mercoledì 21 giugno 2017

Se la trasparenza di Giovanni Toti è questa... cou belin (eccome no!)

Certo che se chi dirige delle catene alberghiere o di navigazione facesse inserire, tanto per fare un esempio, le spese del food & beverage nel dipartimento della manutenzione per le apparecchiature elettriche o via dicendo, beh; sai quanti calci nel culo avrebbe preso dalla proprietà!
E se li darebbe da solo ('na fatica corrersi dietro da solo) nel qual caso l'ambaradan lo producesse addirittura lui. Eppure pare che ci sia qualcuno che lo fa.
Mi spiego meglio...


8,4 km di tappeto rosso tra Rapallo, Santa Margherita fino a Portofino (record del mondo), anche se forse quelle palanche sarebbe stato meglio spenderle per migliorare qualcosa di esistente che tanto bene da quelle parti non è che va...
… diciamo che è come pensare più all'etichetta di una scatola di pelati piuttosto che alla bontà del suo contenuto... e senza nulla togliere alla brillante idea che però andrebbe fatta solo e quando tutto il resto è perfettamente in qualità.
Vabbeh, tanto non lo capiranno mai e andiamo avanti...


In Commissione regionale viene chiesto al presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, il costo della bella pensata e lui di rimando: “6.000 euro dalla banca CariSpezia mentre il resto da un privato”, e morta là.
Ma a Fabio Tosi, un consigliere regionale del M5S, la cosa non riesce proprio ad andar giù e ci si mette di buona lena per cercare di capirne l'andazzo.
Gli risulterà poi che quell'ipotetico “privato” non è altro che Liguria Digitale (Società Consortile per azioni) di proprietà... ma tu guarda un po'... proprio della Regione Liguria.
Alla Faccia del “privato”, neh!


A questi punti saltano fuori altri innumerevoli prezzi del costo di quel belin di red carpet... G. Toti, infatti, colto con le mani nella marmellata, tenta dei salvataggi... 16.000 euro (?... ved. qui) e via cantando.
Ma un presidente di Regione non dovrebbe, ripeto dovrebbe visto che menziona alla moda del due per tre la trasparenza e l'onestà, dire la verità?... vabbeh, dai scherzavo.
Nel mentre il totale dell'immaginario “privato” arriva circa a ben 31.000, a cui però andrebbe anche sommata la spesa per il posizionamento (6.500 euro), portando il totale a circa 50/55.000 euro, aggiungendoci appunto anche quelle della banca Carispezia.
Ma cerchiamo di capire il perché un'agenzia “DIGITALE”, e lo dice anche il nome, Liguria Digitale, fa spese che poco le sono di pertinenza o che le competono... ricordate le spese del food and beverage riportate nella maintenance... ma soprattutto, vi ricordate i calci nel culo?... e allora...


comunque, pare che in base al suo statuto, possa svolgere attività di comunicazione e nell'ambito di questa fare da stazione appaltante.
E lo fa al posto dell'altra agenzia, sì quella che sarebbe più attinente allo scopo turistico come appunto il red carpet è in verità stato.
E sarebbe l'agenzia InLiguria del marketing turistico, ma ahimè/ahinoi amministrata da un trombato politico, tale Carlo Fidanza (ved. qui... di Fratelli d'Italia come l'assessore Gianni Berrino) dicono che sia stato voluto espressamente (?) dalla Giorgia Meloni, che di specifiche conoscenze ne aveva, e presumo ne abbia ancora, lo zero periodico senza virgola alcuna... 0000000... fino alla fine.


Dicono poi che tra l'assessore ed il Dg dell'agenzia (e pure dello stesso partito) non corra buon sangue, a chiara dimostrazione che del turismo, a loro, non può fregare di meno, altrimenti agirebbero proprio all'opposto, poiché è solo andando d'accordo che le cose vanno alla grande.
Infatti, fatta una piccolissima ricerca, pare che all'agenzia del marketing turistico, InLiguria, abbiano abbassato enormemente il budget di loro spettanza... portandomi così a pensare a che picchio servano le oltre 40 prs. (?) che in questa ci “lavorano”.
A conti quasi fatti dovrebbero spendere il triplo, se non qualcosina anche di più, per pagare quegli stipendi, lasciando praticamente pochi spiccioli per la promozione turistica della Liguria.
Vabbeh, lasciamo stare, anche perché in 'sta faccenda abbiamo già dato su di questo blog fino alla nausea, e vediamo che altre spese ha affrontato Liguria Digitale che di “digitale” hanno ben poco, anzi niente.
Ma prima qualche precisazione sull'acquisto del tappeto rosso, anche per evidenziare qualche “balla” del Toti raccontata a mo di obici durante la guerra che ne sparavano in gran quantità.


Infatti... quiil link per l'ordine di acquisto del red carpet... denominato per l'occasione "SPRING WALK" (passeggiata di primavera).
C'è la data di pubblicazione del bando e praticamente si evince che alla gara del red carpet ha partecipato solo un'impresa.
... altri 6.500 euro per la posa come già detto...


Comunque, visto i miei dubbi sulla possibilità che in LD possano comprare cose che manco a parlarne, andando qui e selezionando Esiti senza Bando nonché facendo una ricerca per Amministrazione scegliendo Liguria Digitale... buon divertimento!
Ho visto acquisti di fiori e di focacce al formaggio per un evento milanese sui fiori e tante altre belle cosette come riportato dalla stampa ma nessuno che abbia fatto accenno (io non lo ricordo) a quei 61.000 euro per polizze vita dirigenti... fin dal 2013, pare.
Ora ben capisco i vari benefit (cellulare, allowance, auto etc.) ma mai m'era capitato di vedere e di pagare la polizza a vita dei miei o altrui dirigenti.


Potevano mancare i servizi televisivi per altri 8.000 euro + IVA ?
... un po' di pubblicità su camion vela ci stava tutta ...
E vai pure con 'sti 2.400 euro + IVA
A quanto siamo arrivati ?
Sicuramente sopra la soglia comunitaria, ma tanto basta frazionare e il problema si risolve facile facile... 
Sarà finita qui?... non credo!


... e dai ... ma non vuoi fare un po' di pubblicità anche sugli autobus del Tigullio ?
Suvvia... te la cavi con appena 4.000 euro + IVA ? 
... quasi quasi dimenticavo gli stendardi da euro 2.960 + IVA 


Ora, se ho fatto il conto giusto, dovremmo essere arrivati +/- ad euro 49.168,68 + IVA.
E secondo me c'è ancora dell'altro...
... se poi ne avete ancora voglia e andate qui:


selezioni Esiti senza BANDO, nel riquadro scegli l'opzione Esiti Senza Bando, nel campo Oggetto inserite le parole Spring Walk e poi nel riquadro premete il bottone Avvia ricerca, vedrete che vi saltano fuori 6 risultati.


Ora se fate click, riga per riga, nella casella ALLEGATI, troverete i testi veri e propri dei bandi ed anche le determine a contrarre (i veri e propri atti amministrativi) con le cifre "presunte", tipicamente più elevate di quelle poi aggiudicate che trovate invece facendo click, riga per riga, nella colonna ALLEGATI ESITI.


Poi si viene a sapere che Giovanni Toti, il governatore della Liguria, ha "dato" 1,1 milioni di euro a Liguria Digitale per le spese di comunicazione... ma non esiste la Legge Brunetta che pone il tetto a 280.000 euro per quelle spese?

Beh, che dire?