domenica 28 aprile 2013

Massimo Bray (Ministro della Cultura e del Turismo) Boss o Leader?


Ministro Massimo Bray, non conosco la Sua storia (la sto leggendo sul web per capirne qualcosa) e non voglio assolutamente inviarLe una lettera aperta come di certo non Le mancheranno.

Lettere aperte di tutte le razze che spiegheranno i personali e i propri punti di vista per il rilancio della Cultura e del Turismo in Italia, ma per lo più atte per mettersi in (Sua) vista e per ricevere l'approvazione degli altri.

Non è roba che fa per me.

Farò quindi un Bignami di un solo minuto, poiché di quello che c’è da fare lo sanno anche i sassi, considerando che sono oltre trent'anni che non si fa che peggiorare questo settore.
E questo nonostante tutte le "supposte" medicine che i presunti "gran saccenti" di turno non hanno mai saputo attuare, perdendo così per strada le medicine, ma mantenendo le sopraddette "supposte" per gli operatori italiani di questo comparto.

Il miglior augurio è che Lei sia e possa essere, nello svolgimento del delicato impegno appena ricevuto, una persona esageratamente onesta, coscienziosamente saggia e tremendamente giusta, mentre tutto il resto è stato, è e sempre saranno, solo parole e fiati al vento.

La vede l’immagine sopra?
Ebbene, ne prenda il più grande esempio.

That’s all!


P. S.: Di Boss ne abbiamo e ce ne sono anche troppi ... i quali hanno come prerogativa migliore quella di circondarsi di ancor più capre leccanti in cerca di "sale" ("sale" da tradurre anche in lingua inglese), mentre di veri leader non se ne vede manco la più piccola ombra.

P. P. S.: Benjamin Franklin diceva che i saggi non hanno bisogno di consigli ma che sono solo gli sciocchi a non tenerne conto.







12 commenti:

sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Sai sempre colpire il centro della questione.

Bravo!!!!!

:-DD

Jennaro ha detto...

@Luciano

L'immagine la dice lunga, tutto il resto è aria fritta. Ma Bray, secondo il mio punto di vista è già partito col piede sbagliato, speriamo "riprenda il passo" ...

:-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

Il mirino

:)

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

Sai mica se Bray ha rilasciato qualche dichiarazione.

Io sul web non ne trovo.

Luciano Ardoino ha detto...

Benjamin Franklin diceva che “i saggi non hanno bisogno di suggerimenti. Gli sciocchi, non ne tengono conto”

vinc ha detto...

Grandissimo Luciano


That's all

:-D

Jennaro ha detto...

La sua risposta ad una lettera aperta su huffingtonpost in cui Bray parla, parla, parla... speriamo bene!

:-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

Peccato che in 2.649 parole di tutto quel suo bel dire, la parola turismo sia inclusa una sola volta.

frap1964 ha detto...

Mettiamocela via.
Questo è un uomo d'apparato di retroguardia, perché altrimenti non ti mettono a dirigere la rivista della fondazione di D'Alema.
Di turismo, a naso, capisce quanto me (una mazza).
Ma è già un passo avanti che sappia cos'è facebook e twitter e che li usi correntemente.
Ora si tratta di vedere che faranno dal punto di vista "tecnico-organizzativo". Perché va ricordato che storicamente il DSCT presso la Presidenza del Consiglio nacque all'epoca del governo Prodi e che la delega fu data in mano a Rutelli che all'epoca era pure ministro dei Beni Culturali e Vice Presidente del Consiglio.
Il MIBAC è una roba completamente a sé.
Io dubito che ci infilino un dipartimento del turismo, ma anche questo è possibile. O magari trasformano l'ENIT e si decidono a finanziarlo in modo + ragionevole.
In ogni caso per trasformare l'attuale ufficio del Turismo presso gli Affari Regionali in altro ci vuole apposito decreto che conferisca anche le opportune deleghe.
Ci sta che scelgano un sottosegretario ad hoc, sperabilmente uno che sappia di cosa si parla. Il Pdl potrebbe anche "spingere" per infilarci Bocca, che però avrebbe un conflitto d'interessi grande così (e quindi dubito). Il PD? Forse Cirillo. Vedremo.
Nel frattempo sarebbe anche interessante leggere un bilancio dei 18 mesi, assolutamente dimenticabili, dell'epoca Gnudi.

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Credo proprio che si circondi di un sottosegretario ad hoc per il turismo, in considerazione della sua poca conoscenza del settore a quanto risulta.

L'augurio è che sia una persona che ne sappia ma soprattutto saggia e onesta come ho già scritto nel post.
E qui è il casino.

Anonimo ha detto...

Papa Francesco come Wojtyla: "Giovani, andate controcorrente”

"Dio ci dà il coraggio di andare controcorrente, sentite bene giovani. Non ci sono difficoltà tribolazioni, incomprensioni che ci devono far paura", ha detto Bergoglio invitando i ragazzi presenti in San Pietro di scommettere su grandi ideali: "Non siamo stati scelti dal Signore per 'cosine' piccole ma per cose grandi".

Francesco Pedroni ha detto...

@Luciano

Ho notato che il nuovo ministro ha ritwittato il tuo post, ma credo che l'abbia programmato in automatico o abbia incaricato qualcuno di farlo.
Ne ho viste troppe di ritwittate da quella fonte.