lunedì 28 ottobre 2013

The little creature (italia.it) leapt forward and looked carefully at us ... asking for my resume (?)

… e allora vediamo questo gran balzo in avanti del portalone (italia.it) che invero continua a far pensare male la gente.

Qui non si parla di “mi piace” su feisbuc o dei retuitter su quell’altro che lasciano il tempo che trovano.
Infatti non si contano quelli che dopo che tu hai inserito un post che t’è costato chissà quanto tempo di ricerche, ragionamento e bla bla bla che pazientemente hai estrapolato sul web per informare la gente di una data cosa e a loro personale beneficio, ecco in meno di un secondo ti retuitta o pigia il “ai laich” senza però degnar il post nemmeno di un minimo sguardo.

Diciamo pure che è il classico favore di cortesia, va … tu pigi a loro e loro pigiano a te, e alla fine il più bravo e probabilmente anche il più intelligente è quello che di “mi piace” ne ha di più.

E dopo prova a portarli in banca (i “retuit” e gli “ai laich”) per pagare una fattura e poi vedi cosa ti rispondono, oppure mettili dentro ad un panino per sfamare la tua famiglia, e vedrai che non c’è nessuna cura al mondo che potrà far dimagrire così in fretta tutti i componenti della medesima.

Ben altra cosa sono ovviamente le “visualizzazioni” e su questo provo a fare il classico ragionamento matematico della serva per vedere se italia.it ha realizzato veramente quel gran balzo in avanti … e che nessuno, per cortesia, mi venga a dire: “dategli tempo”, anche perché di tempo credo ne abbiano avuto già abbastanza, neh!

Guardando questo video "girato" oggi dalla Mikaela Bandini (convegno in Piemonte del 10/10):

ho effettivamente verificato per curiosità le info sui canali YouTube di CantForgetItaly e italia.it.

CFI
1.624 iscritti 616.416 visualizzazion

1.045 iscritti 315.247 visualizzazioni

Ma è mai possibile che una realtà minuscola come CFI possa fare il 35 e passa % in più di iscritti e quasi il doppio delle visualizzazioni del canale YT del portale turistico nazionale?
E senza parlare dell’enorme differenza di budget tra le due realtà ...

Visittrentino
787 iscritti 599.447 visualizzazioni

Visittuscany
648 iscritti 1.295.856 visualizzazioni
TturismoER

287 iscritti 316.325 visualizzazioni

A partire dal canale YT di italia.it (in basso): notare i numeri che fanno il resto dei vari portali regionali.

Eh... ma le cose al portalone stanno cambiando, non so se lo sapevate.
Sì... una cippa !!

FilmatiOggetto: la redazione deve garantire la realizzazione di specifici eventi, prodotti o personaggi della durata di 25-30 minuti da cui ricavare una serie di documenti visivi di 1-2 minuti da trasmettere tramite il portale. Il servizio deve comprendere sia le riprese che il montaggio con titolazioni e colonna sonora.

L'Arturo Di Corinto ha fatto allegramente finta di nulla.

Ora pensate a quanto sono “distratti”: tutti quei video di CFI sono in copyleft... se li potrebbero
caricare tranquillamente in copia sul canale nazionale (ovviamente rispettando il copyleft) o semplicemente linkarli anche nel portale nazionale. E fare contatti.
E invece continuano ad avere questo genere di note legali:

Mentre la Simonetta Giordani (sottosegretario al turismo) continua a parlare dei massimi sistemi:


P. S.: E chissà che non sia questa una delle tante spiegazioni del perché ce l’ho con ‘sta gente e di quella troppa acredine di cui vengo immancabilmente accusato.
Forse che dovrei starmene bello che zitto e lasciare che … i comodacci loro con questi bei risultati?
Certo, io sarò anche un gran rompiballe ma tutto quello che scrivo è solo ed unicamente a scopo di bene.
E non certo il mio di bene considerato il quantitativo industriale di letame e le “menzogne” che si dicono di me per via di questo blog e del voler scoperchiare qualche pentola, neh.

Ma quando che lo capiranno una volta per tutte?

P. P. S.: A tutt’ora in questo benedetto Paese, in ben cinque anni, l’han capito due sole persone istituzionali e a sentirli o leggerli si direbbe che ne hanno addirittura beneficiato … ovviamente anche questa mia affermazione dispone delle dovute personali pezze d’appoggio ... qui di “balle” non se ne raccontano mica, eh!
Mentre i grandi “sapientoni” del turismo nostrano … beh; basta vedere i fatti.
E chissà perché in 34 anni all'estero l'hanno capito tutti quelli (istituzionalmente parlando) che avevano veramente a cuore questo settore ... anche qui ovviamente con le pezze d'appoggio.










18 commenti:

vinc ha detto...

Gamberi alla brace?

;-)

Francesco Pedroni ha detto...

@Vinc


No, Pasta e Fagioli

;-)

Jennaro ha detto...

Macché... puparuoli 'mbuttunati

:-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Vincenzo e Francesco

Ci diamo alla culinaria oggi?

:)

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

Con cilindro (inteso come cappello) e il frac.

:)

frap1964 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
frap1964 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
frap1964 ha detto...

