mercoledì 25 gennaio 2017

Chiudete l'Enit e facciamola finita... avanti così, proprio non si può.

… due giorni fa, praticamente alla fine di gennaio, s'era qui scritto che sul sito italia.it (il portalone da qualche decina di milioni di euro a cui presto se ne aggiungeranno dell'altri, per farla in breve), il turista distratto (forse), veniva accolto ancora con i mercatini natalizi dell'Alto Adige (ved. qui).
Ebbene, l'hanno rimosso .
Ora l'immagine è sulle Dolomiti... beh, allora a qualcosa serviamo!
Però nel sito cinese impazza in home page il link alla pagina Expo.
Ma non è finito da tempo l'Expo?

S'era anche scritto che sul sito di ENIT, bello fermo come sempre, di bilanci manco a parlarne, compreso quello preventivo del 2016 e consuntivo del 2015.
Qualcuno, prima o poi, farà presente all'ENIT che siamo nel 2017 ?

Mentre della questione “trasparenza”, nonostante la Legge italiana lo imponga, è da mo che ne diamo riscontro sulla totale loro “dimenticanza”.
Dal sito di ENIT ora hanno eliminato tutto l'archivio nella sezione Amministrazione trasparente (sulla trasparenza, anche pregressa, sono fortissimi, come sapete), e se dovete cercarvi qualcosa, beh; lo potete fare solamente andando sulla copia cache di Google.

Mentre da un recentissimo e sempre preciso commento di Frap1964 sull'argomento (ved. Qui)...

Per quel che concerne il Regolamento di organizzazione dell'Enit, si precisa che il relativo testo soltanto di recente è stato trasmesso per le valutazioni di competenza al Ministero vigilante che ha tempestivamente proceduto a rimandarlo all'Ente con le osservazioni d'uopo.
Per quel che riguarda la mancata pubblicazione dei documenti contabili cui fa cenno l'interrogante, lo stesso Enit, nella persona del neo Direttore Finanziario, in una recente comunicazione alle competenti Direzioni del Ministero fa il punto della situazione sulle verifiche contabili e fiscali resesi necessarie a seguito del passaggio alla nuova gestione.
Detta verifica ha portato ad una completa risistemazione di tutte le poste di bilancio secondo il nuovo sistema contabile civilistico patrimoniale che la natura del nuovo Enit esige. Adempimenti questi che hanno ritardato la predisposizione del rendiconto generale fino alla data del 7 ottobre 2015 (antecedente all'insediamento del nuovo Consiglio di Amministrazione) e la redazione del conto economico e dello stato patrimoniale dall'8 ottobre al 31 dicembre 2015.
Entrambi i documenti saranno definiti quanto prima.
Sempre entro breve tempo l'ente procederà a riformulare il bilancio di previsione 2016 e avvierà il processo di budget per il 2017 e per il triennio 2017-2019.

Ma siamo su scherzi a parte?
In un ANNO intero non son riusciti a redigere un bilancio aggiuntivo di 3 mesi ed a farne uno preventivo?
Che peraltro per il 2017, secondo statuto di ENIT, avrebbero dovuto già presentare, se non sbaglio, entro il 31 ottobre?

Ma prendono in giro?
E questi qui poi dicono che "serve velocità..." ??!!

Da capottarsi dal ridere, ma veramente.

Nessun commento: