giovedì 12 marzo 2009

E io pago!

E io pago!
Il totale delle metrature vincolate dalle nazioni che ci sopravanzano per introiti turistici (Francia, Spagna, Stati Uniti e Cina) non raggiunge lo spazio occupato dalla sola Italia in questa importantissima, per gli specialisti italiani, fiera del turismo internazionale: Mosca 17 marzo 2009 (6° manifestazione al mondo per importanza).
C’è anche da dire che queste, dato che la metà delle prenotazioni online sono state già effettuate, abbiano comprensibilmente declinato per il loro presunto scarso richiamo inviando delle piccole rappresentanze a contorno dei propri connazionali privati, mentre viene ritenuto basilare dai nostri rappresentanti istituzionali.
Recenti studi effettuati da Greta Barsanti (industry manager travel di Google) sul comportamento degli utenti che cercano le vacanze online sui motori di ricerca (pay per click) ha evidenziato che in Germania, USA e UK questi avvengono in percentuale di 1 su 2 (50%) tre mesi prima della prenotazione. Noti albergatori italiani confermano che le prenotazioni avvengono in buona percentale addirittura 6 mesi prima. I turisti di queste tre nazioni, che sono una grossa fetta di quelli che visitano l’Italia, tendono a percorrere il nostro paese nei mesi che vanno da maggio a novembre, pertanto gran parte di queste prenotazioni sono già avvenute.
Ritengo che l’Italia, ancora una volta, rincorra il salvabile attraverso gli ultimi spiragli offerti dalla programmazione mondiale del turismo mentre gli altri governi , avendo già ottemperato a questo doveroso marketing, si dedichino a soluzioni più qualitative o di rifinitura progettuale riuscendo anche questa volta a limitarci negli scarti.

Presenze istituzionali o governative dell’Italia: N° 19
Regione Basilicata, Regione Campania, Ente Provinciale di Caserta, Consorzio destinazione Italia, Regione Puglia, Regione Emilia Romagna, Regione Friuli Venezia Giulia, Regione Abruzzo, Regione Liguria, Regione Lombardia, Regione Lazio, Regione Marche, Regione Calabria, Regione Sardegna, Regione Sicilia, Regione Trentino, Regione valle D’Aosta, Regione Veneto, Enit

Presenze istituzionali della Francia: N° 1
Nice Visitors Bureau (Ufficio del turismo di Nizza)
Presenze istituzionali o governative USA N° 0
Presenze istituzionali o governative UK N° 2
Visit Scotland, Welcome UK ltd.
Presenze istituzionali o governative Cina N° 1
CTS

Costi: 16 assessori regionali + 16 segretarie + 16…………, rappresentanti di questo, quello e l'altro ancora, eccetera, allestimenti generali, pernottamenti, pranzi, cene, trasferte ……………, eccetera.

Eppure poco tempo prima leggevamo che:
Maggio 2008, dichiarazioni alla 58esima assemblea Federalberghi
Bernabò Bocca: “Non possiamo lasciare 21 diverse politiche turistiche regionali”
Michela Brambilla: “Ogni euro che da oggi verrà speso per il settore, dovrà essere produttivo di risultati concreti”.
Non ci resta che aspettare i risultati che forse già conosciamo, mentre intanto noi paghiamo!

Luciano ardoino
Fonte: http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/

23 commenti:

Plinio il Giovane ha detto...

Ciao a tutti.
Alcune considerazioni.
A) Turismo Russo in forte calo, caus congiuntura economica di una nazione ancora instabile.
B) I russi ci conoscono già a sufficenza come Italia.
C) Notae l'enorme stand della Grecia come noi sicuramente sono rimasti al fatto più che pubblicizzare le diversità si presentano con un prodotto unico e già stravisto senza pensare alla unicità.
D) vedi Spagna ( piccola) ma diversificata ( Catalogna)
E) Francia ancora più piccola.
Insomma se pubblicizzi una nazione intera è sufficente uno stand piccolo.
Se invece pubblicizzi le differenze e le peculiarità del territorio, come io penso che si debba fare, allora puoi presentarti con pacchetti differenti.
Ciao Plinio

Rembrandt ha detto...

Mi associo completamente a Plinio.
L'Organizzazione Nazionale del Turismo greco (GNTO) è un ente pubblico (PE), controllato dal Ministero del Turismo.

E non sembra abbia ottenuto molti risultati anche perchè prviene da un altro dpt.

Minister CONSTANTINE ATH. MARKOPOULOS Markopoulos
MINISTER OF TOURISM MINISTRO DEL TURISMO

Born in Athens on 28.12.1960. Nato ad Atene il 28/12/1960.
Married to Maria Pangrati. They have a daughter and a son. Sposato con Maria Pangrati. Hanno una figlia e un figlio.

Profession: MD-Thoracic Surgeon Professione: MD-toracica Chirurgo

Education: A graduate of the University of Athens Medical School. Formazione: Laureato presso l'Università di Atene Medical School. He qualified as a Vascular and Thoracic Surgeon in 1992. Egli ha qualificato come un chirurgo vascolare e toracica nel 1992. He pursued graduate studies at Montefiore Hospital in Pittsburgh (1992) Ha svolto gli studi universitari a Montefiore Hospital di Pittsburgh (1992)

Foreign languages: English and French Lingue straniere: inglese e francese

Address: Offices: 4 Voulis Street, 10562, Athens, Tel.: 210-3706325, Fax: 210-3706525, 63 Gazepi Street, 34100, Chalkida, Tel.: 22210-79850, Fax: 22210-76941. Indirizzo: Uffici: 4 Voulis Street, 10562, Atene, tel.: 210-3706325 Fax: 210-3706525, 63 Gazepi Street, 34100, Chalkida, tel.: 22210-79850 Fax: 22210-76941.

Parliamentary Activities Attività parlamentari
He was elected MP for Evia with the New Democracy party in the 2004 and 2007 elections. Egli è stato eletto deputato al Parlamento per il Eubea con il partito "Nuova democrazia" nel 2004 e nel 2007 le elezioni.


Political – Social Activities Politiche sociali - Attività
He joined ONNE.D. È entrato a far parte ONNE.D. (New Democracy Party Youth Organisation) in 1976. (Nuova Democrazia Partito giovanile) nel 1976. He was a member of the ONNE.D. Era un membro della ONNE.D. Prefectural Committee of Piraeus in 1997. Prefettura del Pireo commissione nel 1997. A member of DAP-NDFK Medical Students’ Organisation (1978-1984). Un membro del PAD-NDFK Medical Students' Organisation (1978-1984). An elected member of the Medical Students Association (1979-1984). Un membro eletto del Medical Students Association (1979-1984). He was a member of two EFEE Conventions (National Union of Students of Greece). Era un membro di due convenzioni EFEE (Unione Nazionale degli Studenti della Grecia). In 1984 he was a member of the Executive Committee of ONNE.D. Nel 1984 è stato membro del Comitato esecutivo del ONNE.D. and then of ΜΑ.ΚΙ. e poi di ΜΑ.ΚΙ. (Greek Student Movement). (Movimento studentesco greco). He was a member of the Greek Economic and Social Committee for Health for the New Democracy party (1984-1987). Era un membro della comunità greco-Comitato economico e sociale per la salute per il partito Nuova democrazia (1984-1987). A member of the Regional Organisation of the New Democracy party, and President of the Region of Epirus (1987-1988) and the Region of Western Greece (1988-1989). Un membro della organizzazione regionale del partito "Nuova democrazia", e il Presidente della Regione Epiro (1987-1988) e della Regione Grecia occidentale (1988-1989). He served as Vice-President of the Board of Directors of the National Youth Foundation (1989-1992). Ha servito come Vice-Presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Nazionale della Gioventù (1989-1992). In 1990 he took part in the Hellenic-American Leadership programme at the White House , on the topic of "Cyprus, and the 7:10 ratio in US aid to Greece and Turkey". Nel 1990 ha partecipato al-ellenica Leadership programma americano alla Casa Bianca, sul tema della "Cipro, e il rapporto di 7:10 in aiuto degli Stati Uniti per la Grecia e la Turchia". In 1993 he joined the POL.AN. Nel 1993 è entrato a far parte del POL.AN. (Political Spring) Party. (Politiche di primavera) parte. He rejoined the New Democracy Party in February 1999. Egli raggiunse il partito Nuova democrazia, nel febbraio 1999. Since 1992, he worked as a supervisor in the «Pendeli» hospital, and other private health centres, and has held the position of Director of the «ATHENS CENTRAL CLINIC» since 2000. Dal 1992 ha lavorato come supervisore nel «Pendeli» ospedale, e di altri centri sanitari privati, e ha ricoperto la carica di direttore del «ATENE CENTRALE CLINIC» dal 2000. He is a member of the European Society of Thoracic Surgeons. E 'membro della Società Europea di Chirurgia Toracica.

