giovedì 1 settembre 2016

Le divisioni matematiche al BTO 2016...

Al BTO 2016 faranno 'sta cosa qua sotto (oppure ved. Qui)... poi se mi spiegano come cippa le fanno le divisioni...

In poche parole sceglieranno una startup tra un novero di candidati, mentre il vincitore come premio lo manderanno poi in Olanda ad Amsterdam alla Phocuswright Europe Conference 2017 per presentare appunto la sua idea...

... ma riassumendo ciò che hanno scritto per raggiungere l'ambito "trofeo"... 8 teste di serie e un singolar tenzone tra gli altri 42 partecipanti fino ad arrivare ad altri 8 che si sfideranno negli ottavi di finale, quarti, poi le semifinali e quindi la finale.

Pertanto da quei 42 ecco che ne rimarranno 21 (e quel cippa di uno dei 21 contro chi si scontra ?) e nel qual caso dovessero riuscirci (vabbeh, si fa per dire)... ma #comeminkia faranno a rimanere in 10,5?... ne tagliano uno fino a formarne una metà?

... e da 10,5 come #comeariminkia fanno a farli diventare 8 ?... eh ?!?


Beh, probabilmente un regolamento perfettamente coerente col BTO... sic! 





9 commenti:

frap1964 ha detto...

Magari facciamoglielo spiegare da un comico-rapper fiorentino... :-D

vinc ha detto...

Mi sembrava strano che non scrivessi nulla sul BTO 2016

E anche questa volta: colpiti e affondati

:-DDD


Adesso aspetto Frap1964

:-DDD

frap1964 ha detto...

8 + 1*8 = 16
8 + 2*8 = 24
8 + 4*8 = 40
8 + 8*8 = 72
ecc. ecc.
A parte 'sta cosa da seconda elementare (e lo chiamano pure Comitato Scientifico...), quel che vorrei capire è: dopo che una startup ha passato un turno con la sua demo, al giro successivo e sino alla finale che fa ? La ripete ? Deve approfondire per altri 5 minuti ? Il regolamento non dice una mazza, in proposito.
Secondo me prima si son fatti un trip, ma senza advisor, e poi han buttato giù questa "cosina" così, un po' a casaccio.
Complimenti anche a chi gli ha fatto il sito: almeno quello lì dovrebbe sapere, a spanne, come funziona l'aritmetica in base 2. E invece...

Luciano Ardoino ha detto...

Oltretutto quell'idea non è manco la loro, ma di Cino Wang Platania che gliela diede in regalo circa due anni fa e denominato: Programma Day Three della BTO.

Cino chiese come unica condizione quella di essere il responsabile del “day three” ovviamente in linea con le prerogative della manifestazione.
Naturalmente di Cino si sono completamente "dimenticati".

Evvai con il merito...

:)

vinc ha detto...

Al BTO il merito?

:-DDD

Luciano Ardoino ha detto...

Testo della mail che Cino Wang Platania scrisse circa due anni fa al direttivo del BTO:

BTO: PROGRAMMA DAY THREE
L’atto, l’opera di innovare, cioè di introdurre nuovi sistemi, nuovi ordinamenti, nuovi metodi di produzione.
Questa è la definizione di innovazione.
Come Antony De Mello sosteneva che al risveglio ci si potesse arrivare solo in due modi (con un lungo percorso spirituale o con una bastonata ben assestata) io penso che all'innovazione ci si possa arrivare in due modi:
con quella che la Sclavi chiama indagine variazionale che “comporta la consapevolezza che possiamo sempre trovare un campo più vasto entro il quale il campo che stavamo esplorando cambia esso stesso”
con i contributi di persone che si affacciano per la prima volta all’analisi di problemi che affliggono l’essere umano e che come bambini hanno una visione “laterale e pura”
In entrambe i casi il requisito per rendere l’innovazione condivisibile e aperta a tutti è l’attivazione della massima capacità di ascolto che si struttura con il concetto di ascolto attivo.
Il Programma Day Three della BTO è la concretizzazione dei concetti sopra esposti.
Nei tre mesi precedenti l’inizio di BTO chiunque può mandare la propria idea innovativa sul turismo e sul sistema turistico sotto forma di “elevator pitch”.
Una giuria composta dai componenti della BTO (Speaker ed organizzatori) congiuntamente ai voti ottenuti dal web che peseranno per il 51%, sceglierà le 16 idee migliori.
Durante la terza giornata i 16 innovatori avranno la possibilità di raccontare la propria idea dal palco della BTO insieme ad uno dei Key Speakers che per l’occasione diventeranno i mecenati degli innovatori e delle loro idee.
Se vi aspettate un vincitore da questa terza giornata sarete delusi. Tutti gli innovatori vinceranno, tutti i partecipanti vinceranno.
Gli innovatori perché avranno un palcoscenico per presentarsi e presentare la loro idea ad un vasto pubblico, i partecipanti perché proveranno l’ebrezza dell’ascolto attivo e degli infiniti mondi possibili oltre a quelli esistenti.
Questa è la mia idea di BTO, ve ne faccio omaggio. Gratuitamente.
L’unica condizione è che dovrò essere io il responsabile del “day three” ovviamente in linea con le prerogative della manifestazione.
Rimanendo in attesa di un vostro cortese cenno di riscontro, porgo i più cordiali saluti.

sergio cusumano ha detto...

Gli risposero?
Fa parte della squadra?

E' il resp. del progetto?

Luciano Ardoino ha detto...

In un primo tempo gli rispose Giancarlo Carniani ma non so quello che si sono detti... poi più nulla.

Mentre per quanto riguarda le altre due domande...
NO !
NO !

... alla faccia del merito che lor signori conoscono...

frap1964 ha detto...

E' ripartito il circo.
Come è tradizione, non mancano i pagliacci.