mercoledì 16 marzo 2016

Dati turistici alla moda del tre per due

Ettepareva... le risultanze della mia indagine (semplice semplice, neh) sono inequivocabili, al tal punto che, ancora una volta, mi vedo costretto a citare Winston Churchill: “Gli unici dati di cui ci possiamo fidare sono quelli che abbiamo falsificato noi”.
E vengo al fatto.


Però la Banca d'Italia (che per me, poche balle, resta la fonte più autorevole che c'è) dice che l'incremento è stato del 5,9539 %... mica del 9,39%... 


… mentre nel 2014 (Berrino non c'era ancora), anno nefasto a causa del pessimo clima che ha imperversato per tutta la stagione estiva, quell'incremento fu +6,6551 % nei confronti del 2013...


Ma com'è possibile che il turismo incrementi di più con la pioggia perenne (2014) che col tempo sempre bello (2015)?
Qualcosa non va, o quelli di prima pare che ci sapessero fare di più... anche se non credo che ci voglia poi molto, neh!

Segue che, sempre l'assessore Gianni Berrino, abbia poi proclamato che durante il periodo natalizio le cose siano andate ancora meglio, per via di una campagna promozionale molto efficiente (hei, non quella con la “D” e con una "F" in meno) a nome “Liguria d'inverno”... solo che la percentuale di incremento dei turisti stranieri nel mese di dicembre 2015 è stata solo del 3,3211 % , quindi molto minore di quel circa 6% registrato negli 11 mesi precedenti...


... poi se facciamo il rapporto con l'incremento del Comune di Genova, la differenza risulta ancora più notevole, e pure di un bel po.


Nessun commento: