mercoledì 31 luglio 2013

Premesse e promesse

Arrivano i Buoni Vacanza … no, non ancora.

Quattro mesi fa quattro (4 aprile 2013), Andrea Babbi, il direttore generale dell’Enit, dichiarava così: “Il ministero del Turismo ha trasferito la competenza sui buoni vacanza all'Enit, ora la pratica è alla Corte dei Conti". Noi li gestiremo, accettando questa sfida. Il modello francese, che investe molto denaro sui buoni vacanza, è molto interessante. Per attuarlo, serve un coinvolgimento del ministero dell'Economia”.

Chissà se conoscono veramente il metodo francese dei Buoni Vacanza (ved. qui)?

Che quasi quasi mi ricorda ‘sta’altra cosetta del portalone italia.it … sempre depositata dal tempo che fu (molto ma molto più in là con il tempo) alla Corte dei Conti.


Vuoi vedere che entrambe le cose si sono incontrate (Buoni vacanza e italia.it) e aspettano la quarta “premessa o promessa” per farsi poi un tre sette col morto in santa pace?

Amen!


P. S.: E visto che la cosa sarebbe stata una questione intelligente ... non s'è più vista.
















2 commenti:

Jennaro ha detto...

Caro luciano

Sono tempi duri per i trip-po buoni...

:-)

Luciano Ardoino ha detto...

Però morbide in umido.

:)

... le trippe, neh!