Sono dati in-cre-di-bi-li.
Ci sarebbe da ridere... se non fosse che invece viene da piangere.
Voglio togliermi lo sfizio di verificare cosa c'è davvero sul canale YT di italia.it, anche in confronto con quel che c'era due anni e mezzo fa.
Il budget di spesa sul portale nell'arco di sei anni non è proprio da noccioline, eh:

(bilancio consuntivo PdC - capitolo 896)
2010 € 4.000.050,00
2011 € 10.320,17
2012 € 1.824.261,59
(bilancio previsione PdC - capitolo 896)
2013 € 1.000.000,00
2014 € 956.510,00
2015 € 964.972,00
-----------------------
Totale € 8.756.113,76

E' anche l'ora di farla finita di buttare via i soldi a capocchia, imho.

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Penso che quelli del 2011 siano stati quelli a disposizione di CFI.

E se sbaglio non credo che sia di molto, neh!

E poi basterebbe fare il confronto

:)

vinc ha detto...

@Luciano

Perchè non ci mettono la Bandini???????

Eh????


vinc ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luciano Ardoino ha detto...

C'è qualcosa che non va.
Ho messo un commento e mi dice che l'hai scritto tu, Vincenzo.

:)



Luciano Ardoino ha detto...

Ecco, ora è meglio.

Volevo solo dirti che le gare sono ...

;-)

vinc ha detto...

@Luciano
anche a me capita spesso che i commenti non li prenda.
Questo blogger ha sempre dei problemi.

frap1964 ha detto...

L'aMika, per quel che mi risulta (Governo del Turismo), con la PdC nel 2013, ha fatto questo:

Portraits of Italy – Ritratti 2.0
Campagna di Comunicazione

Progettazione esecutiva per la realizzazione di una campagna video a sostegno di un’Italia “minore”, brevi spot che integrano realtà aumentata.
Marzo 2013 (costo ??)

Solo progettazione esecutiva.
Finita in un cassetto grazie a FMC.

Luciano Ardoino ha detto...

Mah, non so, ma sentirla parlare l'aMika è un grande piacere e somma musica per chi s'intende veramente di turismo e soprattutto lo ama.

qui

E poi i fatti parlano da soli mentre tutto il resto è noia, tremenda noia.

B. C. ha detto...

Andrea Babbi, sulla promozione ha le idee chiare. Dalla poltrona di comando dell’Enit manda un chiaro messaggio: «Dobbiamo presentare l’Italia non più come una raccolta di regioni e categorie turistiche belle e attraenti ma, piuttosto, come un unico paese, soprattutto agli occhi dei nuovi turisti dei paesi emergenti nel mercato economico mondiale, come la Turchia o l’India». Essere uniti per promuovere un “hardware” straordinario come quello dell’Italia è un fatto di importantissimo rilievo che indica un orientamento nuovo della politica di promozione dell’immagine del nostro paese. «Ho fiducia nella grande ricchezza di motivazioni turistiche che l’Italia oggi offre – prosegue Babbi – ma soprattuto il conforto viene dall’interesse che emerge in nostro favore in tutte le manifestazioni cui ci presentiamo e dai nostri contatti con gli operatori di viaggio internazionali, anche di quelli cinesi, indiani, arabi e di tanti mercati nuovi, asiatici e sudamericani». La promozione dei vari uffici con le presenze a manifestazioni importanti in giro per il mondo sono di certo un altro punto nodale. «Abbiamo preso parte all’ ABAV di San Paolo con grande successo di partecipazione italiana e stiamo proseguendo la nostra offensiva promozionale sul mercato brasiliano, con l’evento “O Brasil decobre a Italia,” che prevede un workshop B2B a San Paolo il 5 novembre prossimo e, successivamente, con la partecipazione al Festival di Gramado, nei giorni 7-8 novembre – aggiunge Babbi – Le azioni si intensificheranno nel biennio 2014- 2015 con diversi workshop, che coinvolgeranno anche l’Argentina e il Cile, ed eventi promozionali che saranno organizzati in prossimità dei Mondiali di calcio del 2014. Negli USA stanno per prendere il via i due workshop di New York (il 2 novembre) e Chicago (il 24 novembre)per i quali si prevede una folta partecipazione di professionisti e dal al 15 al 17 ottobre saremo presenti a Las Vegas con 18 operatori italiani ad Imex America la fiera del congressuale». Buone notizie anche dal fronte di quanto è già stato fatto: «In Giappone sono stati oltre 600 gli incontri b2b durante il workshop Italia svoltosi nell’ambito della Fiera JATA di Tokio lo scorso settembre – conclude Babbi – che ha visto la presenza di 100 buyers della domanda turistica giapponese e 10 sellers in rappresentanza delle aziende dell’offerta italiana. Nei mercati europei è in corso un ottobre di promozione italiana sia in Austria che in Germania, nei Paesi nordici. Stiamo lavorando per l’Italia con le poche risorse a disposizione, i segnali da tutti i mercati sono positivi».

B. C. ha detto...

Questo Governo dovrebbe investire molto di più in cultura, anche se qualcosa sicuramente ha fatto dopo molti anni in cui si tagliava pensando che con la cultura non si mangia. Per quanto riguarda il turismo abbiamo tutti la certezza che il Pil è fatto dalle piccole e medie imprese, per cui bisogna sostenerle con meccanismi adeguati”. Lo ha detto questa mattina a Genova il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Massimo Bray, durante il suo intervento all’assemblea di
Unioncamere.