sabato 28 marzo 2015

Com'è bello, com'è grande, com'è ricco, com'è allegro... ma chi, il nostro Paese?

Certo che a leggere le dichiarazioni delle istituzioni ma non solo, chessò, sul cartaceo o sul web per ciò che riguarda il turismo, ebbene devi armarti (se ce la fai) di grandissima calma, che alla fin fine dell'andazzo, ecco che le cose che ti rimangono da fare sono solo due.

O la prendi sul ridere che buon sangue fa, oppure prendi a testate il muro che bene non fa di sicuro, quindi è meglio optare per la prima soluzione... e facciamoci le due classiche risate, va!!

L'ultima che c'arriva è del dirigente di quasi fresca nomina del MIBACT, quel Francesco Tapinassi che, tra l'altre cose (?), doveva o dovrebbe anche fare la nuova classificazione alberghiera... almeno così c'era scritto sul DL e da fare in soli “in tre mesi”, ma ormai siamo quasi alla soglia dell'anno... tutto normale in questo Paese!!

Ma esaminiamo per bene le sue dichiarazioni alla stampa in merito al decreto che tra breve dovrebbe uscire sulla Gazzetta Ufficiale e che personalmente non vedo l'ora di leggere.

E così dice: “... altro tema è quello che riguarda la connettività: "il decreto pubblicato due giorni fa, prevede 75 milioni di euro per tutte le imprese del ricettivo, con possibilità di un tax credit del 30%, e comprende il tutoraggio manageriale conseguente alla digitalizzazione e quindi la formazione e l'accompagnamento sui nuovi processi di comunicazione rispetto alle sfide internazionali”.
La cosa significa semplicemente, imho, che il tax credit per le imprese comprenderà anche le attività di tutoring e consulenza e formazione ed accompagnamento ai nuovi processi di comunicazione.
E chi farà questo genere di lavoro?... forse “quelli” della digitalizzazione... il TDLAB dove c'era gente che lavorava a gratis?
Ma no dai... vabbeh, vedremo.

Tapinassi continua con: "Italia.it deve stare dentro le competenze dell'Enit"...
... eh già, è iniziata la primavera... e poi arriverà pure l'estate... e seguirà l'autunno e poi e poi farà capolino pure l'inverno; ma poi scopriremo che... ecco che ritornerà la primavera e poi arriverà pure l'estate e...
E se ne avete voglia rileggete da capo fino all'infinito questa stessa strofetta che tanto gli anni passano... ma ricordatevi che siamo in Italia e queste cose si sa come vanno a finire, e anche perché alla gente piace tanto parlare, ma di azionare... boh!

Il turismo è "una sfida complessa" continua Tapinassi, "Abbiamo riattivato in pochi mesi tutti i tavoli di concertazione con Regioni, Comuni, e anche operatori Mice, la mission del tavolo per la promozione turistica, tra pochi giorni in seconda convocazione a Napoli, è proprio quello di aprire la strada alla realizzazione di tutti gli obiettivi".
Ma non l'avevano già fatto in Enit Pier Luigi Celli (presidente Enit) e Andrea Babbi (DG Enit)?
Vabbeh, altra gitarella napuletana a breve?

Dulcis in fundo...
"A inizio mandato il ministro Franceschini ha detto che il ministero del Turismo è il più importante dal punto di vista economico - ha concluso Tapinassi - e per me è stato e continua ad essere un elemento di grande stimolo".

Ma non sentite anche voi, in sottofondo, il melodioso suono dei flauti e dei violini?

♫♪♪ Com'è bella la città
com'è grande la città
com'è viva la città
com'è allegra la città.
Piena di strade e di negozi
e di vetrine piene di luce
con tanta gente che lavora
con tanta gente che produce ♫♫♪ … però prima, ora non più!!


... ah Charles Louis De Montesquieu cosa mi dici mai!!




6 commenti:

frap1964 ha detto...

Eh sì... la musica classica ha sempre un suo fascino. ;-)
Ma anche la canzone popolare ha un suo perché, imho...

frap1964 ha detto...

E per citare la Loren in un celebre spot di un noto prosciutto... "e accattatevillo!!"

frap1964 ha detto...

Art. 4
Spese eleggibili al credito d'imposta

1. Ai fini della determinazione del credito d'imposta di cui al presente decreto, sono considerate eleggibili le seguenti spese, ove effettivamente sostenute ai sensi del comma 3:
...
e) con riferimento alle spese per servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale: contratto di fornitura di prestazioni e di servizi;
...
g) con riferimento alle spese per servizi relativi alla formazione del titolare o del personale dipendente: contratto di fornitura di prestazioni e di servizi (docenze e tutoraggio).

2. Le singole voci di spesa di cui al comma 2 sono eleggibili, ciascuna, nella misura del 100%. L'importo totale delle spese eleggibili e', in ogni caso, limitato alla somma di 41.666 euro per ciascun soggetto ammesso al beneficio, che, di conseguenza, potra' usufruire di un credito d'imposta complessivo massimo pari a 12.500 euro.

---

A pensar male degli altri si fa peccato, ma spesso ci si indovina.
[Giulio Andreotti]

;-)

Luciano Ardoino ha detto...

Ma tu guarda un po che caso.

Luciano Ardoino ha detto...

... o piccolo caso

Luciano Ardoino ha detto...

un casino