sabato 12 aprile 2014

Quando, quando senti il sole e ... Quando guardi il tunnel (Miami Beach e ... Genova)

Ho un sacco di argomenti per polemizzare ma questa volta non lo farò.

Quindi mi limiterò solo ad evidenziare ... giusto per fare un confronto tra "laddove" e qui (Italia), sul tipo di personaggi che noi eleggiamo ... mentre gli altri chi mettono a capo delle proprie città.

Miami Beach (Florida) negli Stati Uniti d'America.

Il Sindaco (con S maiuscola) di questa città si chiama Philip Levine e personalmente non voglio neanche sapere se appartiene all'asinello o all'elefantino, sai chemmefrega.

Il Major di Miami Beach è stato eletto nel novembre scorso e il suo background parla essenzialmente di turismo, quale imprenditore nell’informazione dedicata essenzialmente al mondo crocieristico.

Come a dire che se una città può e deve vivere del settore che più di ogni altra cosa fornisce il benessere ai propri cittadini, ecco che a capo ne eleggono uno che di questo ne sa, e non ... vabbeh, avevo detto che non avrei polemizzato e quindi passo oltre.

Spiega Levine:  "Per Miami e soprattutto per la circoscrizione di mia competenza il turismo è la risorsa principale ma soprattutto è proprio grazie alle risorse che vengono dal turismo che la municipalità è in grado di rinnovarsi e migliorare sempre il proprio appeal ricettivo. Stiamo dando vita a moltissimi progetti per rendere Miami Beach ancora più 'desiderabile' ... ".

... e questo (buona fetta per parte del turismo) permette che a Miami Beach non esistano delle tasse cittadine (city tax).
Infatti la città è una grande attrattiva per gli investimenti e per chi vuole andare a vivere con una notevole qualità.
Un buon motivo per scegliere Miami, no?

Devo forse tentare un paragone con Genova in merito a chi abbiamo sempre eletto in tutte le città, paesi e compagnia bella della Liguria?

No, oggi ho promesso di non farlo, però ... belin e pure maremma maiala, neh!








Nessun commento: