martedì 29 luglio 2014

Detto papale papale, ma questi (Governo e associazioni) al turismo alberghiero ci tengono davvero .. o non gliene frega un'emerita mazza?

Detto papale papale, la sensazione che ci stiano prendendo per i fondelli raccontandoci la solita favoletta buona e bella, è sempre più evidente.



Ma vengo al perché.

Con 159 voti favorevoli e 90 contrari, il Senato (28 Luglio 2014) ha dato il via libera definitivo al DDLdi conversione del decreto-legge n. 83, in materia di cultura e turismo (DDL n.1563), sulla cui approvazione il Governo aveva posto la questione di fiducia.

E allora comincio coll'esaminare la cosa che più mi sta a cuore (ved. immagine sotto).


Tre mesi (3) per buttare giù una nuova classificazione alberghiera d'intesa con le eccetera eccetera e magari adeguarla a quelle adottate a livello europeo ed internazionale ?

Quando nell'ultima (DPCM 21/10/2008) furono necessari anni di dibattiti a tutto andare col risultato che non passa giorno che qualcuno non ne dica peste e corna.

Suvvia, siamo seri.



O la si vuole realizzare per mezzo di quell’iniziativa dell’Hotelstar Union (di cui è socia l’associazione di Federalberghi) per una revisione del sistema di classificazione alberghiera unica per i Paesi del continente europeo (ved. qui)?

Ari suvvia, ari siamo ari seri, per cortesia.

Ma davvero esiste qualcuno che con quelle domande, ed eventuali risposte, può determinare una classificazione alberghiera di qualità, quando le stesse cose avrebbe potuto estrapolarle anche il più modesto o il peggiore direttore d'albergo del mondo intero ?



E chi le risolve 'ste cose qua ? … forse che ci riesca il TDLAB con la loro digitalizzazione ad oltranza ?



E mo ci riprovo anche se so benissimo che sarà dell'altro tempo perso, ma forse è meglio non lasciare nulla d'intentato.



Eh già, poiché oltre a tutto quello precedentemente scritto su queste pagine in merito alla CAdQ (classificazione alberghiera di qualità) che da circa 20anni sto programmando e che risolverebbe una marea (un oceano) di incongruenze nell'alberghiero a vantaggio di tutti ma proprio tutti (Governo compreso), toh, c'è anche quella cosa del vattel(app)esca dei B&B.



… piange il telefono e il telefono piange, ma anche una mail va bene lo stesso.

Segnali di fumo?






7 commenti:

vinc ha detto...

L'idea che mi sono fatto è che con la tua onestà e semplicità ti sei fatto molti nemici che vogliono fartela pagare.

Di solito queste cose le fanno i bambini e gli sciocchi.

Che cosa saranno dei due?

Anonimo ha detto...

Mizzeca ma non t'hanno ancora chiamato?

Allora non lo faranno più e credo che vinc abbia ragione.

:-D

Luciano Ardoino ha detto...

Ou belin, voce di popolo voce di Dio?

:)

frap1964 ha detto...

E chi le risolve 'ste cose qua ?

Basta andare sul sito di Airbnb per scoprire che le cose sono leggermente diverse da come vengono "spacciate" nell'articolo.

L'affitto privato di una casa e/o un B&B sono concorrenza sleale vs gli alberghi?
A me sembrano servizi parecchio diversi, con costi che sono evidentemente diversi.

Ora ci si arrabbia perché oltre alle OLTA per gli alberghi nascono le OLTA per i B&B e le case private?
Mi viene parecchio da ridere...

E' interessante dare un'occhio ai costi di intermediazione, invece.

frap1964 ha detto...

Dai tre mesi comincia a togliere il mese di agosto... ;-)
Dopodiché, dopo che il MIBACT avesse anche rifatto la classificazione (ma chi ci crede...), chi può assicurare che tutte le Regioni si adeguino, visto che è loro competenza esclusiva?
Aria fritta e annunci tipo quelli renziani di una riforma al mese, imho.
Non se ne è vista ancora una che sia una.

Luciano Ardoino ha detto...

Ma è mai possibile che te ne accorgi tu che non sei del turismo ?

;-)

Non vale

Luciano Ardoino ha detto...

Infatti quello dell'Emilia Romagna ne sta progettando una


:)

Ha ha ha

Al Governo sono dei fenomeni e ancor di più chi se le beve.

P.S.: Però io devo ben scrivere qualcosa per parlarne di classificazione alberghiera, neh!