Stella di mare ha detto...

La prossima volta mi presento ad un concorso cardio-chirurgico, chissà che non mi prendano e magari riesco a fare la primaria/o. Poveri pazienti.

vinc ha detto...

Quello che mi procura fastidio è la considerazione del totale assenteismo e menefreghismo da parte di coloro che dovrebbero vigilare su queste spese improduttive. Mi riferisco ai consiglieri regionali dell'opposizione, qualsiasi colore politico sia. Nessuna notizia in merito e tiriamo a campare, siamo in Italia.

Francesco Pedroni ha detto...

Italia e Grecia.
Che combinazione!

sergio cusumano ha detto...

Sto cercando di informarmi del perchè vi siano alcune regioni italiane che non sono rappresentate alla MITT di Mosca.
Ne sapete niente?

Stella di mare ha detto...

Ho cercato su internet ma non c'è niente.

Marina

Nicolò, il pianista ha detto...

Ho letto la lista dei partecipanti alla manifestazione emessa dalla MITT e sono infatti presenti 16 regioni. Federalberghi sostiene invece che siano 14, altre testate giornalistiche affermano che sono 15.
E' mai possibile che nessuno di questi si sia collegato con il sito della manifestazione per conoscere il numero dei partecipanti?

Stella di mare ha detto...

Ma è scritto in inglese.
Ci sarà qualcuno che lo conosce?

Marina

Nicolò, il pianista ha detto...

Se è per questo c'è la traduzione in internet.
No, credo che non siano in grado di tragionare e darsi da fare per sapere.

Luciano Ardoino ha detto...

Credo che reclamizzare il 17 marzo le proprie prerogative turistiche sia troppo tardi e che tali manifestazioni siano organizzate per i ritardatari e per coloro che non hanno ancora ricevuto sufficienti prenotazioni. Questo è un dato di fatto e a dimostrazione di quello che dico vi sono i risultati di fine stagione che ne rispecchiano le conseguenze. Chi si presenta a Mosca con grandi reclami non ottiene mai buoni risultati e mai in sintonia con le altre nazioni.
Non ci resta che aspettare per vedere se Toscana, Umbria, Molise e Piemonte che sono le regioni non rappresentate alla MITT di Mosca, avranno delle notevoli ricadute in questo settore nella prossima estate, ma dubito che non si troveranno in sintonia con il resto dell’Italia.
Sono in perfetto accordo con Plinio per quanto riguarda la diversificazione territoriale ma in questo caso cosa dovrebbe succedere se fossimo gli USA, la Cina oppure il Brasile che notoriamente hanno distinzioni molto maggiori tra Stati o regioni da proporre. Dovremo forse affittare tutta l’intera regione di Mosca per reclamizzarci? Il marketing turistico, per quello di cui sono a conoscenza, ha simultanee analogie con la moda, cosa di cui siamo sempre all’avanguardia. Il prodotto va reclamizzato molto prima e con delle innovazioni che portano gli altri stati, nella stagione susseguente, a copiarci.
Ecco che in questo periodo vengono trovate nuove soluzioni e nuovi programmi che ti manterranno sempre in anticipo con i concorrenti. Noi a Mosca cosa presentiamo? Forse un nuovo sviluppo della richiesta, una nuova classificazione alberghiera che ha stupito favorevolmente il mondo e gli operatori turistici internazionali, una nuova programmazione delle scuole alberghiere coadiuvate dall’industria o tanto altro di produttivo? Ditemi voi, cosa presentiamo di nuovo?
Chi non conosce le bellezze dell’Italia o non ne ha mai sentito parlare del nostro mare, dei nostri monti, dell’arte, della nostra cultura e….luciano.

