martedì 6 agosto 2013

L'enfasi di Bernabò Bocca

Con enfasi possiamo dire che il turismo italiano suona un campanello prima di tanti altri settori produttivi, ben più considerati e incentivati del nostro, attirando l'attenzione dei sistemi economici mondiali sul fatto che l'Italia turistica potrebbe rappresentare il segnale di ripresa che il mondo intero va attendendo".

A sostenerlo è il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, commentando i dati dell'indagine realizzata dalla Federazione. 

Ma cos’è l’enfasi?
L'enfasi, dal greco èmphasis, da empháinō, vuol dire anche esibire o mostro … ecco, per l’appunto: un mostro.
Mentre nella classificazione di Lausberg, l'enfasi rientra nei tropi, insieme con l'antonomasia, l'iperbole, l'ironia, la litote, la metonimia, la metafora, la perifrasi, la metalessi e la sineddoche … il che è proprio una conferma alle mie supposizioni.

E analizziamo i dati del presidente di Federalberghi per vedere se …

"Certo - avverte Bocca - questo dato leggermente positivo non può farci gridare al miracolo.  “Parliamo, infatti, di un modesto rialzo rispetto ai dati del 2012, quando ci fu un calo del 19%”.

Peccato che …
nella dichiarazione non appaia la fonte di queste statistiche e tantomeno su quante interviste, o chissà che altro, sono state fatte per stabilirne l’autenticità.
Che siano 100 o forse 5.000 (mai successo) non è dato sapere a nessuno … di noi.
Dopodiché è alquanto strano che quel – 19% rispetto al 2012, non trovi la benché minima conferma da nessuna parte.
Infatti, nel totale dell’anno, la chiusura di Federalberghi per quanto riguarda le presenze del 2012 è stata la seguente:

Il calo delle presenze alberghiere degli italiani registrato nei dodici mesi del 2012 (rispetto al 2011) è stato pari a un -5,4%.
Per quanto invece riguarda la componente straniera si è registrata una crescita pari a un +1% di pernottamenti.
Quindi nessun -19%.

Poi se per caso le statistiche del Bernabò Bocca fossero riferite al solo mese di agosto, ecco che anche nella remota ipotesi, non appare nulla che riporti lo stesso dato.

Per l’appunto appaiono delle dichiarazioni dello stesso Bocca che dicono praticamente così: “Agosto 2012, crollo delle partenze degli italiani -29,5% sul 2011”.

Crollo che non dovrebbe essere stato recuperato dalle presenze straniere, anche perché i dati della Bankitalia (notoriamente i più esatti) dicono che nel mese di agosto 2012 i turisti stranieri sono aumentati della bellezza dello zero virgola uno (+0,1).
Quindi?
Non lo so … o forse sì!

Certo che presentare “con enfasi” un dato leggermente positivo al meno 29,5% dell'anno scorso … è sarà poi vero?


P. S.: Poi quando lo capiranno che le statistiche e i dati sono importanti in una maniera addirittura sfacciata se precisi al 100%, mentre sono dannosi in caso opposto ... 








2 commenti:

Jennaro ha detto...

@Luciano

ma forse Bocca intendeva dire che il turismo italiano suona un campanello d'allarme...

:-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

Parafrasando neh!

:)