domenica 22 maggio 2016

Il trenino Genova/Casella è ripartito ma...

Da quando Gianni Berrino, l'assessore del turismo regionale ligure, disse per la prima che il trenino Genova/Casella sarebbe ripartito, di acqua sotto i ponti ne è passata.
E tra un rimando e l'altro alla fine gli hanno dato davvero gambe, pardon, rotaie... evviva!


Ieri, 21 maggio 2016, c'è stata l'inaugurazione e la partenza del primo convoglio... nelle carrozze solo politici e affini per tastare direttamente la cosa e chissà se non lo sia stato più per farsi dell'auto pubblicità... d'altronde si sa che a questi piace da matti tagliare nastri.


Pubblicità e marketing per loro stessi ma, l'avranno fatta anche per il trenino?


Gianni Berrino, in questo video qua realizzato all'inaugurazione (ettepareva) parla anche di grande possibilità per il turismo... ma state attenti, se siete ciclisti, di non prenotare quando c'è tanta gente perché è un casino aggiungere il carrello per le due ruote... cosa che già si spiega da sola sull'organizzazione.
Vabbeh, andiamo avanti.


Questa mattina (domenica) alle 08:45 ho fatto personalmente un sopralluogo a Manin (luogo di partenza) per vedere l'ambaradan e m'immaginavo un casino di gente ma, a parte qualche locale che ho salutato (praticamente vivo da 'ste parti), qualche bambino con i genitori, 6 turisti (sei) e i curiosi.
In tutto una sessantina di persone a contarle bonariamente.
Ora calcolato che su quattro carrozze ci stanno circa 150 persone... vabbeh, fate voi che mi leggete.


Quindi a parte la pubblicità per loro stessi a livello politico, di marketing turistico vero, beh; l'assoluto zero.


Ma poi una volta arrivato a Casella o nelle stazioni intermedie, il turista, che razzo fa se non è un ciclista?
Ma 'sta gente si è mai informata cosa succede e come si organizzano dalle altre parti, non quelle italiane per carità, ma nel mondo intero di fronte ad un'eventualità e possibilità del genere?
E senza contare che sebbene il treno rosso (in tutto sono due... uno che va e l'altro che viene, almeno dovrebbe essere così, poi... ) è a posto e ben pulito esternamente, l'altro, quello blu, senza contare gli enormi disegni e le scritte in voga ai deficienti e a passarci l'unghia del dito, ecco che ci togli una bella fetta di grasso.
In poche parole fai una riga sulla carrozzeria senza intaccare il suo smalto e i sedimenti ti finiscono tra l'unghia e la falangetta in grande quantità... che se non ti fermi subito fai una retta all'infinito.
Dentro non ci sono entrato e forse è meglio così... ci soffro troppo in 'ste belin di cose... eppure di tempo ne hanno avuto, porca paletta.


Ho fatto due chiacchiere con quei pochissimi turisti e mi hanno riferito che dell'esistenza di quel trenino caratteristico ne sono venuti a conoscenza per la cortesia di qualche receptionist dell'albergo dove hanno soggiornato... e il marketing?... roba da matti!


Sarebbe inoltre inutile aggiungere che della Regione Liguria, ben presente il giorno prima durante l'inaugurazione e che avrebbe dovuto controllare o almeno curiosare il come l'andava come notoriamente si fa se davvero uno vuole fare le cose serie, non c'era nessuno.
Ci andranno dopo?... sì certo, eccome no!


Niet, proprio come quelli del marketing (ma tanto che picchio ci vanno a fare che... )... e per un attimo ho pensato che se fossero stati gli svizzeri ad aver organizzato la cosa, i tedeschi, gli inglesi, i francesi, gli spagnoli, i portoghesi, i montenegrini e via elencando fino ad arrivare ai mongoli oppure a chi vive lassù nel Tibet...
Ma tra un po ci ritorno, è proprio a due passi da me, e poi vi dico.

... ah, dimenticavo di aggiungere che oggi è una bellissima giornata ed è un giorno festivo ma di turisti su quel trenino io non ne ho visti mica molti, neh!

P. S.: E per la milionesima e una volta... 
… prima ci si organizza davvero bene, poi si fa il marketing e... altrimenti il turista ci va solo una volta e non è che poi parli tanto bene della cosa.

4 commenti:

vinc ha detto...

Tra un po ci vado anch'io e poi ti dico.

:-)))

Luciano Ardoino ha detto...

@Vincenzo

Ti aspetto in negozio

sergio cusumano ha detto...

Giorno festivo, bellissima giornata e chi ben comincia è a metà dell'opera.
Manco il primo giorno sono riusciti a fare il pienone

:-(((((((((((

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

Stai tranquillo che poi daranno dei numeri alla moda del tre per due e tutti vissero felici e contenti.
Solo che alla chiusura del bilancio ecco che la verità verrà fuori...

;)