venerdì 9 ottobre 2015

Ma lo volete capire che la Parity Rate non è passata per un'emerita cippa ?


Il sottosegretario al turismo, Francesca Barracciu, dichiara che NON PIÙ TARDI DI DUE GIORNI FA IL PARLAMENTO, CON IL SOSTEGNO DEL GOVERNO E IN PARTICOLARE DEL MIBACT, HA ANNULLATO LA CLAUSOLA CHE IMPONEVA AGLI ALBERGHI DI NON FARE PREZZI PIÙ BASSI DI QUELLI CHE FACEVANO E CHE FANNO LE ONLINE TRAVEL AGENCIES. E' UN PROVVEDIMENTO MOLTO IMPORTANTE CHE È STATO ACCOLTO CON GRANDE ENTUSIASMO E CHE CI RIPORTA IN LINEA CON I NOSTRI "CUGINI FRANCESI""... in poche parole la "Parity Rate".

Stessa cosa la si è letta per “merito” di importanti personaggi del turismo nazionale, associativo, istituzionale e chi più ne ha più ne metta... i "professoroni" del web, del cip e pure del ciop. 
E dove si dimostra, per l'ennesima volta, l'incompetenza dei preposti.
Infatti, non è stato approvato un caspita, la norma deve ancora andare in Senato (che potrebbe cancellare o riformare l'emendamento).
Inoltre si tratta di legge annuale.

P. S.: Ma è mai possibile che il turismo sia costantemente in mano di 'sta gente che... vabbeh, 


Ma per piacere... 


 

2 commenti:

sergio cusumano ha detto...

Sempre sul pezzo e per la precisione

:-D

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

... mi hanno aiutato

:)