martedì 27 novembre 2012

Sardegna: un concorso regionale per quattro incarichi dirigenziali nel turismo, ma veloce veloce, neh!


In nome della Legge (la mia) propongo due soluzioni sul caso …

l'agenzia governativa regionale Sardegna promozione ricerca dirigenti per quattro servizi: Servizio turismo, Servizio promozione agroalimentare, Servizio promozione degli investimenti, Servizio internazionalizzazione delle Pmi. 
I candidati dovranno possedere una comprovata competenza professionale specifica nelle materie di competenza del servizio per cui presentano domanda. 

Le manifestazioni di interesse, corredate da dettagliato curriculum in formato europeo, dovranno 
pervenire all'Agenzia entro le ore 12 del prossimo 28 novembre. 

Beh, fin qua tutto bene, solo che il “bando” è stata inserito online il 23 novembre 2012, che l’era un venerdì.
Quindi togliendo il sabato e la domenica, restano la bellezza di due giorni per ottemperare alla richiesta; lunedì e martedì, ma senza dimenticare la mezza giornata del mercoledì.
Bontà loro.
Errata Corrige: Il bando è stato approvato venerdì ma messo on line lunedì mattina ... pertanto i giorni a disposizione degli eventuali interessati si riduce ancora di più.

Mi si perdoni l’ardire: “Ma che cippa di “bando” è?”.
Forse che si possa trovare qualche altro termine per definirla o va bene così?

Pertanto in nome della Legge (sempre la mia) propongo le due soluzioni come sopraddetto:
a)      Ampliare temporalmente la “gara, bando, concorso o come cavolo si voglia chiamare”.
b)      Vedere la lettera “a”.

Il perché?
Perché fare un concorso (?) in soli cinque giorni e con in mezzo due festività, me pare più una cosa che non riesco neanche a ben definire che altro.
Sarà colpa della mia ignoranza?

E se magari lor signori della Regione Sardegna inserivano anche l’indirizzo di dove recapitarlo attraverso il cartaceo, probabilmente di CV ne ricevevano di più, o forse va bene così?
Bho!

P.S.: Poi se qualcuno è interessato a mandare il proprio Curriculum Vitae alla Regione, beh; lo faccia di corsa che il tempo stringe … io intanto aspetterò con ansia di conoscere i nominativi di quei quattro “fortunati”.

Velocissimi, neh!

A seguito di questo post (?) sul sito regionale della Sardegna è apparso questo 

21 commenti:

vinc ha detto...

Forse 4 per fare la staffetta?

;-)

sergio cusumano ha detto...

Ma dai, che concorso è?

In 5 giorni ..........????

.........e due festività di mezzo!!!!!!!!!!


:-(

B. C. ha detto...

Anche le altre Regioni fanno cosi?

Luciano Ardoino ha detto...

Aspettiamo, leggiamo i nominativi e forse capiremo.

;-)

vinc ha detto...

@Luciano

Quello che scoccia è che sul web nessuno ne parla.
Neanche in Sardegna!

:-(

Francesco Pedroni ha detto...

@Vinc

Si vede che è normale.



Jennaro ha detto...

Nemmeno il tempo di mettere insieme il mio curriculum ... mannaggia!!

:-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

Bisogna che m'alleno anch'io per qualche mese.
Poi, quando ne faranno un altro di concorso ... zac!

;-)

frap1964 ha detto...

Ben fatto, Ben Johnson. :-D
(urp!)

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Vuoi forse dire che poi gli annullano le medaglie prese alle Olimpiadi e di conseguenza tutti i premi?

;-)

Gianni ha detto...

Un milione di dipendenti con una forte presenza di giovani lavoratori e di donne: è la fotografia dei lavoratori del turismo in Italia.
Di questo milione, 600 mila sono giovani con meno di 40 anni, 544 mila sono donne e 233 mila (24,5%) sono stranieri.

http://www.obiettivotre.com/2012/11/turismo-forum-a-firenze-un-milione-di-italiani-lavorano-nel-settore/

Gianni ha detto...

Ricapitalizzazione da 20 milioni di euro per il Gruppo Bluvacanze

http://www.ilgiornaledelturismo.com/distribuzione/ricapitalizzazione-da-20-milioni-di-euro-per-il-gruppo-bluvacanze/

frap1964 ha detto...

@Luciano
Be' se la giuria dovesse per caso accorgersene, ho paura che qualche leggera obiezione potrebbe anche sollevarla.

;-))

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Credo che la Corte dei Conti non possa intervenire se non c'è una denuncia ...


Regio decreto 13 agosto 1933, n. 1038 (in Gazzetta Ufficiale, 22 agosto, n. 194). Approvazione del regolamento di procedura per i giudizi innanzi alla corte dei conti.

Articolo 1



Le istanze, i ricorsi e gli appelli da presentarsi alla corte dei conti devono contenere il nome, il cognome, il domicilio o la residenza o dimora dell'attore e del convenuto, la esposizione dei fatti e la qualità nella quale furono compiuti, l'oggetto della domanda e l'indicazione dei titoli su cui è fondata. Essi sono sottoscritti dalla parte o da un suo procuratore speciale.

:(

tiztire ha detto...

io ne ho parlato, e nell'articolo di luciano c'è una inesattezza, anzi 2. il bando è stato approvato venerdi ma messo on line lunedi mattina con scadenza mercoledi alle 12.00 inoltre non c'è scritto come si devono recapitare le candidature e, soprattutto, dove, su twitter ne parlano alcune twitstar come @insopportabile ma il generale tutto tace. se la stampa ufficiale non ne parla un motivo c'è --- e finisce con ica.

Anonimo ha detto...

sono dei fenomeni

Luciano Ardoino ha detto...

@tiztire

Ops, fatta l'errata corrige

:)

B. C. ha detto...

Questi hanno anche i coglioni (pardon), non solo parole.

E senza fare del casino esagerato!!!!

La serrata degli albergatori di Cefalu' (Palermo) continua e alla loro protesta si aggiunge quella dei ristoratori, che al termine di una riunione hanno deciso "la chiusura volontaria e tempestiva delle loro attivita'" fino a domenica prossima. A renderlo noto e' la Federalberghi Palermo, che spiega: "La crisi ormai perdurante nel sistema del turismo, che ha visto perdere nell'ultimo anno circa 21mila presenze, e l'aumento sproporzionato delle imposte comunali, sta portando al collasso l'imprenditoria alberghiera della cittadina".

Le prime conseguenze sono 70 lettere di licenziamento con effetto immediato, partite dagli hotel della cittadina. A rischio ci sono gli 800 stagionali previsti per il 2013. Solidarieta' agli albergatori celfaludesi arriva dalle federazioni di Federalberghi di Capri, Sanremo, Fiuggi, Isole Eolie e Taormina, che "si uniscono alla protesta convididendone ragioni e modalita'". Adesso anche i ristoratori vogliono "sensibilizzare, non solo l'amministrazione locale, ma anche quella centrale, per riaccedere i riflettori anche sulle piccole e medie imprese, su cui l'economia italiana si e' sempre fondata".

"Non abbiamo avuto nessuna apertura da parte dell'Amministrazione comunale - dice Francesca Cacciola dell'hotel Le Calette -. Chiediamo di essere capiti e se cio' non accadra' andremo avanti con la nostra protesta". "Gli alberghi hanno promosso Cefalu' sostenendone l'economia, l'immagine e la promozione con i propri indotti e investimenti, ma oggi non siamo piu' in grado di pagare le imposte che ci stanno mettendo in ginocchio" sottolinea Arcangelo Scialabba de La Giara. "Saremo costretti a dover scegliere se pagare i dipendenti o le tasse" gli fa eco Rosanna De Gaetani del Costa Verde.

Le altre associazioni sapranno fare altrettanto?

Luciano Ardoino ha detto...

Ultime novità dalla Regione Sardegna


http://www.regione.sardegna.it/documenti/1_38_20121127154033.pdf

Jennaro ha detto...

Bene, per una volta Tutto Sbagliato è stato Rifatto. Un plauso...

:-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

E' colpa della perseveranza ... credo!

:)