sabato 5 gennaio 2013

Votiamo per il turismo e per la nostra Patria


Questo post lo dedico ai folli, agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane e a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso.

















Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo.

Potete citarli, essere in disaccordo con loro, potete glorificarli o denigrarli, ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli.

Perché riescono a cambiare le cose, perché fanno progredire l’umanità.
E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo il genio.

Perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.


Ed è anche per tutto questo che è nato il gruppo “Votiamo per il turismo” ... in tre giorni (14.000 iscritti).



2 commenti:

Jennaro ha detto...

Ho sempre pensato che sognare grandi eventi fosse una prerogativa solo della Grande Mela, ma poi quando ho dato uno sguardo ai numeri della "vostra" pagina (tua e gli amici di cui ti sono grato e fiero di avermi pregiato di farmi conoscere) su Facebook e la professionalità degli iscritti, mi sono ricreduto. Se Steve Jobs fosse ancora con noi, si iscriverebbe alla pagina "Votiamo per il turismo" ...

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

Ma grazie a te, perdiana!

:)