domenica 16 ottobre 2016

Umbria: il turismo e quella belin di sociometrica che non è che c'azzecchi granché, neh !

E dire che le istituzioni ci spendono un sacco di palanche (le nostre), ma più chiaro di così... forse non si muore ma ci si rimane davvero male pensando che c'è un fracco di gente che ci crede pure.
Saranno mica mica un pochettino interessati ?


14 ottobre 2016
L’Umbria è prima nella sfida del web: risulta la più amata dai turisti stranieri e si è aggiudicata per questo il premio Italia destinazione digitale, riconoscimento alle regioni italiane con la migliore reputazione digitale, che ha debuttato quest’anno alla fiera Ttg incontri di Rimini.
A renderlo noto è il vicepresidente della Regione e assessore al Turismo, Fabio Paparelli... (ved. Qui).


Nel periodo Gennaio-Luglio 2016, si sono registrati
1.418.704 arrivi
3.366.250 presenze
con una variazione del +7.15% negli arrivi e +5.51% nelle presenze rispetto allo stesso periodo 2015.
Complessivamente positivi i flussi turistici negli alberghi ( +5.29% arr. e +7.42% pres.) e nei complementari (+11.17% arr. e +3.25% pres.).
Tale aumento è determinato prevalentemente dall'incremento di turisti italiani (superiore nel totale al 9%), pari al +8.51% arr. e +11.23% pres. negli esercizi alberghieri e al +11.31% arr. e +7.00% pres. negli esercizi extralberghieri.

Quanto ai turisti stranieri, il loro calo negli alberghi è piuttosto generalizzato... (fonte... che è praticamente la stessa della Regione Umbria).

Mi si vuole spiegare a che belin servono 'ste cose ?

Grazie !

P. S.: Non sarebbe forse meglio destinare il proprio tempo per migliorare la qualità del ricettivo, anziché seguire... ma cosa lo dico a fare...


2 commenti:

frap1964 ha detto...

Attendo con una certa rassegnazione la nascita della social-semiotica o sociosemiotica dei social.
Arriverà, me lo sento...

Luciano Ardoino ha detto...

Beh, non ci sarebbe poi così tanto da stupirsi...
;)

Sono capaci di tutto...