martedì 30 dicembre 2014

La promozione dell’Italia a Parigi? «Dalle 11 alle 16,45 sans interruption»

Oh belin, questa m'era proprio sfuggita.

Sarà che dell'Enit, nonostante le gradite pressioni di amici che vorrebbero che ne scrivessi di più, non è che ultimamente m'interessi poi molto.

Il mio fegato ne uscirebbe malconcio.

Le diatribe interne senza mai fine e il recente commissariamento da parte di Cristiano Radaelli che di turismo ne mastica come bersi un panino farcito, mi c'hanno inesorabilmente allontanato.



Ma questa poi …



Da notare l'obiettivo del Radaelli alla fine del post (ved. link qui): “meno sedi all’estero, più efficienza, più turisti in Italia”.

meno sedi all'estero e più turisti in Italia?
Qualcuno mi spiega come cavolo si fa?


Vabbeh, da un ingegnere nucleare con specializzazione elettronica … ma come cavolo c'è finito all'Enit?

E a proposito, che fine ha fatto il nuovo statuto che doveva essere approvato ... ?