lunedì 1 agosto 2016

Enit... tra cicatrici, elmetti in testa e combattimenti...

Dopo la nomina di Roberta Milano (luglio 2016) come direttrice del digitale e dell'innovazione dell'Enit, si sono aperte alcune questioni più o meno simpatiche sul web per l'avvenimento... 

... infatti Quotidiano Arte.it scrive così, mentre qui quella nomina s'era già immaginata da tempo, e vale a dire appena apparve l'avviso di selezione (ved. Qui e s'era a maggio 2016)... praticamente in tempi non sospetti per niente.

Diciamo che fu 'na botta di fortuna (?) se c'azzeccammo, va.


Va anche detto che personalmente non credo molto nel social, gaming etc. come primaria promozione del turismo, quindi, non ce la vedo molto la Roberta Milano nell'Enit... ma anche in questo caso qui s'è già scritto, senza però l'uso delle “parole del gatto” (ved. Qui), con numeri alla mano e le dovute pezze d'appoggio.
Siam fatti così... se uno/a ha prodotto coi fatti nel suo pregresso, ben venga... altrimenti a noi di chi sa parlare bene ma... non ci interessa granché, anzi, per nulla... anzi, ancora meno del nulla. 
E non sembra che di risultati ne abbia avuti così eclatanti (ved. qui), a chiara dimostrazione che i social, i gaming etc. producono solo per chi li fa e non certo per far arrivare più turisti.


A dire il vero non è nemmeno la sola in quell'ambaradan... d'altronde è più di un anno che altri lì si beccano un lauto stipendio, però senza proferire, parrebbe, risultato alcuno.
Mentre se qualcuno vuole la prova a queste supposizioni, beh; qui e poi qui c'è da leggere in gran quantità.


Pare poi che la questione della nomina di Roberta Milano, come detto, sia finita su facebook...
… alcuni “accusano” mentre altri difendono... dove si parla addirittura di cicatrici, elmetto in testa, combattimento eccetera eccetera...
Bah!... ma siamo in guerra?... vabbeh, è facebook... !

Leggendo nei commenti, noto che parte del “merito” della promozione della Roberta Milano, pare sia stato anche quello di aver partecipato “a gratis” al TDLAB... TDLAB che fu, imho, una presa in giro colossale rivolta a gran parte degli italiani e già descritta innumerevoli volte sia qui che qui... anche questa in tempi non sospetti poiché annunciati molto e molto tempo prima che la sviluppassero.
Nel mentre, sul post in questione (ved. commenti) il TDLAB viene definito come “sfanculato”... e non poteva essere altrimenti, anche se la parola usata non è che mi piaccia poi molto.


Ma che belin di merito è?
Si “gratifica” una persona con una posizione di rilievo per aver creduto ad una cosa impossibile da credere?... che è come credere alla Befana e poi essere “premiati” per averci creduto?
Abbè, se è così... vi giuro che ho visto degli asini che volano... e chissà se adesso mi metteranno a dirigere l'aviazione civile?

Forse, anzi, senza forse... se il TDLAB avesse avuto all'origine degli altri principali partecipanti , ecco che quella relazione finale (che poi era praticamente uguale alla prima che stilarono loro... giusto per evidenziare ancora di più la presa in giro per quelli che se la sono scarpinata giù fino a Roma) sarebbe passata subito ai fatti come spiegai più volte (ved. Qui) anche personalmente all'ideatore di quella “gran genialata”, Stefano Ceci (consigliere del ministro) ... un personaggio che tra l'altro pensò bene di farmi credere (bontà sua) di essere stato allontanato dal ministero del turismo, mentre invece... vabbeh, lasciamo perdere, va... questione di saper vivere, questione di stile, conoscere cos'è il rispetto o di che cosa?


E poi, da un recentissimo commento di Frap1964... che stracondivido all'ennesima potenza...

TDLAB
"Un lavoro formidabile, diceva Franceschini, lo trasmetterò al più presto alla direzione generale del turismo e all’ENIT per verificarne le priorità e darne la più rapida attuazione a partire dal suo inserimento nel Piano strategico del turismo che sarà approvato nei prossimi mesi dal comitato permanente che insedieremo il 29 ottobre [2015] a Napoli”, poi...
il Piano strategico del Turismo "sarà approvato in Consiglio dei Ministri il prossimo 27 luglio". L'indicazione è arrivata dal direttore generale Turismo del Mibact, Francesco Palumbo, in occasione del convegno 'Nuovi modelli di governance per il turismo italiano' in corso alla Luiss Business School di Roma.
E ora, guarda caso, si scopre che invece il 27 di luglio 2016 è stato semplicemente approvato lo schema da parte del Comitato Permanente del Turismo.
Ora serve il parere delle due X Commissioni del Parlamento (settembre), quindi si deve andare in Conferenza Stato-Regioni (ottobre) e infine, con tutta calma in Consiglio dei Ministri.
Peccato che a fine ottobre ci sia il referendum costituzionale... e se vince il NO, cade il governo ed il bel piano strategico di Franceschini, per la stesura ed approvazione del quale sarà servito UN ANNO farà la fine di quello di Gnudi.
Solo che questo, nel frattempo, sarà costato 40 volte tanto rispetto al precedente... da 35mila a 1,5 milioni di euro.
Peraltro per imporre la SUA particolare idea di turismo, quello "sostenibile" (aka quello marginale). Ma ne ha discusso forse con le associazioni di comparto, prima, invece di organizzare lo show "ferroviario" a Pietrarsa?
Io spero tanto nel referendum... anche perchè il CdA di ENIT (quantomeno il Presidente), se cade Renzi dovrà rimettere il mandato, per "sensibilità istituzionale" (come Paolucci con MVB).
E forse, allora, anche i presunti esperti si daranno una bella ridimensionata invece di pensare ai social, al gaming e a tutto il resto delle loro minchiate digital e 2.0.
Sulle spalle nostre.

Amen!

2 commenti:

frap1964 ha detto...

Che quell'avviso di selezione sia stato "costruito su misura" e poi ben nascosto nelle pagine interne del sito di ENIT, con una data di scadenza ravvicinata e senza una data di pubblicazione, lo ha potuto vedere chiunque.
Che tutte le nomina viste sinora pecchino di scarsa trasparenza non lo dicono sul web... pare sia stato fatto scrivere in qualche verbale del CdA, eh.
Che naturalmente ci si guarda bene dal rendere pubblico.

frap1964 ha detto...

Comunque è bello perchè sono in ritardo rispetto ai tempi già comunicati dal DG turismo del MIBACT, però sostengono di aver raggiunto un importante obiettivo nei tempi previsti. :-D