giovedì 19 maggio 2016

Il 5 Terre Express forse soppresso?... e così pure le gabelle del Gianni Berrino?

una visita formale e apicale quella di Orazio Iacono (ved. qui), direttore nazionale del trasporto nazionale di Trenitalia in Regione Liguria, per mettere in riga l’assessore regionale ai Trasporti, Gianni Berrino, alle prese da mesi con la bomba esplosiva della rivolta dei residenti e il malcontento dei turisti che si ripercuote su Trenitalia.

La visita, un effetto immediato l’ha già avuto: l’assessore Berrino ha annunciato di stralciare il sovrapprezzo dei 2,40 euro non solo ai residenti delle Cinque Terre, ma anche a quelli di Bonassola, Framura, Deiva e Moneglia.

E ha pure aperto uno spiraglio di speranza, ai sindaci delle Cinque Terre che lo invocano di non far pagare il biglietto a 4 euro a tratta per il Cinque Terre Express a chi pernotta in uno dei cinque paesini... come a dire che l'assessore s'era studiato pure l'ardita gabella (tanto ce ne sono poche, neh!)... e così, giusto perché di turismo se ne capisce un sacco!
Infatti l’effetto del biglietto a 4 euro è stato che tutti i turisti stanno andando a dormire a Spezia e lasciano le nostre camere vuote, hanno detto i primi cittadini.
Che se poi uno va a pensare di chi s'è anche circondato il Berrino, ecco che il gioco è bello che fatto.

«Vogliamo risolvere la questione sia dal punto tecnico sia da quello tariffario anche se, lo ricordiamo, le tariffe le fa la Regione Liguria. Sono arrivato da Roma per risolvere una volta per tutte questo problema sul Levante ligure», dichiara Orazio Iacono.
Le Ferrovie prenderanno in mano la situazione?... e allora a che serve quell'assessore... per mettere delle gabelle?

Belin, ma se sono mesi e mesi che discutono e parlano dei treni (orari a tutto andare) delle 5 Terre per porre rimedio (del resto che altro hanno fatto?)... e alla fin fine hanno dovuto chiamare “la mamma” per sistemare l'ambaradan?
Ma non si dichiaravano, a più riprese, felici e contenti di come avevano realizzato bene 'ste cose?
Complimenti, complimentoni davvero!

Eppure uno dei suoi due “consiglieri”, tale Paolo Boz (consulente informatico ma di turismo nisba), proprio su queste pagine scriveva che lui, in forma privata per carità (magari per evitare che l'accogliessero con una banda, ricchi premi e cotillons?), s'era recato una settimana prima (sì, sette giorni prima che partisse in quei luoghi il caos e vale a dire il nuovo orario dei treni etc etc., il 5 terre Express etc. etc.) e che non aveva notato nulla di strano... ma a che serve andarci una settimana prima, eh?

Forse che intendesse dire che le stazioni e i binari c'erano e così pure i gabinetti?
Bah, non lo sappiamo!... come giuro che ancora adesso non riesco a comprendere a che cosa serva lui, il Paolo Boz e pure quell'altro, Simone Torello (consulente immobiliare), ma tutti del partito dell'assessore (Fratelli d'Italia). Sarà una combinazione?...
... ah, pure il Carlo Fidanza, poi "assunto come commissario e chissà se poi ne diventerà anche DG dell'agenzia del marketing turistico, è del medesimo partito, ma anche lui senza specifico pregresso. 
Ma basta, per carità!

Ma che lavoro fanno quei due in quell'assessorato?... no, dico davvero!... organizzano gli appuntamenti, fanno la prima selezione, danno consigli a destra e a manca o controllano cosa?(ma che ne sanno di turismo, trasporti eccetera?)... oppure passano delle ore su facebook?
E Berrino di chi si è fidato che alla fine è dovuta intervenire Trenitalia?... e Trenitalia riuscirà a trovare (indovinare?) le soluzioni più utili?... ma con Trenitalia non ci avevano già parlato a più riprese? Trenitalia agirà da sola o chiamerà i vari sindaci, le associazioni e bla bla bla?... ma non sono le stesse cose che stanno facendo da tempo immemore?... oppure non l'hanno mai fatte?

Mah!... ma chi ci capisce è davvero bravo sul modo che hanno di organizzarsi... resta il fatto che quei problemi non sono ancora stati in grado di risolverli nemmeno dopo tantissimi mesi.
E poco vale il Berrino dire che i turisti sono aumentati del 30%... lo sapevamo tutti che così sarebbe stato e che prevenire è meglio che curare, sempre a curare se ne sia capaci.... vabbeh, come non detto!

P. S.: Ma poi esce fuori cheDisponibilità a collaborare e a un confronto serio per migliorare il modello di mobilità su ferro per una più efficace ed efficiente fruizione del territorio nelle Cinque Terre. È quanto è emerso durante il primo tavolo, convocato dall’assessore regionale ai Trasporti e al Turismo Gianni Berrino in Regione Liguria, in merito alla ‘sicurezza e alla gestione dei flussi di viaggiatori in previsione della stagione estiva’... MA FARLO PRIMA, NO?... ed è così che in un attimo si comprende l'utilità di circondarsi di valida gente, professionale e che conosca a menadito il settore di cui ti stai occupando, anziché quelli che passano il tempo ad acclamare le sue gesta ; cosa che non serve a nulla se non a... ma questo si sa!
Il fatto è che anche 'sta volta non servirà ad una mazza di niente perché... ma cosa lo dico a fare... e la storia continua.

Nessun commento: