domenica 27 gennaio 2013

Il coglione e il rompicoglioni nel turismo ... ma non solo!


Con il termine coglione si intende l'accezione popolare di una parte anatomica del corpo umano: vedi testicolo.

Il termine è anche un insulto entrato da tempo nel linguaggio corrente con il significato di persona poco avveduta che non prevede le conseguenze dei propri atti per insufficiente intelligenza; e tuttavia mantiene caratteristiche di innegabile volgarità.
Originalmente i coglioni vanno in giro a coppie … beh, è anche normale.

Il termine coglione viene frequentemente adoperato per prendere in giro o ingiuriare qualcuno facendo riferimento a un attributo sessuale al fine di evidenziare la sprovvedutezza, dabbenaggine o stupidità della persona destinataria dell'ingiuria: vedi anche minchione (ad esempio, ne I Malavoglia di Giovanni Verga, padron 'Ntoni viene giudicato "minchione" dalla comunità perché incapace di perseguire i propri interessi).
Al plurale, sempre con tinte di volgarità ma questa volta in senso tutt'altro che dispregiativo, viene usato in varie espressioni colorite, quali "avere i coglioni" (o anche "avere le palle" o gli "attributi") per indicare una persona particolarmente capace e degna di ammirazione (uomo o anche donna, per un'impropria ma suggestiva forma di estensione).
Ma quest’ultimo caso sta diventando sempre più raro, e soprattutto nel settore del turismo.

L'espressione "toccarsi i coglioni" indica invece un diffuso gesto scaramantico che la Corte di Cassazione, nella sentenza 8389 del 25 febbraio 2008, ha definito «un atto contrario al decoro e alla decenza pubblica», configurante pertanto un illecito penale.
Infatti, secondo la Corte, «il palpeggiamento dei genitali davanti ad altri soggetti, in quanto manifestazione di mancanza di costumatezza ed educazione, deve considerarsi atto contrario alla pubblica decenza, concetto comprensivo di quel complesso di regole comportamentali etico-sociali che impongono a ciascuno di astenersi da condotte potenzialmente offensive del sentimento collettivo della compostezza del decoro, generanti disagio, disgusto e disapprovazione nell'uomo medio».
La Corte sottolinea che il reato è contemplato anche «se il fine del gesto è apotropaico»

Potenzialmente, tutti possono essere dei rompicoglioni, anche tu.
Tuttavia, anni e anni di studi in questo campo hanno permesso agli scienziati (scienziati riconoscibili dal fatto di avere le palle rinforzate in calcestruzzo) di stendere una classificazione dei diversi tipi di rompipalle.
Distinguiamo perciò tre tipi di rompicoglioni: il rompicoglioni occasionale, il rompicoglioni cronico e il rompicoglioni leggendario.
In verità ce ne sarebbe anche una quarta e che mi riguarda molto da vicino: i rompicoglioni costruttivi che alla fin dei conti ti facilitano a correggere i tuoi errori, questi lo fanno a mo d’aiuto sociale.

Rompicoglioni occasionale 

Un rompicoglioni occasionale è, fondamentalmente, una persona apparentemente normale, magari tuo carissimo amico, che in un momento del tutto inaspettato viene travolta dal lato oscuro della forza, ti telefona (mentre tu, beatamente, ti accingevi a dedicarti a una qualche attività piacevole, sulla quale preferiamo non indagare), ti dice in lacrime di essere nel mezzo di una crisi depressiva e si mette a raccontarti TUTTA la sua vita.

Può rientrare in questa categoria un elettrodomestico normalmente funzionale, che decide di smettere di funzionare nel momento del bisogno (il condizionatore ad agosto, il televisore durante la partita di calcio, il modem mentre sei quasi alla fine del donwload che non vedevi l’ora di aprire).
Una cosa importante da notare è che il rompicoglioni molto spesso non ha un cazzo da fare pertanto risulta ancora più dannoso.
Se il rompicoglioni casuale è contraddistinto da una capacità di fracassamento di palle (CFP) tutto sommato modesta, e soprattutto limitata nel tempo, la notevole CFP del rompicoglioni cronico è capace di causare, con repentina facilità, l'insorgere di complicazioni mediche e farti cadere le palle.

La casistica di rompicoglioni cronici è sterminata, e riportarne qui tutti i diversi tipi sarebbe un'impresa praticamente impossibile (calcolando che mi sono già rotto i coglioni di scrivere quest'articolo) (e del resto, immagino pure voi vi siate rotti i coglioni di leggerlo).
Il rompicoglioni cronico, infatti, va dal maledetto nerd deciso a raccontarvi tutto sulle meraviglie di Ubuntu SX installato sul suo fighissimo computer da 212 gigaRAM KP a 35 mila megaper di cazzobit di velocità, fino al ciccione sudato che vi racconta dei 700 tipi inutili di dieta che ha provato nel corso della sua squallida esistenza.
Cito perciò qui solo alcuni esempi davvero notevoli di rompicoglioni, classificati, per la loro pericolosità sociale, in cima alla lista del WWF delle specie umane da abbattere e far estinguere molto prima.

