martedì 2 dicembre 2014

BTO: L'Utilità dell'inutile

Che molti italiani ragionino con le estremità dei piedi è abbastanza risaputo, ed è forse per questo che il BTO ha preso “piede”?
Ma non tutto ciò che fanno è da buttare via (imho), anche perché l'indotto, in quel di Firenze e per due giorni, beh; un qualcosa lo muove.
Cosa buona e giusta.

Ma sono riusciti ad invertire il senso di marcia sul terreno del progresso turistico, e invece di andare avanti, magari lentamente e con fatica, vanno indietro a forte velocità.
Mi spiego meglio.

Hanno forse di fatto rifondato una sorta di Minculpop in versione naif, trasformando il possibile bene per tutti nello specifico settore, in una specie di "organo" addetto alla loro censura, a cui le opportunità arbitrarie (nella sostanza) sono inappellabili?

Uno strumento in base al quale il BTO decide se un programma debba essere posto o non, di fronte all'informazione generale, quantunque disponga di una evidenza della “Madonna” per il vero benessere dell'intero settore?
Perché lo fanno?
Deontologia (?) … e il consequenzialismo che cazzo di fine ha fatto?

Il programma (rifiutato, e questo nonostante sia sulla scrivania del ministro Franceschini poiché accolto dal TDLAB ... dove gran parte di altre ivi elencate sono invece al BTO. Strano vero?) che è stato posto all'attenzione dei responsabili del BTO, manleverebbe una quantità industriale di quelle problematiche del turismo che ci stiamo portando dietro da alcune decadi … e poche balle perché così è!!
Ma nonostante la sua inattaccabilità, niet … e il tutto senza la pur minima spiegazione, oppure un “educato” e semplice perché.
Di che programma parlo?

a) Eliminazione totale del sommerso ricettivo (attualmente compreso in 40.000 unità sul territorio nazionale e che ricevono 100 milioni di pernottamenti all'anno come da recente indagine di Federalberghi che ovviamente producono un immenso danno erariale e fanno della concorrenza sleale.

b) Considerevole abbassamento delle recensioni false con gli indubbi benefici che questo comporterebbe.

c) Inglobamento delle recensioni con la classificazione alberghiera come da poco tempo richiesto dal Segretario Generale dell'Untwo (Organizzazione Mondiale del Turismo), Taleb Rifai, a tutte le nazioni del mondo e dove ancora nessuna è riuscita ad organizzarsi.

d) Dati precisi al 100% sui pernottamenti e in tempo reale (ogni 24 ore), e non dopo dei mesi con numeri disuguali gli uni dagli altri, in dipendenza di chi li emette. Detto inoltre permetterebbe alla P. S. di intervenire immediatamente nelle eventuali soste (pernottamento) di qualcuno con strane mire (i delinquenti, i terroristi etc. per farla in breve)... senza contare l'indubbia utilità per dei piani di marketing davvero mirati laddove ce ne fosse di estremo bisogno, con l'ovvio risparmio monetario e quindi di tempo.

e) Classificazione alberghiera (CAdQ) e ricettiva (Agriturismi, B&B etc.) di Qualità (CRdQ), che non è altro che l'uniformazione a livello nazionale per l'assegnazione delle “stelle” a tutti gli alberghi e non, sulla base di criteri oggettivi e comuni, attraverso degli algoritmi concatenati atti a misurare dei millesimi (mille per ogni stella) degli standard minimi per il raggiungimento della dotazione finale, con l'aggiunta di una cinquantina circa di domande pertinenti alla qualità e quando richiesto dal turista allo stato attuale delle preferenze mondiali (negli anni a venire verrebbero cambiate solo queste ultime in base alle nuove esigenze del cliente), tra cui la digitalizzazione, le opere di riqualificazione degli immobili, l'accessibilità, la sostenibilità, l'ambiente etc., attraverso un software gestito dallo Stato che il richiedente compila in circa un'ora attraverso il web.

f) Con un unico centro di inglobamento di tutti i dati e delle recensioni (ipoteticamente il sito dell'Enit), il sito in questione riceverebbe annualmente svariate decine di milioni di contatti solo dall'Italia (click dagli alberghi, dalle recensioni, dai curiosi, dalla stampa, dalle istituzioni, da chi nel turismo ci lavora privatamente etc.) ... l'ipotesi più probabile è che si superino di gran lunga i 100 milioni di click. Attualmente l'OTA che ne riceve di più nel mondo è Booking.com con circa 360 milioni di click. Questi contatti permetterebbero di scalare in gran fretta le classifiche di Google e di cominciare a fare della seria promocommercializzazione (e qui non posso dirvi altro). Le OLTA's, per l'intermediazione ricevono anche il 25/30% del totale pagato dal cliente, senza però pagare le tasse nel nostro Paese. Statistiche non ben definite ipotizzano un danno erariale di circa 2,5 miliardi all'anno. Chiari i benefici che il ricettivo nazionale otterrebbe non dovendo più pagare delle commissioni così dispendiose, a beneficio così della qualità. E soprattutto senza danneggiare minimamente, come invece loro ipotizzano, le agenzie di viaggio, anzi!!

g) Calcolo immediato (giorno per giorno) delle varie tasse di soggiorno di tutto il territorio nazionale, dove una piccolissima percentuale (circa il 3,8 – 4,3%) permetterebbe di mantenere completamente l'Enit senza alcuna spesa per lo Stato, oppure per aumentare considerevolmente il budget per il marketing all'estero.
e poi “h” “i” “l” “m” e via dicendo … tutte cose a favore della digitalizzazione che oltretutto parrebbe il loro settore. 

La descrizione di tutto il programma, semplice e chiara, è nel link seguente (ved. sotto 38 slides).


Ci sarebbe poi da confrontare il programma sopra descritto con tutti i panels del BTO, ma per non incazzarmi oltre non lo farò … già fatto e m'è più che bastato.
Però ogni mio tentativo in questa direzione è stata per loro una forzatura intollerabile, dimostrando così, per giunta, che pur di autoconservarsi sull'inutilità, vanno contro qualsiasi logica.

E io “mi fido” di 'sta gente che seppur manifestandomi delle belle parole (in faccia, poi dietro lo si può ben immaginare) pensa solo ed unicamente al proprio benessere (imho) a danno del settore ricettivo in generale??
Ma manco per sogno!!

P. S.: Sconsiglio vivamente la scopiazzatura del programma in questione ... ©



7 commenti:

sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Sei una gran bella persona.
Diretto senza tanti giri di parole e spieghi sempre molto bene i tuoi perché.
Mettendo così la gente nella possibilità di replicare.
Gente che però non lo farà non avendo argomenti a sufficienza per controbattere le tue opinioni.

GRANDE GRANDE GRANDE !!!!!!


vinc ha detto...

I love you

Luciano Ardoino ha detto...

@Vincenzo

Mi stai mica diventato buliccio per caso?

:)

Francesco Pedroni ha detto...

Non vedo alcun panel che s'avvicini minimamente all'importanza dei tuoi.

BANALI

Francesco Pedroni ha detto...

Gente di frontiera


:-(((((

Anonimo ha detto...

Se parlavi del tuo programma capisci bene che gli altri passavano per delle cosette or fuffa


vinc ha detto...

C'è qualche novità Luciano?

E' tutto il giorno che no scrivi niente

:-(((