martedì 24 luglio 2012

Turismo: Ma che andazzo è … oppure cercate la rima!


Per Bernabò Bocca tutte (o quasi) le decisioni che i vari governi prendono in merito al turismo sono “tutte sbagliate e tutte da rifare” alla moda di scimmiottare ‘sto blog, anche se “lui” è da mo che lo fa.

Solo che noi non abbiamo il minimo “potere” mentre “lui”, beh, si sa che potrebbe e/o dovrebbe.
E allora mi chiedo: “Perché questo signore che pur e nonostante venga chiamato ripetutamente a dei tavoli istituzionali con la gente che “conta” nel Bel Paese, nelle cene e nelle convention, nelle decime commissioni senatoriali e quella della Camera che trattano appunto di questo settore (il turismo), non riesce a farsi capire (?) e a far girare le palle nella giusta maniera?”.

Ma soprattutto: “Che ce sta a fà, a dì e a raccontà se non è ascoltato o preso in considerazione?”.

Non sarebbe forse meglio metterci qualcun altro alla presidenza di Federalberghi e bla bla bla, nella speranza che questi sia un po’ più “ascoltato” nel senso che poi quelli, che le “palle” le fanno girare all’incontrario, ne seguano invece i suggerimenti o l’andazzo e che non rompano invece la sua perfetta rima?

Altra cosa che non mi “concima” e che non mi lascia crescere alcunché di buono per questo settore, è che se uno che si lamenta sempre, ma di ciò di cui “contesta” non è in grado di far cambiare il moto rotatorio delle “palle” altrui (quelli del turismo), com’è che viene innalzato a dei nuovi incarichi istituzionali (ved. vice presidenza del CNEL e alcune altre cosette)?

Per quali meriti e per che cosa?

Infatti oggi, a pagina nove de Il Giornale, eccolo (il Bocca) che rifà capolino raccontandoci quello che già sappiamo dal tempo dello sbarco di Garibaldi a Marsala, anzi, dalla partenza avvenuta a Quarto (Genova) qualche giorno prima, tanto per darne l’esatta misura delle novità che ci sta a dire.
E riassumo di seguito in poche parole le “sue belle” parole nell’ardito “pezzo” fornitoci dall’abile penna della Cristina Bassi.

“Le decisioni del Governo in merito al turismo sono tutte sbagliate e tutte da rifare”, semplice, neh?
E immancabilmente viene presentato l’ennesimo pacchetto di proposte alle forze politiche e al Governo … e volete sapere che fine farà?
Indovinato!

Ma allora a cosa serve tutta ‘sta gente qua?

In definitiva ed in poche parole … barche che scappano, turisti che non ce n’è, quelli del Governo che non ne azzeccano una manco se … , dei partiti non ne parliamo nemmeno, mentre chi dovrebbe aiutarci per uscire da ‘sta situazione di cacca, da “quelli” non riescono neanche a farsi ascoltare, però chi si “lamenta” viene “premiato” con dei nuovi incarichi.

Ma che andazzo è … oppure cercate la rima!





5 commenti:

Bacheca Gestori ha detto...

Credo di aver trovato la rima... anche se non e' stato affatto facile.

Luciano Ardoino ha detto...

Eh si, l'ho fatto apposta per mettervi in seria difficoltà.


;-)

... e ciao

vinc ha detto...

Ecco, a me nessuno mi aiuta.

B. C. ha detto...

Razzo - pazzo - mazzo - lazzo ?


Si può avere un aiutino?


;-)

Anonimo ha detto...

E l'Italia che va e che ti dice che il BB non è il solo ad essere stato "premiato", quindi perché prendersela con lui.