Rompicoglioni cronici particolarmente letali sono:
Un caso molto particolare di rompicoglioni è quello che coglie un´idea altrui, la scopiazza (ovviamente male, perché è un testa di cazzo naturale) e la spaccia come sua facendosi un punto di onore di non rivelare per nessun motivo al mondo (tranne, forse, la minaccia di ricevere un calcio rotante ) dove ha preso l´idea.
Questo particolare tipo di rompicoglioni cronico è spesso un membro di alto livello della setta dei fancazzisti ed è a un passo dal divenire rompicoglioni leggendario.
Questo suo anomalo uso del lato oscuro della Forza fa vomitare perfino Darth Vader. Quest'ultimo, infatti, dedicò cinque anni luce a radunarne un gruppetto di tre o quattro e li portò a Camino per farli passare in rassegna al posto suo tutto l' esercito dei cloni.
Si dice che proprio a seguito del viaggio in compagnia di questi quattro rompicoglioni a Darth Vader sia venuta in mente per la prima volta l´idea che il lato oscuro fosse troppo perverso e che forse era meglio lasciar perdere e tornare a fare il Jedi visto che l´unico che poteva nuocergli era quel rompicoglioni leggendario di Yoda ed era già crepato).

Rompicoglioni leggendario

Se è scritto sulle sigarette dobbiamo crederci!
Se è vero che chiunque può, con un minimo sforzo, diventare un rompicoglioni, solo pochi, pochissimi eletti sono in grado di assurgere al ruolo di Rompicoglioni leggendario.
Per essere degni di questa carica, spesso gli adepti studiano per anni, fanno lunghissimi tirocinii negli uffici del comune (imparando così a sfruttare la burocrazia per mettere i bastoni tra le ruote al prossimo), mangiano solo aglio e cipolle (l'alito aiuta non poco) e, alla fine, devono superare un segretissimo esame, previo tirocinio con la tastiera sui social.

Alla fine di tutto questo, sono finalmente pronti per andare in giro per il mondo ad ammorbare il prossimo.
E nel turismo di rompicoglioni leggendari ce ne sono a iosa, basta vedere i risultati di questo settore negli ultimi trent’anni.
Questi pur non capendone una benemerita cippa di questo settore, te li ritrovi da tutte le parti, sui social ad elencare dei dati che tu non ti sei mai sognato di richiedere, a dire tante stronz stranezze, che qualsiasi persona (anche non del turismo) con un minimo di conoscenza pregressa se n’accorge in un battibaleno.
Però loro continuano indefessi (inde?) e ti raccontano tutte le loro esperienze lavorative (anche in questo caso seppur tu non ne abbia fatto preventiva richiesta) paragonandole a quelle del buon Gesù quando scese in terra.

Cose che se poi vai a vedere, oltre ad essere leggendariamente stolte, non sono servite praticamente ad un cazzo e mai serviranno se non per rovinare ancora di più questo comparto.
E per sopperire alla loro nullità, hanno ampliato a dismisura il contrario dell’evidenza.
Solitamente il rompicoglioni leggendario si distingue dal fatto che gli crescono delle ventose agli arti superiori ed inferiori che gli permettono di camminare verticalmente sui vetri e sugli specchi … almeno ci provano e per un po' ci riescono pure, finché non trovano uno che ne rende edotte le loro squallidità.
E oltretutto sono anche dei cafoni maleducati, boriosi senza per altro avere delle qualità nonché tremendamente pieni di se, e a cui nessuno potrà mai insegnare niente ... così dicono loro.

Il Rompicoglioni leggendario del turismo ha una CFP che supera la capacità di conteggio degli strumenti a nostra disposizione.
Per la loro pericolosità, i Rompicoglioni leggendari sono ricercati nella maggior parte dei paesi civili.
La loro cattura è di fatto però impossibile, in quanto nessuno è in grado di sopravvivere a un incontro con loro.
Solo Chuck Norris potrebbe farcela, in quanto, come tutti ben sappiamo, ha le palle di puro acciaio inox indistruttibile.
Tuttavia, Chuck non li ha ancora uccisi poiché ad andarli a cercare uno per uno e calciorotarli si romperebbe troppo i coglioni ... continua …


2 commenti:

sergio cusumano ha detto...

Perfetto. Adesso che mi hai reso di buon umore, me ne posso andare a mangiare soddisfatto.

Ciao Luciano, buona domenica

Sei er mejo

:)

Jennaro ha detto...

@Luciano,

'O scassauallera è chillo ca pure si nun sape fa 'o scarparo va scassanno 'o cazz' 'e semmenzelle ...

:-)