mercoledì 21 novembre 2012

Nella città vecchia (Firenze) il turismo senza cultura non ha (o non fa) storia ... ma va?

Ieri m’è capitato di vedere questo video sul prossimo BTO di Firenze e mi scappò il sorriso ... nel senso che lo persi di colpo.

Video in cui la maggior parte degli attori “prestati” sono amici (virtuali), nel senso che alcuni li conosco visivamente, mentre i più lo sono attraverso il web, anzi lo furono.




E se alla sua età le difetterà la competenza
presto affinerà le capacità con l’esperienza
dove sono andati i tempi di una volta per Giunone
quando ci voleva per fare il mestiere anche un po’ di vocazione

Eh si, anche perché è molto probabile che dopo questo mio, coloro spariranno come rondini al fin della primavera, e mai più non mi degneranno neanche di un furtivo e fugace “mi piace” manco su Facebook.
Ma se così dev’essere, ebbene, così sia.
Però Tutto sbagliato tutto da rifare è fatto così, amici o non amici.
E quando le “cose” non le condivido per una benemerita mazza, cippa o tubo, ebbene lo dico, anzi qui lo scrivo.

Da sempre sono convinto che i veri amici in fondo servano a questo, quindi e di conseguenza per me così è e così sempre sarà.
Amen!

Se tu penserai, se giudicherai
da buon borghese
mi condannerai a cinquemila anni più le spese
ma se capirai, se li cercherai fino in fondo
se non sono gigli son pur sempre figli
vittime di questo mondo

Bene, detto questo, non ricordo d’aver mai visto un video più … niente, non c’è nulla da fare … non riesco neanche a dargli una pur piccola e neppure mendace definizione.
Ma una cosa è certa: non mi piace manco un po’, anzi, anche qualcosa di meno.

Orsù cambiatelo, cancellatelo, oppure fate ciò che più v’aggrada, ma fate qualcosa affinché “isso” riposi in pace per il resto dell’eternità.

Ovvio che ad alcuni la cosa andrà invero a genio e gli autori saranno omaggiati di prolungati applausi, e non mancheranno le “famose” patte sulle spalle a mo di complimento e chissà quant’altro, riducendomi così ad una lotta impari per frenare tutte le loro avversità che mi si pareranno di fronte.
Ma nel merito non temo un granché, ho buona scorza per limitarne gli eventuali attacchi, ma grande rispetto e gentil pietà per l'eventuale futuro nemico.

Ma c'è qualcun'altro che credo la pensi proprio come me 
.

30 commenti:

frap1964 ha detto...

Ma non ci posso credere, anche tu?
:-)

vinc ha detto...

Nooooooooo siete tremendi


;-)

vinc ha detto...

Siete -simultaneamente- grandi

;-)

B. C. ha detto...

Dal web

Secondo uno studio gli oggetti più dimenticati nelle camere d'albergo sono le protesi dentarie e i sex toys. La notizia fa ridere già così, senza che mi sforzi a trovare una battuta. O no?

sergio cusumano ha detto...

Effettivamente il video è abbastanza ............ non trovo la parola!!!


;-)

frap1964 ha detto...

@Sergio
Straaano?
Enfaaatti...
:-))

Salicchiella Vesuviano ha detto...

L'ho travata io la parola giusta: Falqui!! ... beh, l'effetto è lo stesso...

:-)

sergio cusumano ha detto...

@frap1964

10'24" per dire che il turismo senza cultura non ha storia mi sembrano troppi.
Nessun pathos, nessuna emozione.

Straaano?
Str.......aaaanezza!

:-))))

sergio cusumano ha detto...

@Salicchiella Vesuviana

Ecco, trovata!!!

:-)


Salicchiella Vesuviano ha detto...

@Sergio: basta la parola!...

:-)

B. C. ha detto...

Non sono riuscito a capirlo questo video.

Eppure gli attori hanno tutti delle facce fotogeniche e simpatiche, ma la trama etc etc -non vorrei offendere nessuno- per me è tutto penoso.

:-(

frap1964 ha detto...

Ma "questo video" su YT è privato?
Oibò...

Francesco Pedroni ha detto...

Lungo, logorroico e banale

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Forse per non dare modo ad altri di poterne ricopiare ... si, vabbeh, ma cosa?

;-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Francesco

Ma dai


;-)

Anonimo ha detto...

Però la musica è bella e intrigante
Questo lo dovete dire.

:-D

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

Che mania quella dell'anonimato, vabbeh.
Comunque concordo sulla musica ... almeno io.
Gli altri?

Bho?

P.S.: ... e metti almeno una sigla, no?



frap1964 ha detto...

Unico salto nel passato, Bto lo fa con il cortometraggio d’autore che vuole sensibilizzare gli operatori sulla forza della cultura.
In questo caso, tanto per non smentirsi mai, è stato scelto come testimonial d’eccezione Dante Alighieri.

