giovedì 28 febbraio 2013

Turismo: E' successo qualcosa? Ancora no!


100.000 ... 200.000 ... nuovi posti lavorativi  nel settore del turismo (a gratis per gli albergatori e per il Governo) e mo ve lo spiego ...

Sarà anche il Paese più bello del mondo, e qual cosina ne so, ma l’Italia è anche il più complicato e incomprensibile di tutti.
Ed è presto detto il perché.

Da quando sono rientrato dall’estero, ho vissuto in prima persona una marea di votazioni tra politiche, amministrative e già che ci siamo mettiamoci pure le primarie va, ma sebbene da tutte le parti politiche, ogni qualvolta che queste elezioni si presentavano, s’alzasse il grido: “Forza popolo, dateci una mano con le vostre idee da poter poi portare avanti … “, alla fine, lo zero assoluto.

E manco dopo, a giochi fatti.

Ora, che seguo il mio settore (il turismo) sono ahimè già passati più di quarant’anni, alcuni dei quali li ho trascorsi a “regalare” la mia esperienza e quindi l’eventuali idee ad altre nazioni.
E non è che avessi molto tempo per dedicare a quei Governi (Ministeri del turismo), infatti gran parte del tempo dovevo usarlo per il mio lavoro, ma tutte le volte lo feci con un grande piacere, a chiaro scapito del poco tempo libero che avevo a mia disposizione.

Periodo in cui estrapolai alcune innovazioni per il mio settore che però tenni per il mio Paese, e vale a dire una volta che sarei rientrato in patria.
Alcuni esempi:
Classificazione alberghiera di qualità attraverso il web, che oltre ad innovare il settore nella maniera che non te l’aspetti, include una quantità industriale di opportunità per il turismo in generale.
Burocrazia a zero, notevole abbassamento delle recensioni, commissioni che non se vanno più per la tangente eccetera eccetera.
Tra cui, cosa non di poco conto, qualcosa come qualche centinaia di migliaia di nuove assunzioni sul suolo italiano, senza per altro nessun costo per l’albergatore e tanto meno per il Governo, anzi, molto guadagno per l’intero indotto.
Ma non è di certo finita lì!
    
A farla in breve e seppur “promosso” (non per mio volere) responsabile del turismo per ben due partiti di opposte mire (per me il turismo non ha alcun colore se non quelli della natura), in circa due anni (uno per ognuno di loro) non sono riuscito a dire praticamente una benemerita mazza.
Niente di niente e questo nonostante anche la creazione di un blog (Tutto sbagliato tutto da rifare) che conta più di quattro milioni di contatti in quattro anni.

Blog dal quale, i più “furbi”, s’estrapolano delle informazioni per farsele loro, e senza neanche il più piccolo “grazie” (Es.: ved. qui).
Bontà loro.

Va anche detto che in Italia esistono circa 8.000 assessori al turismo, 10.001 associazioni che di questo discutono e bla bla bla, Guru, professoroni e grandi saccenti, ma nonostante li abbia più volte informati di questa “cosetta” per poterne quindi discutere insieme, nisba e tira a campà.
E manco l’accenno di un semplice semplice: “Dai, parliamone un po’”.

Tutti tranne che uno, e vale a dire il nostro assessore regionale Angelo Berlangieri, che non appena saputa la cosa e attentamente visionata e discussa; ebbene, presto si farà.
Evitando così che anche questa prendesse la strada di altri Paesi come sovente succede in questa nazione anche per tutti gli altri settori.

Tutto questo per dire che, va beh, non bisogna mai arrendersi che prima o poi … ma cavolo, dieci anni, non sono forse un po’ troppi, o no?  
Sempre sperando che ci diano una botta per l’attuazione, neh!

P. S.: E' proprio questo il problema italiano, e vale a dire che a "ragionarla" siano sempre gli stessi che tanto bene in passato non è che abbiano poi fatto tanto, neh?




8 commenti:

vinc ha detto...

E se non c'era il tuo assessore Berlangieri, anche questa sarebbe andata all'estero.

Sono dei fenomeni non c'è che dire.

:-(



sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Stai tranquillo che non mancheranno nemmeno gli invidiosi, quelli che non ti scrivono neanche BRAVO perché muoiono dentro dall'invidia che tu ci sia facilmente arrivato mentre loro............ un cazzo!

Scusa, ma ci voleva proprio

B. C. ha detto...

Leggermente in ritardo


http://www.ttgitalia.com/stories/attualit/84799_turismo_in_parlamento_prime_idee/


Luciano Ardoino ha detto...

@BC

Eh si!

Abbastanza.

E poi vorrei proprio sapere a cosa serve e chi lo legge con interesse.

:)

Anonimo ha detto...

Alla gente non interessa niente che tu risolva i loro problemi.
Alla gente serve solo lamentarsi senza fare niente e che il governo pensi per loro.
Al Governo non interessa niente che tu risolva i problemi della gente.
Al Governo serve solo lamentarsi senza fare niente e che la gente paghi per loro.


Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

So bene che è come dici tu e la mia è solo una provocazione indirizzata a chi dico io.

:)

Gregorio ha detto...

A farla in breve e seppur “promosso” (non per mio volere) responsabile del turismo per ben due partiti di opposte mire
....
Ma veramente i partiti adesso sono diventati tre, e quindi, per par condicio, dovresti traslocare e fare un altro anno da responsabile. Qualcosa mi dice che potresti aver maggiore ascolto, e non solo perchè puoi usare anche il dialetto, ma perchè sembrano davvero interessati a far bene le cose. Bisogna aver fiducia e ottimismo, ancora una volta!

Luciano Ardoino ha detto...

@Gregorio

Stavo pensando di farlo e probabilmente lo farò.

:)