martedì 10 maggio 2016

Rilassati

La proposta di Gianni Berrino, assessore al Turismo della regione Liguria, comunicata lunedì 31 agosto 2015 alla giunta regionale (ved. qui), era quella di arrivare a “soluzioni che avrebbero dovuto valorizzare l'offerta ricettiva” e cioè un tavolo tecnico permanente per la concertazione con enti locali e associazioni del comparto turistico a livello regionale per la riclassificazione delle strutture ricettive... il tutto per far andare meglio le cose!

D'altronde tutta la faccenda è abbastanza antiquata, quindi un obiettivo primario di vitale e notevole importanza...

eh già, infatti oggi, 11 maggio 2016, e vale a dire dopo otto mesi e un tocco... il NULLA assoluto.


Però pare che l'assessore non manchi mai alle feste e alle inaugurazioni... e chissà cosa vuole dire, boh! 












5 commenti:

Anonimo ha detto...

..........chissà cosa vuol dire, eh


Accidia?

Francesco Pedroni ha detto...

Accidia, incompetenza oppure..........??

vinc ha detto...

Oppure?

vinc ha detto...

... o pure!

frap1964 ha detto...

Per conto mio è un lavoro che avrebbero già dovuto fare al MIBACT, per chiedere poi alle regioni di uniformarsi (era pure previsto da un famoso decreto).
Se a ottobre passa la riforma costituzionale con il referendum confermativo lo Stato avrà pieno titolo a definire ed imporre una classificazione nazionale.
Ma evidentemente è questione che non piace troppo alle associazioni del comparto...