Plinio il Giovane ha detto...

Caro Luciano come già ampiamente detto, L'Italia non avrebbe neanche bisogno di andare alle fiere, l'Italia è superconosciuta, ecco che bisogna far conoscere quello che gli stranieri e anche moltissimi italiani non conoscono del nostro territorio.
La riviera romagnola è conosciuta per il mare e il divertimento ( parchi ecc), già è tanto ma dietro c'è arte cultura,enogastronomia sport ecc e questo non si conosce).
I tempi di programmazione per la promozione sono tutti sfalsati, prima cosa bisogna ordinare i tempi di uscita, è inutile che spendo soldi in pubblicità a settembre quando la stagione finisce, o faccio pubblicità per Pasqua a maggio, poi programmazione eventi anzi questi prima della pubblicità, poi trovare le strade.
Noi prima facciamo i mezzi e non sappiamo come e cosa portare.
Scusa la confusione ma ho fretta, avevo voglia di commentare.
Ciao Plinio

Luciano Ardoino ha detto...

Nessuna confusione caro Plinio, è tutto perfettamente comprensibile.
A presto

fabrizio ha detto...

Ciao Luciano,
sono fabrizio di Breakfast Tv (http://www.bandbroma.net)
Con Breakfast Tv stiamo sperimentando nuovi modi di comunicare integrando al linguaggio del blog quello della internet television. Sarebbe mio interesse coinvolgerti nel progetto attraverso la realizzazione di settimanali brevi format d' approfondimento sullo stile di Tutto Sbagliato Tutto da Rifare. Un punto della settimana col tuo commento, che verrà realizzato e trasmesso da Breakfast Tv ed ovviamente reso disponibile per l' integrazione anche sul tuo blog. Noi ci occupiamo della parte tecnica, tu dei contenuti della rubrica (presumibilmente settimanale o bisettimanale). A te serve solo Skype. Pensavo ad un approfondimento collegato al tuo blog, della durata di 5/10 minuti. Fammi sapere cosa ne pensi e se vuoi da un' occhiata alla video intervista che abbiamo realizzato pochi giorni fa per farti un' idea delle potenzialità del mezzo. A presto. Ciao!

Rembrandt ha detto...

Se mi posso permettere, dopo aver letto Fabrizio, vorrei che lei accogliesse l'invito.
Non molto tempo fa ci disse che lo scopo di questo blog era il miglioramento, anche se inascoltato, del settore turistico, quindi perchè non ampliarne l'eco.
Rispettosamente permettendomi.

vinc ha detto...

Mi associo a Rembrandt e rilancio che potrebbe essere un segnale per questi burocrati del settore.
Due bocche che parlano sono sempre meglio di una, se vuoi far sapere la tua idea.
Non mancherò una puntata.

Stella di mare ha detto...

Mi hanno telefonato per associarmi a questo invito.
Non era necessario!
Sarei veramente felice di vederti e sono certa del prodotto che potrà scaturire da questa cosa.
Marina

sergio cusumano ha detto...

Caro GM se non accogli l'invito non mi collego più con il tuo blog.
Vai e castiga con eleganza.

Francesco Pedroni ha detto...

Una volta ogni 15 giorni?
Una volta alla settimana?
Tutti i giorni!

Capito il mio pensiero?
Naturalmente sempre con rispetto, perchè non ha certo bisogno dei miei consigli.

Stella di mare ha detto...

C'è qualcuno contro?

Nicolò, il violinista ha detto...

Contro cosa?

Stella di mare ha detto...

Non riesco più a vedere il post "chissenefrega".
Sa pete dirmi il perchè?

Marina

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Marina,
dopo averlo riletto attentamente ho pensato di sostituirlo con il prossimo sul Ministero del Turismo.
Credo fosse troppo duro.
A presto
Luciano