giovedì 14 aprile 2016

Non c'è nulla di cui vantarsi...

View post on imgur.com

7,3 è il voto di soddisfazione del turista che i turisti danno alla Liguria secondo L’Osservatorio Turistico Regionale (ved. qui).
L’Assessore regionale al Turismo, Giovanni Berrino, spiega che le interviste vengono realizzate sul territorio e dirette a circa 2.000 turisti (italiani e stranieri) in vacanza in Liguria per tutte le tipologie di accomodamento.
Nel complesso il giudizio sull’offerta turistica ligure, in una scala da 1 a 10 è pari a 7,3, un voto che raggiunge 7,5 se si considerano i soli turisti internazionali.
I dati del report sulla soddisfazione del turista sono qui.

Ma veniamo a noi...
... di primo acchito mi viene in mente, giusto per citarne una, ciò che fa l'SDT francese (Suivi de la Demande Touristique), vale a dire la frequenza della domanda turistica interna, mentre il flusso dei turisti stranieri è rilevato tramite l'EVE (Enquête des visiteurs de l’étranger), ovvero l’inchiesta sui visitatori dall’estero (30 mila interviste al mese) che se uno si prende la briga di andarle a leggere e confrontarle, ecco che in un battibaleno si rende immediatamente conto della differenza.
Ci sarebbe poi un'altra soluzione, senza costo, anzi, farebbe risparmiare un mucchio di soldoni, ma anche in questo caso bisogna aspettare che c'arrivino da soli... campa cavallo... 

Mentre per quanto riguarda quel voto di 7,3 e 7,5 di soddisfazione dei turisti, beh; lasciatemelo dire, ma fa davvero pena.
Infatti chi di questo settore se ne capisce anche in piccolissima parte, sa che professionalmente il gradimento dei turisti si misura in una numerazione che va dall'uno al cinque (è perfettamente professionale), con un'importanza esagerata per i decimali settoriali, mentre il raggiungimento di una votazione che s'aggira sul 4 viene considerata pessima.
Ora, considerato che quel “pessimo” 4 (da 1 a 5) corrisponde numericamente nella loro numerazione all'8 (da 1 a 10), è presto immaginabile che cosa può risultare il 7,3 o il 7.5... praticamente il 3 virgola qualcosa che risulta poi peggio del pessimo (si può dire?).


E se ne fanno addirittura vanto? … che nascondano quei numeri che l'è meglio, va!


2 commenti:

frap1964 ha detto...

Beh... anche su TA si fanno valutazioni in una scala da 1 a 5, che corrispondono a:

5 Eccellente
4 Molto buono
3 Nella media
2 Scarso
1 Pessimo

Il 7.3 corrisponderebbe ad un 3.65
Il 7.5 corrisponderebbe ad un 3.75

quindi poco sopra la linea di mezzo tra "nella media" e "molto buono".
Nel complesso, diciamo, "Buono".
Direi che di strada da fare ce ne sia parecchia...

Luciano Ardoino ha detto...

Nelle grandi, molto grandi, catene alberghiere, grandi compagnie di navigazione e grandi etc. la misurazione viene fatta con 5 gradi di qualità.
TA, che scemi non sono, ne hanno subito copiato le procedure, ma non potendolo fare così minuziosamente, non hanno preso in considerazione i famosi millesimi.

Fatto sta che se un albergo, una nave da crociera portava a casa ad esempio un misero 4,16 nell'arco di una sola settimana (la qualità viene calcolata 52 volte all'anno, ecco che immediatamente la direzione generale interveniva ed erano problemoni per il DG di quella struttura.
Per avere buoni risultati si parte e partiva da 4,65 e tutto quello che veniva e viene in più, è omaggiato di soldoni con dei bonus per tutti i capi servizio che solitamente raddoppiano lo stipendio e che non è affatto basso.
Poi ovviamente ci sono altri bonus sulla spesa etc.

:)