giovedì 4 luglio 2013

Armando Cirillo è stato nominato Consigliere da Massimo Bray per le tematiche relative alle attività e iniziative, anche normative, in materia di turismo.

Come avevo da qualche tempo preannunciato, alla fine è successo, infatti, Armando Cirillo“Inizia per me un nuovo impegno politico che intendo portare avanti con la tenacia e la passione di sempre. Sono stato nominato con decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo suo Consigliere per le tematiche relative alle attività e iniziative, anche normative, in materia di turismo. Porterò con me il bagaglio di esperienza di questi anni di lavoro svolto sul territorio nazionale a sostegno del turismo, un comparto industriale strategico che può dare un contributo fondamentale per la crescita e il lavoro”.

Beh, Tutto sbagliato tutto da rifare non è per niente dedito ai complimenti o agli auguri di buon lavoro, non si è mai fatto e di certo non sarà questa la prima volta.
Anche perché di responsabili inseriti per migliorare le sorti del nostro turismo se ne sono alternati un sacco e i risultati sono quelli che si vedono in giro.
Pertanto preferisco evitare, anche per non emulare tutti quelli che davanti dicono una cosa mentre dietro … peste e corna.

No, non è il mio modo di fare.
Aspettiamo quindi di vedere le sue prime mosse o quelle a lui dettate dall’alto e poi …

… a presto!
Sia nella buona che nella cattiva sorte, anche perché se farà "bene" lo scriverò nella stessa malaugurata misura dovesse fare male.


















4 commenti:

B. C. ha detto...

:(

frap1964 ha detto...

Ora resta da capire chi saranno i consiglieri del consigliere di Bray. Vedere il relativo CV.
Io qualche idea ce l'avrei anche. ;-)
Nel frattempo il sito del MIBAC è stato aggiornato e ora risulta essere il portale del "Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo".
La virgola, questa sconosciuta, ai nostri legislatori.

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Beato te, io non ho la minima idea di chi saranno i consiglieri ... o forse, sì!

;-)

sergio cusumano ha detto...

Direi che siamo in una botte di ferro

Attilio Regolo?

:-DDD

Solo per il motivo che non ascolterà nessuno di noi, Luciano in primis.