domenica 15 maggio 2016

Se tu hai mangiato un pollo e io non ho mangiato nulla... i dati dicono che noi due abbiamo mangiato mezzo pollo a testa.

83 dati o statistiche su 100 sono inventati, compreso questa... ma bando alle ciance.

Gianni Berrino, assessore del turismo ligure, va nel Levante ed ecco i suoi dati sulle presenze turistiche regionali di quelle parti e così dice... : ”i dati ci confermano che siamo sulla strada giusta e che l’appeal dei borghi spezzini è in continua crescita, anche nei periodi non tradizionalmente vocati al turismo. Il processo di destagionalizzazione dei flussi può dirsi iniziato: ora serve lo sforzo di tutti i soggetti del comparto turistico, enti locali e territorio per remare nella stessa direzione, facendo squadra e promuovendo al meglio all’estero e in Italia le bellezze della nostra regione, i percorsi dell’enogastronomia locale, coinvolgendo anche l’entroterra e studiando formule innovative e di qualità nei servizi rivolti al turista”.


Come a dire che lui ha dato il LA alla musica (quale sia non si sa... non s'è mai visto nessun progetto di marketing regionale che abbia un senso logico di produttività) e adesso son fatti vostri e datevi da fare che io ho già fatto tanto per voi tutti... pare dica il Berrino.


Comunque sia i “suoi” dati sono questi:
Framura + 70,6% (ben 3.300 presenze in più rispetto all'anno precedente), azz... urro è il cielo e il mare è sempre più blù.
Ma la lista non è finita, manco per sogno, continua qui... + 41% eccetera eccetera. Tutti col segno più ovviamente.


A Framura (bellissima) il ricettivo è composto così: (sempre che qualcuno non si sia associato a Framura turismo)


Agriturismi 4
B&B 1
Camping 5 (presumibilmente chiusi durante l'inverno)
Case vacanza 1
Hotels 5
Ostelli 1


… ma lasciamo perdere va qualsiasi considerazione, anche perché è già facilmente immaginabile nel comprendonio di chi mi legge che dei numeri di questa consistenza, forse è meglio neanche elencare... risulta così che 'sta razza di dati ecco che alla fine vanno a far coppia col +110 di poco tempo fa (ved. qui) per una località che l'anno precedente, nello stesso periodo, era in full booking.
Ma come può aumentare il ricettivo del 110% in un solo anno se già l'anno prima era pieno al massimo che si può?


Ora va detto che tutti gli operatori liguri sono a conoscenza del nuovo sistema informatico (ved. Qui) adottato pochi anni fa dalla Liguria, sistema dove pian pianino tutto il ricettivo (prima gli hotels in base alle stelle, poi le locande e via dicendo, fino agli agriturismo che avevano come termine ultimo il 30 aprile 2015) avrebbe dovuto inviare giornalmente le proprie presenze.
Ma come spesso accade in queste cose, beh; c'è qualcuno che è in ritardo ma col tempo sta provvedendo.
E sono circa 4.000 quelli che l'hanno fatto, ma ancora oggi ne mancano all'appello un 6/700 (sembra che non lo sappia nemmeno chi ci lavora in quell'assessorato, ma anche questo risulta normale).
Come è normale che a quel tempo abbiano sbagliato il totale del ricettivo ligure (4.000).

Chiaro è che i numeri delle presenze aumentino per forza di cose non appena il ricettivo che è in ritardo sui tempi prestabiliti, ecco che lo fa e l'ha fatto nel corso dell'ultimo anno... andando così ad incrementare considerevolmente le presenze... + 70 o 110%. 

Presenze di cui il Berrino immeritatamente si prende i meriti... tanto di gente che è convinta di aver mangiato quel mezzo pollo anche se non l'ha fatto ma solo perché lo dicono i dati, beh; la si trova sempre, neh!


Nessun commento: