sabato 21 febbraio 2009

E' quì che si allenano?


In data 20 febbraio 2009 sul sito di Federalberghi compare la nuova dichiarazione di Bernabò Bocca Presidente Confturismo-Confcommercio-Federalberghi in merito all’occupazione nel compartimento turistico che a causa della grave flessione produrrà nel 2009 una perdita di circa 100.000 impiegati a cui vanno aggiunti 50.000 occupanti dell’indotto; portando il totale a circa 150.000 lavoratori.

Questi dati derivano dalla preventiva chiusura ( da 8.000 a 13.000 unità) di piccole-medio imprese del settore in sentore di fallimento, in maggioranza a conduzione familiare, cui vanno sommate eventuali ricadute sull’agro-alimentare e sul Made in Italy (moda e commercio).
Come dire; proprio un bel canovaccio.

La soluzione del Presidente, in collaborazione con il Sottosegretario con delega al turismo Michela Brambilla, è quella di incentivare l’offerta con i 5 mln di euro istituiti per l’adozione di un bonus commisurato al reddito familiare per i connazionali che faranno vacanze in Italia (circa 20.000), al fine di spingere la domanda e salvaguardare l’offerta.
Tutto risolto?

Come già accennato in una mia precedente questi bonus sono stati copiati dalla Francia dove però, per contribuire all’innalzamento dei turisti locali nella nazione, sono stati stanziati ben 908 mln di euro che hanno prodotto il 5% in più delle presenze.
Ora, calcolando che l’impegno monetario italiano erogato è circa una duecentesima parte di quello francese e che le presenze turistiche in quel territorio sono pressoché doppie delle nostre, si avrà un incremento delle presenze pari a 0,0125.
Ma dove si allenano?

12 commenti:

Rembrandt ha detto...

Buona sera,

però che bei rimedi è come avere una gamba in cancrena e pensare a limarsi le unghia dei piedi.

Stella di mare ha detto...

Ciao Rembrandt,

ottimo il paragone e ci aggiungo che la cancrena la stanno procurando loro al turismo.
Si potessero almeno amputare, ossia si riuscisse a levarli di torno. Ma il Berlusconi non si accorge dell'inutilità di questi signori? I dati statistici che quotidianamente ci arrivano, non lo portano a capire che quel dipartimento gestito così è inopportuno e insignificante? 150.000 operai a spasso nel settore non contano nulla?
Capisco la situazione globale ma che l'Italia sia sempre in fondo alle classifiche no, questo non lo capisco, credo che anche loro non lo capiscano.
Sono incavolata, scusami.

Rembrandt ha detto...

Cara Marina,

se pensi che la maggior parte di noi, con il turismo, ci lavora e vive, immagina il nostro incavolamento.

Luciano Ardoino ha detto...

Non c'è limite alle incongruenze di questo signore.
Ha basato tutto il suo dire sulle disgrazie nazionali ed infatti non perde occasione di elencare dati sempre pessimi. E' anche vero che non ha altre possibilità e probabilmente neanche altre conoscenze.
Improduttivo.

Francesco Pedroni ha detto...

Ma come fanno sempre ad eleggerlo?
Ho visto su internet che ha più cariche lui che il Presidente della Repubblica.
E' un altra dimostrazione tutta italiana che i meriti vanno sempre nella direzione dei furbi?
Non mi aspetto risposte a questa stupida domanda; la risposta è talmente ovvia che...

Stella di mare ha detto...

E se non gli funzionasse la calcolatrice?

vinc ha detto...

Vuoi forse dire che sia lui che la Brambilla usano la stessa calcolatrice?
Vincenzo

Stella di mare ha detto...

Luciano come hai calcolato quella percentuale che stò impazzendo?
Grazie

Marina

vinc ha detto...

Usi anche tu la stessa di Bocca e della Brambilla.
Dai scherzo!
5% diviso 200 ... il totale lo dividi per 2 che sono le presenze francesi doppie delle nostre.

Ciao

Francesco Pedroni ha detto...

Quindi di quei 150.000 si salveranno solo lo 0,0125?
Che dire, è un bel risultato di attaccamento al lavoro altrui.
E questa persona è a capo di Federalberghi?
No, c'è qualcosa che non quadra!

Stella di mare ha detto...

C'è qualche cosa che non quadra?
Mi sai forse dire se c'è qualche cosa che quadra?
Cavolo, 150.000 impiegati a spasso e quelli stanno a raccontarcela?
Perchè non intervengono come alla Fiat o simili?
Siamo classificati come cittadini di serie B?
Chi mi risponde a questi interrogativi?

Luciano Ardoino ha detto...

Cara Marina,
purtroppo queste cifre entro breve tempo raggiungeranno numeri inimmaginabili. E' recente il dato di circa 3 mln di nuovi disoccupati in Italia.

luciano