lunedì 5 gennaio 2015

RI-DI-CO-LI

... vidi un signore che da alcuni minuti stava colloquiando con un altro di qualche anno più giovane (in verità parlava solo lui), e lo faceva narrandogli la bontà dei suoi occhiali appena comprati.

Uno dei tanti che con l'avanzare degli anni non ci vedeva più da vicino o da lontano … boh, non me lo ricordo più.

Ma sia come sia stata la sua vista, la cosa d'acchito potrebbe risultare anche abbastanza normale, per carità; solo che il suo interlocutore era un non vedente.

Oddio, l'idiota sul naso aveva gli occhiali nuovi ed è quindi impossibile che non abbia visto o nemmeno solo notato che chi l'ascoltava era fornito di un bastone bianco e occhiali scurissimi.
Binomio che solitamente appartiene appunto ad una certa disabilità di queste persone: la cecità.
In poche parole è come lamentarsi di un'unghia incarnita o dell'eventuale sua guarigione di fronte ad uno che è seduto su di una sedia a rotelle dal tempo che fu e che sarà.

Bene, detto questo, ieri sono incappato per la terza o quarta volta sulla pagina facebook di Dario Fraceschini.
Sì, il ministro della Cultura e del Turismo di questa nazione e che di risultati tangibili per la popolazione che in questo settore ci vive o ci dovrebbe, non è che ne abbia ancora realizzato alcuno.
I dati d'altronde sono penosi.
I fallimenti si susseguono a tutto andare.
La gente rimane a spasso, viene licenziata e non riesce nemmeno a dar da mangiare alla propria famiglia … e lui che cosa fa?
E lo fa proprio nel medesimo giorno del suicidio di una signora che nel turismo ci lavorava.
Poi, le tasse e l'inutilità, l'egocentrismo, la fannullosità etc. dei preposti in questo settore, ecco che … beh; la storia si sa.
Mica la prima volta, neh (ma speriamo sia l'ultima) ... ma dico: "un po' di buon senso, no?".
Nella speranza che più nessuno debba scegliere l'addio in questo mondo con le stesse causali ... e nemmeno dell'altre.

Beh, ho provato a farlo noto sulla sua pagina FB che non sarebbe stato il caso, e proprio in quella ricorrenza, di auto omaggiarsi di grande bontà, genio e chissà che altro a suo auto favore, come per il fatto che le presenze “a gratis” non dovrebbero essere comparate con quelle a pagamento.

E l'ho fatto educatamente, civilmente e con le ovvie pezze d'appoggio com'è di mia abitudine, e portando ad esempio alcune altre nazioni … e con logiche che anche un bimbo avrebbe potuto comprendere.
Ma lui/loro no, non ne sono stati in grado e sono stato bannato!!
E chissenefrega!!

E con me moltissimi altri che non è che fossero tanto contenti di ciò che scrive e che decide per le sorti di questo settore.

E così pure per quel suo tweet dove rimarcava che i cittadini avevano salvato con una colletta un certo cinema di Pantelleria (forse che il merito sia suo anche in questo caso?) ... ma non dovrebbe intervenire il suo ministero? 

Quel Dario Franceschini (chissà se il buon Gesù avrà misericordia anche di lui) che di fronte ad una platea di alcune centinaia di persone alla Sapienza a Roma, ebbe a raccontarmi personalmente delle banali e gratuite falsità … la storia è scritta qua.
A chiara dimostrazione che del comparto non gliene frega poi granché.

Beh, che dire?

Non è che in quel ministero si sia molto fortunati, neh.
Ma forse è un male anche di tutti gli altri, o no?


P. S.: Un uomo molto saggio è colui che non gioca a saltacavallo con un unicorno ... prima o poi si sbaglia il salto e … a presto per l'occorrenza nell'eventualità!!

E a me, quel ministro mica mi sembra molto saggio, neh! ... ma manco poco poco. 




  

6 commenti:

sergio cusumano ha detto...

Un vero esempio di democrazia

vinc ha detto...

Qualcuno comincia a sostenere che era meglio la Brambilla.

Mariano Simoncelli ha detto...

Caro Ardoino, Buon Anno. Ti leggo sempre, ma devo spendere più tempo possibile per poter lavorare al meglio la prossima stagione. Non ho nemmeno più voglia di controbattere, viviamo in un mondo di approfittatori: di stato, di casta, di arti, ( non artigiani, poveretti ) coloro che li rappresentano, mestieri ( no i lavoratori, quelli rimasti ) ma quelli che li rappresentano, professionisti che si vendono all'etica per un tozzo di pane. E' la fine. Lotta contro la burocrazia al limite dell'esasperazione, sindaci ignoranti ecc. Voglio le forze per lottare altri 20 anni se tutto andrà bene, poi avendo un'età che non mi permetterà di andare in galera, andrò a sputare in faccia al Renzi di turno, porci.

Gregorio ha detto...

Il TG di stasera
Oggi prima udienza a Napoli di un processo a carico di Poggiolini, un direttore della Sanità che diede l'ok, a fronte di laute mazzette, alla commercializzazione di sacche di sangue infetto, consapevolmente, regalando l'hiv a migliaia di persone e la morte non si sa a quanti. Era il 1980! Sono passati 35 anni, e siamo alla prima udienza. Subito riviata ad aprile, per dun difetto di notifica. Come sempre! :(

Ecco Mariano, non pensare che si proceda allo stesso modo in caso di sputo in faccia ad un psdc, o che ti salvi l'età!

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Mariano,

Basterebbe una sola persona seria in quei posti.



:)

Luciano Ardoino ha detto...

@Gregorio

Quella cosa che di cui parli, è di una schifezza inaudita.
La chiara dimostrazione da chi siamo amministrati.

:(