mercoledì 21 ottobre 2015

Turismo 2015? Per ora, ben poca cosa!


Eh già, parrebbero Matteo Renzi e Dario Franceschini (peccato che l'autista al ministro del turismo non c'assomigli per nulla) subito dopo aver dichiarato che il turismo aumenterà di due cifre ai bontemponi che se la sono bevuta.
Ma veniamo al fatto va.

Le previsioni dell'UNTWO (Organizzazione mondiale del turismo), davano il bacino del Mediterraneo e quindi l'Italia, in aumento del 4% per quanto riguarda l'anno in corso rispetto al 2014.


Poi se ci mettiamo che abbiamo avuto (e ancora c'è) l'Expo... era presumibile che queste previsioni aumentassero di conseguenza solo per noi.
Poi se ci mettiamo che l'Egitto, la Tunisia etc. hanno avuto una forte debacle in materia di presenze turistiche per i noti fatti bellici e da qualche altra parte i turisti dovevano andare o sarebbero andati... alè, molti di più.
Poi se ci mettiamo che l'estate è stata a dir poco favolosa sotto l'aspetto del tempo bello da tutte le parti dello Stivale... beh; sembrava che tutto facesse presagire un anno davvero favoloso in materia di pernottamenti... ecco però un miserrimo + 2,4% (dati Banca d'Italia e ved. immagine sotto) tra maggio e luglio compreso... sic!

Mentre quel – 52% dei cinesi dall'inizio dell'anno... ma sulla questione s'era già scritto qua (numero dei visti concessi dalla nostra Ambasciata e dai nostri Consolati nella Terra di Mezzo per il periodo in questione) il perché la cosa era impossibile e quindi una boutade di poco conto, ma una grossa presa per il fondelli per i più fessi (ma pure quelli meno) che c'avevano anche creduto.

… eppure qualche genio s'era inventato addirittura Verybello... (tra le altre baggianate e il nulla che si sono viste anche quest'anno).




1 commento:

Anonimo ha detto...

Con le persone che amministrano il settore è ovvio