venerdì 26 settembre 2014

Come legare il turista a Firenze e non farlo scappare

Da oggi a Firenze saranno più scemi a norma di Legge a causa delle raffiche di sciagurate idiozie che partono in quasi tutta l'Italia?
Mah!!

Le presunte idiozie riguardano ancora una volta, manco a dirlo, l'imposta della tassa di soggiorno che per "merito" della delibera n. 50 del 28 luglio 2014 avrà decorrenza dal 1 ottobre 2014 per tutti coloro che pernotteranno negli immobili locati ad uso turistico (nella misura di 2 euro a persona per notte), mentre in tutte le altre fattispecie di locazioni l'imposta non è dovuta.
Nonché ai turisti provvisti di mezzi di pernottamento autonomo che usufruiscono delle aree di sosta aperte al pubblica (nella misura di euro 1,00 a persona per notte).
Pertanto anche ai campers e alle roulettes.

Idiozie poiché è abbastanza normale che fatta la Legge trovato l'inganno, con la chiara conseguenza, per quanto riguarda gli immobili locati ad uso turistico, che tali locazioni verranno automaticamente, e in un battibaleno, trasformate in locazioni transitorie o temporanee ad uso abitativo, per le quali l'imposta non è dovuta.
Ma perché le istituzioni devono sempre mettere la popolazione nella condizione di ingegnarsi per manlevarsi dalle loro str...anezze?
Complimentoni!

Ma ancor più complimentoni per il fatto che già un'altra città c'aveva provato col risultato che subito dopo ha fatto un repentino dietrofront ritornando così tra la gente “normale”.
Questa città è Perugia che dal 1° agosto 2013, data di entrata in vigore della legge regionale n. 13 del 12 luglio 2013, “Testo unico in materia di turismo”, è stato abrogato l’art.48 della legge regionale n. 18 del 27 dicembre 2006, avente ad oggetto “case ed appartamenti locati ad uso turistico”.

Ma pare che l'esempio non sia bastato, come a dire che una botta sola sulle balle non procura a loro dolore, e allora giù a martellarle a ripetizione … tanto il dolore se lo becca chi in questo settore ci sopravvive.

Negli Stati Uniti, che presunti idioti non lo sono di certo, si paga un forfait una volta, validità 2 anni, solo con carta di credito e solo via web.
Oppure non entri nel Paese.
E comunque, se anche hai pagato, non è detto che entri.
Vabbeh, da noi probabilmente per via di certi trattati non si potrebbe fare ma ci si potrebbe mettere tutti d'accordo per una volta e non menare il torrone con una moltitudine di disparità tra l'una e l'altra nazione (ved. Iva turistica).

Personalmente, ma non solo il solo a pensarla così (Frap1964 è della medesima opinione), caricherei il costo su una card turistica nazionale multiservizi che offra tutta una serie di vantaggi e stop.
Meno rotture di scatole per tutti.
Ma è cosa troppo furba.
Questi vogliono la tassa e pure la card.
E si credono che il turista sia uno da tosare ben benino.

Col risultato che nel confronto con i competitors perdiamo a tutt'andare … tanto a loro basta dare due dati (prefabbricati?) dove c'è sempre scritto che tutto va bene Madama la Marchesa, mentre la Bankitalia dice che non è vero e che nei medesimi primi sei mesi c'è stato praticamente un pareggio.


Itaglia!!

Mi verrebbe da proporre un sorteggio per scegliere i nostri rappresentanti istituzionali o forse sarebbe meglio un gratta e vinci per il giusto coronamento di quelle Leggi fatte a caso.
Anzi, lasciatemelo dire: a cazzo!!











1 commento:

Biodegradabile ha detto...

Fenomeni

e come al solito sei l'unico che ne parla.
Nemmeno i fiorentini
bah!!

:-((((