesi

Arrivi
2011 1.422
2012 1.294

Presenze
2011 4.360
2012 4.430

Quindi il totale (primi tre mesi) è stato di ben 70 notti in più negli alberghi genovesi, mentre gli arrivi sono stati inferiori alle cento unità.
Non c’è che dire; proprio un gran successo in merito alle presenze polacche.

Anonimo ha detto...

@Ardoino

Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire una notte con una zanzara...

frap1964 ha detto...

www.enit.it/it/italia-turistica-del-goal.html

Per il momento occorre user e password per accedere

frap1964 ha detto...

Sul terremoto in Emilia, si legge

Per evitare che la stagione estiva si trasformi in un disastro, l'Enit-Agenzia e la Struttura di
missione per il rilancio dell'immagine dell'Italia lanceranno nelle prossime settimane una
campagna straordinaria di comunicazione sui mercati esteri per rassicurare coloro che
avevano prenotato o che si apprestano a farlo.

Sul DSCT dal Sole 24 Ore del 1 giugno

E' iniziata la procedura per accorpare il DSCT al dipartimento per gli affari regionali e lo sport.
Il decreto ministeriale contenente questa disposizione è definito. Il DSCT, nell'ambito della Presidenza del Consiglio era stato istituito nel 2006.

Dal sito di ENIT si evince che la rassegna stampa è nuovamente pubblica (non così quella del governo, mentre la Camera non ha mai smesso la pubblicazione).

Luciano Ardoino ha detto...

Nel mentre ...

Nel quadro dell'azione coordinata di governo volta a sostenere le popolazioni colpite dai terremoti del 20 e 29 maggio, anche nello sforzo per una rapida ripresa delle attivita' economiche, il ministro degli Esteri Giulio Terzi, d'intesa con il ministro per gli Affari Regionali, lo Sport e il Turismo Piero Gnudi, ha dato istruzioni alle ambasciate e a tutti gli uffici delle rete diplomatica e consolare nel mondo di "assicurare capillare diffusione alle informazioni relative alla perfetta fruibilita' delle localita' balneari sull'Adriatico e delle citta' d'arte". Lo rende noto la Farnesina con un comunicato. In questa azione rientra, in particolare, si legge nella nota, "una piu' precisa informativa sull'effettiva estensione territoriale del sisma e dei suoi effetti e sulla circostanza che le aree tradizionalmente meta del turismo italiano ed internazionale non vi rientrano".

frap1964 ha detto...

Sul portale italia.it, circa i terremoti in Emilia, scrivono (in tutte le lingue, italiano compreso):

Consigliamo inoltre ai turisti stranieri di rivolgersi alle proprie ambasciate e consolati presenti sul territorio per ottenere ulteriori informazioni e aggiornamenti.

Come sarebbe?
Siamo NOI a dover dare le informazioni corrette, gli scrivi di contattare le loro ambasciate?

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Mi hanno bannato.

Avevo la pass (inviata da loro) ma non funziona più.

;-)

frap1964 ha detto...

Scopro solo ora da un articolo di Sergio Rizzo sul Corsera che tra i famosi 46 anti-Celli ce n'erano 4 che a suo tempo avevano votato a favore in commissione.
E tra i 46 firmatari pure la moglie di Emilio Fede che ha poi replicato il giorno dopo raccontando un "mordente" episodio di Celli direttore alla RAI. ;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Hai fatto caso che cliccando sulla pagina dell'Enit che mi hai mandato in merito al terremoto, se vai su ZH (Cinese) ti si aprirà la pagina "famosa" di yidalinihao e inserendo il traduttore in italiano non c'è scritto niente riguardo al terremoto.

frap1964 ha detto...

@Luciano
Te credo.
Il sito è fermo dai tempi dell'expo a Shanghai

Luciano Ardoino ha detto...

Appunto.
Che fine fece lo scimpanzè?

Comunque da quella risposta del Celli si evince proprio il personaggio.
Peccato non essere stato presente e poter rispondere per le rime al grande professore saccente.
Ne avrei già due che avrebbero sicuramente fatto una certa presa.

Frap, chi furono quei quattro (pezze d'appoggio) che ci vorrei fare un pezzo?

;-)

Luciano Ardoino ha detto...

Ma gli idiomi dei paesi del BRIC non avevano detto che li avrebbero messi sul portale?

Luciano Ardoino ha detto...

Scusa frap, ho mandato prima il commento di leggere il fondo del CS.
Ho letto i nomi


:(

frap1964 ha detto...

Secondo l'articolo di Rizzo i quattro sarebbero Alfredo Mantica (in sostituzione del senatore Messina), Aldo Scarabosio (in sostituzione del senatore Casoli), Ada Spadoni Urbani (in sostituzione del senatore Caselli) e Tommaso Zanoletti (in sostituzione del senatore Piccone).
Le sostituzioni si evincono dal verbale della votazione che si svolse a scrutino segreto, ma viste le dichiarazioni di voto dei presenti è evidente che si astennero:

Patrizia Bugnano – IdV – Assessore al turismo e sport della provincia di Torino
Luciano Cagnin – LNP – Consigliere comunale a Piombino Dese (Padova)
Angela Maraventano – LNP – Vice sindaco comune Lampedusa-Linosa

Tutti i restanti presenti e componenti della X Commissione (20 persone del PD, PdL , ApI-FLI, CN:GS-SI-PID-IB-FI) o i loro sostituti votarono a favore. Non erano presenti alla seduta e/o non hanno partecipato alla votazione:

Giampiero D’Alia - UDC-SVP-AUT:UV-MAIE-VN-MRE-PLI-PSI -Presidente del gruppo UDC-SVP-AUT:UV-MAIE-VN-MRE-PLI-PSI
Enrico Musso - UDC-SVP-AUT:UV-MAIE-VN-MRE-PLI-PSI - Consigliere comunale e candidato sindaco a Genova
Nicola Rossi – Gruppo Misto – membro della commissione in sostituzione del Presidente del Consiglio dei ministri Mario Monti.

Ne scrissi allora sul mio blog QUI:
http://magicitaly.wordpress.com/2012/03/27/enit-tre-pareri-positivi-per-celli-presidente

Luciano Ardoino ha detto...

@frap

Vai su Rai 3

Francesco Pedroni ha detto...

@Luciano e frap1964

Io vi voterei come PRESIDENTI della legalità e della simpatia.

Luciano Ardoino ha detto...

@Francesco

Rai 3


;-)

B. C. ha detto...

“E’ necessario evitare che un secondo disastro economico si abbatta sulle aree colpite dal sisma. Per questo motivo accogliamo positivamente la campagna di comunicazione straordinaria dell’Enit – Agenzia Nazionale del Turismo pensata per rassicurare i turisti”. Lo ha detto Armando Cirillo, responsabile Turismo del Pd. “All’estero si stanno diffondendo allarmi immotivati che penalizzano l’Emilia-Romagna ed il resto del Nord Italia nella scelta delle destinazioni. Si tratta di un effetto collaterale che dobbiamo disinnescare al più presto con interventi sul territorio e con appropriate campagne informative. Il calo degli arrivi turistici si tradurrebbe in danno economico incalcolabile per vaste zone che fanno di questa attività il cuore dell’economia territoriale. La campagna promozionale dell’Enit per le aree colpite dal terremoto – conclude Cirillo – deve essere l’inizio di una strategia più ampia capace di evitare danni incalcolabili per il turismo”.

frap1964 ha detto...

Rivisto oggi sul web il pezzo di Buonitalia-BuonVeneto che partiva con il memorabile filmato del Magico Tour in Olanda.
Meno male che ora sono in liquidazione: fine delle ca..de in tour (lapidario il direttore marketing).

frap1964 ha detto...

Il Ministro per il Turismo, Piero Gnudi, ha attivato una task force di esperti per spiegare all'estero che il sisma ha coinvolto solo una piccola porzione del territorio italiano e che i turisti possono continuare a visitare l'Italia con serenità, ed ha messo a disposizione il numero verde di Italia.it per informazioni in tempo reale per chi viaggia.

Chi trova il numero verde di Italia.it è bravo.
Per fortuna 'sta ca..da l'han scritta solo in italiano (per il momento).

Luciano Ardoino ha detto...

Infatti, introvabile ... fino ad ora.

Ma questi fanno la cura di prugne e Falqui?

;-)

frap1964 ha detto...

Ovviamente il numero è quello di Easy Italia.

E meno male che Gnudi ha attivato una task force di esperti.
Che il cielo aiuti gli emiliani. ;-)

Luciano Ardoino ha detto...

Tanto per dire, ne?

E meno male che è un loro conregionale.

frap1964 ha detto...

Appunto.
Quindi... era dovuto. ;-)