venerdì 23 gennaio 2015

Date almeno una Laurea ad Honorem nel turismo a Mario Draghi, per piacere

Se fossi il Magnifico (ou belin, ma non è un po troppo?) Rettore di una prestigiosa università italiana nel settore del turismo, beh; una Laurea ad Honorem a Mario Draghi, il presidente della BCE, gliela darei in un batter di ciglia.
Ma vediamo il perché.

Non voglio entrare nel merito delle dichiarazione del suo predecessore (Bernanke) o degli scettici che la cosa non la vedono granché di buon occhio, anche perché non ne sono di certo all'altezza per poter giudicare, ma facendo i conti che mi spettano, e vale dire quelli della serva, per me, uno più uno ha fatto, fa e farà, nient'altro che due.
Nulla di più e nulla di meno.

Con il «Quantitative easing» la banca centrale fa una cosa semplicissima: stampa moneta (1.140 miliardi di euro) e con i soldi “nuovi” compra sul mercato finanziario titoli di Stato (o di altro tipo). Il primo effetto di questa manovra è sul cambio: più si stampa moneta, infatti, più la valuta si deprezza.
Questo effetto in Europa c'è in gran parte già stato, perché il mercato si è mosso in anticipo sulla Bce: l'euro dallo scorso giugno ha infatti perso il 16% sul dollaro e il 7,8% sulle valute dei 19 maggiori partner commerciali dell'Europa.
La svalutazione offre un indubbio sostegno all'export Ue.
Anche per un Paese come l'Italia, il cui Pil è prodotto per il 30% proprio dalle esportazioni e che ha un importante settore turistico.

Ora non credo che sia poi così difficile capirlo ma resta l'annoso problema del marketing nazionale: l'Enit.
Infatti dovrebbe risultare abbastanza chiaro che deprezzando la valuta, ecco che per gli stranieri venire in Italia sarebbe più... con tutto quello che segue.

Pertanto le mosse da fare, per riuscire almeno una volta ad anticipare le nazioni concorrenti, sarebbero “solo” tre (imho), ma ci posso pure scommettere che non ne faranno nemmeno una.
E andatevi a leggere che cosa hanno fatto immediatamente questi signori (ved. link sotto) non appena la FED ha cominciato a stampare “ 4mila milardi di dollari” e... (da questo post potrete trovare tutti i link per comprenderlo).

... in attesa che ritorni la Lira ma ... campa cavallo ... e sempre meglio che due ditate nell'occhio, neh!!




1 commento:

BRANCA DORIA ha detto...

Seeeeee, speraci che ne realizzino almeno una di quelle tre.

:-DDDDDDD