domenica 10 febbraio 2013

Il turismo in Italia viene considerato strategico?


Mamma mia che stress.

Apro il PC, mi collego e leggo che c’è ancora gente che chiede se il turismo è considerato strategico nel nostro Bel Paese … ma dico, si può?

E allora, care signore e cari signori, mo ci riprovo a farvi entrare in testa la più semplice delle possibili deduzioni.

Il turismo è strategico solo ed unicamente per noi che di questo ci campiamo.
Loro?
Una fottutissima benemerita mazza, cippa e tubo di niente.
Perché?
E che razzo ne so!

Come faccio a dire … ciò?
Beh, è abbastanza semplice se uno dispone di una pur leggera forma di comprendonio, e la cosa si spiega anche da quello che sta succedendo ultimamente.
Ma vediamo il caso.

Il PD, che tra tutti è stato l’unico che ha organizzato una conferenza nazionale per il turismo, in tre anni è riuscito a produrre ‘sta cosa qua. Ma per piacere!
E l’idea non è manco la sua, poiché molti anni prima era stata proposta da “uno” a Forza Italia con delle metodologie e delle programmazioni molto più sopraffine … idea che naturalmente è finita in chissà quale cestino della rumenta e non s’è fatto più un belin.
E va beh, acqua passata non macina più.

Mentre gli altri partiti, movimenti, congreghe, liste etc., neanche quello.
E forse è anche meglio, viste le risultanze di quell’unica.

Ora c’è da dire che dopo mille e non più mille, ma anche tre mila anni di assenteismo totale, la Boston Consulting Group, dietro pressione e consiglio di Piero Gnudi o probabilmente di J. Daniel Winteler (?), ha prodotto, a poco costo, un Piano Strategico per il Turismo (fino al 2020) che nessuno di quelli che lo dovrebbero in futuro attuare (si spera), ha forse mai letto.
E su quest’ultima frase toglierei il “forse”.

Chiaro è che molte cose di quel Piano andranno riviste poiché mancanti di parecchie considerazioni e fette del turismo nostrano, e che i tempi della sua programmazione e fattibilità, siano completamente sbagliati (opinione strettamente personale avendolo già visionato un sacco di volte).

Ebbene, pur trovandoci in campagna elettorale (elezioni politiche 2013), nessuno, ripeto nessuno (grandi e piccini) di quelli che stanno combattendo per la leadership del prossimo Governo, ha accennato al fatto.
E quel poco che si sente o si legge non è assolutamente indirizzato al Piano Strategico per il Turismo 2020, ma a fantomatiche opinioni di corridoio che oltretutto sono di una banalità senza pari per qualsivoglia persona che di questo ne macina un po’.

Quindi, pertanto, percome e perché … come cavolo si fa a chiedere, ancora, se il turismo è considerato strategico in Italia?

Certo che non lo è!







4 commenti:

vinc ha detto...

@Luciano

Chi ha detto che il turismo è considerato strategico?

Jennaro ha detto...

Luciano,

ma vuoi vedere che sulle loro scrivanie ci sta la mappa del Risiko ?!...

:-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Vincenzo


Meno male (per te) che non sei su facebook dove di gente normale ne trovi veramente poca.
E dove gli altri danno sfogo al loro peggio.



Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

... o il gioco dell'oca.