A me è sembrato che si puntasse più a sensibilizzare gli operatori a comprare il biglietto d'ingresso per BTO.
O sbaglio?
Poi sarei anche curioso di sapere dove il sommo avrebbe inserito l'autore ed i partecipanti al corto (Paradiso, Purgatorio o Inferno) e in quale cielo, cornice, girone o bolgia.
Ma è una curiosità che non potrà essere soddisfatta, ahimè.

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Caro Frap, non ci siamo, non ci siamo.
A me sembra che oltre al pensiero di vendere più biglietti (beh, normale), questi vogliano prendere il sopravvento su chi in questo comparto ci lavora da dei secoli, e laddove non conoscono neanche l'uso ed il come si prepare una tavola inbandita.
Certo, si fa per dire, ma se non sai le basi dell'accoglienza e tutto quello che gira in quell'ambaradan (settore alberghiero), mica ti puoi fidare di quello che vedi o ti fa vedere la tale Bianca, Celeste, Rosa o chissà quale colore di benedetta donna che ti prepara la colazione al mattino nel tal hotel o Locanda.

No, non ci siamo fin dalle basi.
Ognuno che cerca di togliere potere agli altri spicchi di questo settore, senza capire che la materia prima è quella che più conta.

Prova a mettere dei pelati da schifo dentro una scatoletta di latta, e seppur ci fai il marketing o le ricerche migliori del mondo ... sempre una scatoletta di pelati che manco i cani, è!
Ma che stanno a di?

:(

frap1964 ha detto...

Robert Piattelli (su Facebook - BTO)
13 novembre
si, il cortometraggio per ingaggiare a BTO - Buy Tourism Online è davvero bello.

Enjoy

Contento lui.

Luciano Ardoino ha detto...

E per forza; Robert è nel video

;-)

frap1964 ha detto...

@Luciano
A me non pare che ci siano pretese di "prendere il sopravvento". L'evento è sul turismo online, per cui è chiaro che l'attenzione e il focus sono di un certo tipo, e poco hanno a che fare con le basi dell'accoglienza (che si presume debbano essere cultura già esistente, per chi opera nel settore).
La discussione era sul video e sul testimonial scelto.
A me è parso che in BTO, dopo che nel 2010 era passato il panel su "il cecchino miope", si siano completamente dimenticati la lezione proposta. Cioè hanno fatto proprio quello che loro stessi avevan detto che NON va fatto nella comunicazione turistica (affidarsi ad un testimonial importante, che sia vivente o meno poco importa).
La contraddizione mi sembra palese.
L'idea creativa, poi, è davvero incomprensibile.
Cosa c'entra Dante con la cultura che BTO propone?
La spiegazione sul post di R.Veltroni è una gran bella arrampicata sugli specchi, imho.
Qui è stato usato l'artificio retorico della parodia per mostrare l'evidente incongruenza.
Ma non credo che la cosa sia stata capita.
Sono tutti troppo impegnati a completare slides e a twittare video musicali da YT.
Sarebbe interessante sentire l'opinione di Stefano Ceci di GHGroup, visto che anche lui è nel Comitato Tecnico Scientifico di BTO Educational, cui è stato affidato il programma scientifico ed il concept creativo di BTO (secondo il sito di BTO).

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Questa mattina mi sono sentito con BBB e in merito al sopravvento e anche lei, dopo un po, ha optato per il Si.
Strano, né?

Infatti chi opera nel settore alberghiero, ancora vede male la figura del 2.0.
Diciamo che da entrambe le parti s'è fatto poco (non a sufficienza) per unire le cose.
Non va dimenticato che l'albergatore esiste da 200 anni e che il 2.0 ... chiaro che ci siano delle incompatibilità che vanno smorzate.
E la soluzione l'ho data alla BBB.
Lei mi ha detto che l'attuerà e speriamo che lo faccia nella maniera consigliata.

Il video è insalvabile e con Stefano Ceci proverò a chiedere per sapere il che cosa ne pensa.
Ma se fa come il Paolo Iabichino che non ha risposto, stiamo freschi.

:)






frap1964 ha detto...

Figurati che se vai sulla bacheca Facebook di BTO trovi, nei commenti a qualche post, chi si lamenta perché l'evento, secondo alcuni, sarebbe troppo spostato sull'hotelier e si occuperebbe troppo poco invece degli altri operatori della filiera turistica...

Luciano Ardoino ha detto...

E' la chiara dimostrazione che s'è fatto poco per unire le due cose.
E si vedono di sott'occhio.

Forse a questi, quelli che si lamentano, "scappa" che sia i T. O. che le ADV o quello che cavolo vogliono della filiera, vanno tutti a finire nel ricettivo!

:)





Roberta Milano ha detto...

Vi leggo, volevo dirvelo. E non è una minaccia :)

Luciano Ardoino ha detto...

@Roberta Milano

Oh perbacco, c'ha beccato!

:)

frap1964 ha detto...

@Roberta Milano
Anch'io.
E nell'universo web. :-))

frap1964 ha detto...

Terrazze nascoste...
Video che scompaiono...
Oh... ma a Firenze non si può stare tranquilli un momento che... !! ;-))

frap1964 ha detto...

E grazie. ;-))