giovedì 24 marzo 2016

Negli alberghi il tutto esaurito non è l'80% ma il 100%

Alè, ci risiamo.
Gianni Berrino (assessore al turismo ligure) ha di nuovo caricato l'obice, dato fuoco allo stoppino ma, manco a dirlo, il bersaglio l'ha nuovamente e clamorosamente mancato... però il boom s'è sentito forte. 
Lui dice, o lo dice la giornalista del fondo su Repubblica (?), che negli alberghi liguri c'è il tutto esaurito (ved. qui). 

E allora vediamo le percentuali di prenotazioni su “Booking.com” di alcune località della Liguria per vedere se almeno per una volta... 


No, neanche 'sta volta!
Mentre per quanto riguarda San Lorenzo al mare che il Berrino poco tempo fa ne aveva dichiarato un incremento delle presenze sull'ordine del 110%, ma che qui sul blog  s'è dimostrato che fu un altro "boom", Cervo, Ospedaletti, Arenzano, Ceriale, Albissola eccetera eccetera, non appare (purtroppo) nemmeno la dicitura "abbiamo poca disponibilità per la meta che hai scelto... " ed è quindi presumibile che la percentuale di occupazione non sia oltre il 70%.


P. S.: Qualcuno gli spieghi, se ci riesce, che la percentuale dell'80% circa non è la medesima dell'overbooking e quindi "il tutto esaurito"... forse in politica esistono 'ste cose ma non certamente nel commercio.
Oltretutto dare l'overbooking prima o quando non c'è, equivale a dire alla gente di non cercare nemmeno di prenotare poiché il ricettivo è tutto esaurito.
E siamo proprio messi bene qui in Liguria con quello/quelli lì, va. 

... sulle altre dichiarazione del fondo giornalistico, per ora taccio, ma non per molto.



2 commenti:

Luca Moschini ha detto...

Curioso sto Paese che ci "costringe" a rilevare lo stato di occupazione da booking.com. Vero Luciano?

Luciano Ardoino ha detto...

Eh già, l'assurdo andazzo di quelle teste di ca...volo.
Però noto che i preposti continuano a darli alla moda del tre per due.